skip to content
  • it

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento

Maurizio De Giovanni a Unisannio Cultura

A Benevento il 29 maggio lo scrittore Maurizio De Giovanni è stato ospite di Unisannio Cultura.

L’autore napoletano ha presentato “Il resto della settimana”, il libro uscito nel 2015 per edizioni Rizzoli. L'opera, che segna un cambiamento di registro rispetto ai gialli del commissario Ricciardi e dell’ispettore Lojacono, è dedicata alla grande passione dello scrittore, il tifo per la sua squadra.

L’incontro è stato aperto dai saluti del rettore Filippo de Rossi e del prorettore Massimo Squillante. È intervenuto Guido Trombetti, docente della Università Federico II di Napoli e tifoso del Napoli. L’intervista è stata condotta dal giornalista Enzo Colarusso.

Il resto della settimana

Il bar di Peppe è un minuscolo porto di mare nel ventre di Napoli. Uno di quei bar accoglienti e familiari, sempre uguali a se stessi, dove sfogliatelle e caffè sono una scusa per chiacchierare, sfogarsi, litigare e fare pace. Inferno o paradiso, dipende dal momento. Ma più di ogni altra cosa è il luogo ideale dove prepararsi all'Evento, quello che la domenica pomeriggio mette tutti d'accordo intorno a un'unica incontrollata passione. Alla cassa del bar c'è Deborah - rigorosamente con l'acca, ostentata come un titolo nobiliare che parla al cellulare sempre incastrato tra spalla e testa, mentre Ciccillo, il tuttofare di origine asiatica, è ovunque perché non si ferma mai. A uno dei tavolini siede invece il Professore, attento osservatore dei sentimenti umani, che a un passo dalla pensione ha deciso di scrivere un libro facile facile, che sappia parlare a tutti. Già, ma quale argomento può raggiungere il cuore e l'anima della gente? La risposta è sotto i suoi occhi, nella trepida attesa dell'Evento. Il resto della settimana è un vero romanzo sudamericano: è gioia e nostalgia, è la poesia di un sogno, è la celebrazione di un gioco. È un diario dell'emozione che uomini e donne vivono giorno dopo giorno, e che calamita ricordi, ossessioni e amori. È come il caffè napoletano, una sintesi perfetta di gusto ed energia: ti colpisce forte e ti dà il coraggio per affrontare le avversità della vita, fuori dal bar.