Comunicati stampa Ateneo

COMUNICATI STAMPA ANNO 2009

 

 

Data: 31/12/2009

Allegati:

   

 

 

C.S.08.01.09
CONFERENZA SULLA DIDATTICA E SULLA RICERCA
LunedÏ 12 gennaio 2009 - ore 10.00
Aula Magna Complesso SantíAgostino

LunedÏ prossimo, 12 gennaio, presso líAula Magna del Complesso SantíAgostino di Benevento, líUniversit‡ degli Studi del Sannio ha organizzato una Conferenza sulla Didattica e sulla Ricerca. La giornata di riflessione e confronto avr‡ inizio alle ore 10. Il programma prevede una introduzione a cura del Rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino. A seguire le relazioni dei professori Francesco Guadagno, delegato del Rettore alla Ricerca, e Maurizio Sasso, delegato del Rettore alla Didattica. Sono previsti gli interventi di Lorenzo Zoppoli, presidente Nucleo di Valutazione; Cosimo Rummo, presidente di Confindustria Benevento; Diassina Di Maggio, direttore A.P.R.E. (Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea); Cosimo Risi, consigliere diplomatico della Regione Campania; Raimondo Pasquino, vice presidente della CRUI. Le conclusioni saranno affidate a Nicola Mazzocca, assessore alla Ricerca scientifica della Regione Campania. Infine, alle ore 16.00, interverr‡ il sindaco di Benevento, Fausto Pepe, sulle problematiche connesse allíedilizia universitaria.

