skip to content
  • it
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento

Maria Paradiso a capo del Social Sciences Committee dell'Academia Europaea

Maria Paradiso

La professoressa Maria Paradiso dell’Università del Sannio è stata nominata presidente del Social Sciences Committee dell'Academia Europaea (Londra).  Docente di geografia politica ed economica dell’ateneo sannita, la professoressa Paradiso nel 2016 ha ricevuto il Commission Excellence Award delI’International Geographical Union per il lavoro svolto in qualità di presidente della Commission Mediterranean Basin.

L'Academia Europaea è advisor ufficiale di Bruxelles per le politiche di ricerca e relativi bandi. Ne fanno parte numerosi premi Nobel. In particolare, la sezione delle scienze sociali dell'Academia Europaea si occupa a livello internazionale di studi interdisciplinari e comparativi coinvolgendo antropologi, demografi, geografi, politologi, sociologi ed economisti.

Maria Paradiso è professore ordinario abilitato di Geografia Politica ed economica in servizio come professore associato nell'Università del Sannio. Presidente della Commission Mediterranean Basin dell'IGU- International Geographical Union, rappresentante dell’Italia per il CNR nell’IGU, è Primary Coordinator del progetto FP7 Marie Curie MEDCHANGe – EuroMediterrranean changing Relationships, un progetto scientifico in partenariato con 9 università tra Europa, Nord Africa, Medio Oriente, di cui proprio l’Università del Sannio è capofila. È membro designato dopo valutazione tra pari del Direttivo di Scienze Sociali dell’Academia Europea (Londra); editor di riviste internazionali, autrice di oltre centro pubblicazioni tra monografie, articoli, capitoli e ha svolto un’intensissima attività di relatore invitato e organizzatrice di convegni nazionali ed internazionali inerenti la geografia mediterranea in particolare lo studio delle mobilità umane, la geopolitica, e in passato la pianificazione territoriale per l'innovazione, gli aspetti geografici della Società dell'Informazione. I suoi principali interessi scientifici attuali riguardano le mobilità umane in Europa e nel bacino mediterraneo.