skip to content
  • it

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento

Manager della PA

Il 5 aprile 2017, dalle ore 9.30, si svolgerà presso la sala Convegni della Biblioteca del Dipartimento DEMM dell'Università del Sannio, Piazza Arechi Benevento, il seminario su "La valutazione delle performance delle amministrazioni pubbliche: bilanci e prospettive", organizzato dal Consiglio di Corso di Master universitario di II livello in "Manager nelle amministrazioni pubbliche" (Università del Sannio) e dalla Scuola di Governo del Territorio, diretta dal prof. Riccardo Realfonzo, a conclusione della I edizione del master. Il seminario si inserisce anche nel programma di formazione del Dottorato di ricerca "Persona Mercato Istituzioni" dell'Università del Sannio, coordinato dalla prof.ssa Antonella Tartaglia Polcini.

All'iniziativa parteciperanno studiosi di diverse università e varie estrazioni culturali: Alessandra Pioggia dell'Università di Perugia, Alessandro Boscati dell'Università di Milano, Severino Nappi dell'Università Pegaso di Napoli e Alessandro Natalini dell'Università Parthenope di Napoli, componente OIV della Regione Campania, Silvana Riccio, prefetto di Catania e componente OIV della Regione Campania; i docenti dell'Ateneo sannita e del master: Gilda Antonelli, Fabio Michele Amatucci, Pietro Amenta, Olimpia Meglio. Una relazione sarà svolta anche da Andrea Nappi, diplomato del master. I saluti istituzionali saranno portati dal rettore dell'ateneo sannita, Filippo de Rossi, dal prefetto di Benevento, Paola Galeone, e da Giuseppe Marotta, direttore DEMM, Riccardo Realfonzo, direttore della Scuola di Governo del Territorio, Antonella Tartaglia Polcini, coordinatore del Dottorato di ricerca in Persona Mercato Istituzioni, e Ferdinando Flagiello, amministratore delegato "Promos Ricerche". Il seminario sarà introdotto e coordinato da  Rosario Santucci, docente coordinatore del master. Prima dell'inizio del seminario saranno consegnati i diplomi agli studenti del master e tre premi della Scuola di Governo del Territorio e di Promos Ricerche agli studenti più meritevoli.

Il seminario chiude un'esperienza ricca e ambiziosa, svolta all'insegna dell'interdisciplinarità e della formazione orientata verso nuovi modelli gestionali delle amministrazioni pubbliche, improntati, oltre che alla legalità e all'imparzialità, al buon andamento, alla trasparenza e alla realizzazione di risultati dell'azione amministrativa. In continuità con l'esperienza del master, il seminario si incentrerà sulla valutazione delle performance delle amministrazioni pubbliche, in una prospettiva multidisciplinare con la presenza di esperti di varie discipline (giuristi, aziendalisti, statistici) e titolari di uffici pubblici di assoluta rilevanza. Il tema della valutazione delle performance delle pubbliche amministrazioni appare strategico, se s'intende perseguire un'effettività dell'azione delle stesse, a vantaggio dei cittadini. Consente di apprezzare i risultati delle amministrazioni pubbliche sia valutando la dirigenza pubblica, sia valutando l'organizzazione e i servizi garantiti. Gli strumenti e i metodi a sostegno delle decisioni offrono percorsi per scelte razionalmente ponderate. Il seminario si pone dunque in un'ottica di valorizzazione dell'efficacia trasparente, contribuendo a rendere le amministrazioni pubbliche, per il cittadino, "case di vetro" nelle quali poter verificare il buon funzionamento della macchina amministrativa, con la politica dedita all'indirizzo e al controllo della burocrazia e con la dirigenza impegnata nella realizzazione della razionale gestione delle risorse. Un'organizzazione delle amministrazioni pubbliche così articolata permette quindi ai cittadini e a tutti gli stakeholder di immettersi nel circuito politica-amministrazione, osservare lo svolgimento fisiologico della relazione tra i responsabili dell'amministrazione ed esercitare diritti, poteri e scelte politiche nel modo più consapevole ed informato possibile. Il seminario interviene in un momento di modifica del quadro normativo (sono in avanzata gestazione i decreti legislativi attuativi della cd. riforma Madia, la l. n. 124/2015): potrà anche - con gli esperti che vi partecipano - delineare positività e negatività del nuovo che avanza, dopo aver ragionato sull'assetto attuale.