C.S.12.01.09
RESOCONTO PRIMA PARTE
CONFERENZA SULLA DIDATTICA E SULLA RICERCA

I docenti e il personale tecnico-amministrativo, insieme ad alcuni studenti dellíAteneo sannita, hanno partecipato stamani, presso il Complesso di SantíAgostino, alla ìConferenza sulla Didattica e sulla Ricercaî che avvia una serie di incontri di riflessione tra le diverse componenti universitarie e che questíanno sostituisce la consueta celebrazione di inaugurazione dellíanno accademico. La discussione si Ë soffermata su questioni riguardanti i cambiamenti in atto nellíUniversit‡ italiana e le misure da intraprendere e incrementare per affrontare in maniera risoluta le trasformazioni.
In apertura di lavori il Rettore Filippo Bencardino ha dichiarato: ìViviamo dagli anni í80 un susseguirsi di riforme che avrebbero dovuto essere costruttive e migliorative e a cui abbiamo dovuto adeguarci con affanno. LíUniversit‡ ñ ha spiegato ñ Ë cambiata nella funzione perchÈ Ë chiamata ad essere il motore dello sviluppo locale, impegnato nel trasferimento tecnologico e nella creazione díimpresa. Una funzione molto importante che non deve, perÚ, far dimenticare líaltro ruolo fondamentale dei centri di sapere: la formazione della classe dirigente. LíUniversit‡ deve rimanere un bene pubblico che promuove lo sviluppo del territorio e forma cittadini consapevoli. Le accuse di inefficienza, i risultati di alcune classifiche internazionali non devono contribuire ad una visione negativa dellíUniversit‡ italiana. I parametri con i quali si giudica si riferiscono, spesso, a modelli lontani dal nostro, a contesti e sistemi, come quelli anglosassoni, completamente diversiî. Il rettore si Ë inoltre soffermato sulla necessit‡ di incrementare líorientamento degli studenti in uscita dagli istituti superiori, e di favorire un raccordo maggiore tra líultimo anno della scuola e líuniversit‡; sullí opportunit‡ in Campania di una programmazione complessiva dellíofferta e delle azioni comuni da parte delle Universit‡.
La relazione del professore Francesco Guadagno, delegato del Rettore alla Ricerca, ha fornito un significativo quadro sullo stato di salute della ricerca nellíUniversit‡ del Sannio. ìI dati ñ ha dichiarato ñ rilevano un giudizio positivo, confermato anche da valutazioni nazionali. Per líAteneo sannita nel trienno 2004-2006 - ha riportato ñ il 78,2% dei finanziamenti alla ricerca provengono da risorse esterne. Il 47,6% dei docenti Ë stato impegnato in progetti PRIN. 74.300 euro le risorse disponibili in media per ricercatoreî. Infine il professore Guadagno ha individuato tre aspetti sui quali Ë necessario intervenire: ìil frazionamento della ricerca sia a livello dipartimentale che di Ateneo; un maggiore coordinamento tra i ricercatori e uníopera di internazionalizzazione capace di creare le basi per incrementare la progettualit‡ europeaî.
Il professore Maurizio Sasso, delegato del Rettore alla Didattica, ha effettuato un confronto di dati sullíattivit‡ didattica tra il contesto nazionale e il caso sannita. ìLíUniversit‡ del Sannio ñ ha dichiarato ñ dal 1998, anno dellíavvenuta autonomia, ha raddoppiato i propri iscritti a fronte di un sistema universitario italiano che ha avuto una crescita modesta. Presenta, inoltre, una struttura piramidale nella distribuzione dei ruoli con una ampia e giovane fascia di ricercatori alla baseî. Sul tema della valutazione i controlli sono arrivati da pi? parti. ìContrariamente a quanto comunemente si pensi ñ ha detto il prof. Sasso - sulle amministrazioni pubbliche in generale e sulle universit‡ in particolare, gli Atenei sono costantemente soggetti ad un articolato sistema di valutazione delle molteplici attivit‡ che in essi si esplicano. L'Universit‡ degli Studi del Sannio Ë stata sottoposta ad un costante processo di valutazione: da parte del Nucleo di Valutazione di Ateneo; da parte dei massimi organi nazionali preposti alla valutazione del sistema universitario, come il CNVSU e il CIVR, e nellíambito di specifici progetti (ECTS)î.Sul tema dellíinternazionalizzazione si Ë soffermato Cosimo Risi, consigliere diplomatico della Regione Campania. ìIl nuovo scenario internazionale ñ ha affermato ñ dopo India e Cina, ci apre ad un altro mercato, quello magrebino, in forte crescita e di ampio interesse per tutto il bacino mediterraneoî. Risi ha, infatti, annunciato la nascita in Campania di un istituto in grado di attirare, soprattutto per il settore scientifico, giovani ricercatori provenienti dalle aree del Mediterraneo. ìLe Universit‡ campane ñ ha infine sottolineato ñ hanno ancora difficolt‡ ad intercettare i fondi del Programma Quadro Ricerca dellíUnione europea ed in questo senso si rende ancora pi? necessario il raccordo tra Regione e Universit‡î.
Il presidente di Confindustria Benevento, Cosimo Rummo, ha richiamato la necessit‡ di un costante rapporto tra il mondo universitario e le imprese. ìEí necessario ñ ha detto ñ preparare i giovani studenti ad una formazione orientata alla gestione delle piccole e medie imprese e di quelle imprese familiari che costituiscono il 99 per cento delle aziende italianeî.
Infine Ë intervenuto líassessore alla Ricerca scientifica della Regione Campania Nicola Mazzocca: ìLa Regione Campania ñ ha detto ñ Ë determinante per il sistema universitario campano. Per ogni docente, circa il 12 per cento dei fondi ministeriali viene incrementato con fondi regionali. La Legge 13, la Legge 5 rappresentano delle opportunit‡ che abbiamo voluto migliorare. Un altro aspetto Ë rappresentato dallíinnovazione, in tal senso abbiamo riscritto le linee strategiche per líinnovazione cercando di far partire i fondi PON e Por in modo coeso. Anche sullíinternazionalizzazione ñ ha precisato ñ abbiamo sviluppato molte azioni. » necessario, perÚ, migliorare e implementare delle questioni importanti come la tutela della propriet‡ intellettuale e la disponibilit‡ di aziende in grado di accompagnare lo sviluppo dei prodotti della ricerca. Se non siamo in grado di autodeterminarci, subendo solo i cambiamenti che ci vengono dallíesterno, non possiamo ottenere dei risultati e accedere a delle premialit‡î.
La discussione Ë continuata con líintervento di numerosi docenti. In sala cíera anche líon. Costantino Boffa. La Conferenza Ë proseguita nel pomeriggio con un intervento del sindaco di Benevento, Fausto Pepe, sulle problematiche connesse a

C.S.13.01.09
RESOCONTO SECONDA PARTE
CONFERENZA SULLA DIDATTICA E SULLA RICERCA
INTERVENTI SULLíEDILIZIA UNIVERSITARIA

Le problematiche connesse allíedilizia universitaria sono state al centro della discussione pomeridiana della ìConferenza sulla Didattica e sulla Ricercaî organizzata, nella giornata di ieri, dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio per avviare una riflessione partecipata e condivisa su tematiche e prospettive future riguardanti líintera comunit‡ accademica sannita.
Líintervento del sindaco della citt‡ di Benevento, Fausto Pepe, ha confermato la volont‡ dellíEnte di rinnovare e rinsaldare i rapporti con líUniversit‡. ìLíAteneo sannita ñ ha detto Pepe ñ Ë nato dieci anni fa per una stagione di coordinamento che andava al di l‡ della politica e che creÚ le condizioni giuste per la nascita e la crescita dellíUniversit‡ a Benevento, divenuto un attrattore primario per la citt‡. Alla politica e alle istituzioni spetta il compito di ripristinare quella stagione favorevole. Va rinnovata líintesa stipulata nel 1997 e va creata una prospettiva per andare avanti e programmare i prossimi dieci anniî. Il sindaco ha confermato líintenzione di aumentare le potenzialit‡ attrattive dellíUniversit‡ del Sannio inserendola nella previsione programmatica del nuovo Piano Urbanistico Comunale. Stanno, intanto, per terminare i lavori di recupero del complesso di San Vittorino che il Comune consegner‡ a breve allíAteneo. Si tratta di circa 7mila metri quadri in pieno centro storico che saranno destinati alla didattica e ai laboratori. ìPresto ñ ha confermato il sindaco ñ grazie ad una strategia gi‡ definita, e a finanziamenti gi‡ individuati, in parte pubblici e in parte privati, líUniversit‡ del Sannio potr‡ contare sulla costruzione di residenze universitarie per circa 200 posti lettoî. La struttura di San Pasquale, infatti, Ë gi‡ stata affidata allíAteneo, e ospiter‡ 50 posti letto. Un edificio residenziale, inoltre, sorger‡ nellíarea ex La Salle, nellíambito di un ampio progetto del Comune che prevede líintera riqualificazione dellíarea con la realizzazione di un livello area a parcheggio e un terminal bus con piazza attrezzata. Il sindaco, inoltre, si Ë detto disponibile a cercare una soluzione per líindividuazione di uníarea da destinare alle attivit‡ sportive, qualora la Provincia non desse seguito allíattuazione di una convenzione, sottoscritta durante la presidenza dellíon. Carmine Nardone, per uníarea sportiva a Piano Cappelle. Il sindaco ha, infine, sottolineato la necessit‡ di riuscire ad armonizzare le azioni poste in essere dai due enti. ìUn esempio concreto ñ ha spiegato Pepe ñ potrebbe venire da quanto sta accadendo per la riqualificazione di Santa Maria degli Angeli a poca distanza da altri importanti progetti dellíUniversit‡ in via dei Muliniî. LíUniversit‡ del Sannio ha, infatti, acquisito líarea Enel di via dei Mulini che, attraverso una progettazione estesa anche agli adiacenti suoli acquisiti dalla Regione Campania, consentiranno di realizzare un mini-campus urbano, coerente con il progetto di Benevento Citt‡ universitaria.
Líintervento del sindaco Ë stato anticipato dalle relazioni della professoressa Antonella Tartaglia Polcini componete della Commissione rettorale per la Programmazione e lo Sviluppo Edilizio e dellíarchitetto Rosario Gatto, coordinatore della Divisione Servizi Tecnici.
La discussione Ë continuata con le osservazioni di alcuni docenti.
ìQuesti momenti di confronto ñ ha ribadito il rettore Filippo Bencardino ñ hanno lo scopo, non solo di rendere pubbliche le azioni intraprese, ma anche di stimolare il dibattito e la riflessione per consentire una programmazione razionale e condivisa sulla riqualificazione e líutilizzo degli spazi universitari che significheranno, essenzialmente, maggiori servizi agli studentiî.

C.S.06.02.09
ACCORDO DI COOPERAZIONE GENERALE CON LíUNIVERSIT¿ TECNICA DI KOäICE

Il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, lo scorso 5 febbraio, in Slovacchia, a Koöice, ha incontrato il rettore dellíUniversit‡ Tecnica di Koöice, Anton Čiûm·r,. Nellíoccasione, Ë stato firmato un nuovo Accordo di Cooperazione Generale tra gli Atenei. Presente, per líUniversit‡ della Calabria, il professore Domenico Grimaldi. Da alcuni anni Ë, infatti, in corso una fattiva collaborazione tra líUniversit‡ del Sannio, líUniversit‡ della Calabria e líUniversit‡ Tecnica di Koöice. Líintensa collaborazione accademica ha portato alla stipula nel 2001 di un accordo di cooperazione tra i tre Atenei. In seguito a tale accordo, si sono avviate intense collaborazioni che stanno dando luogo ad un flusso di docenti, ricercatori e studenti oltre ad attivit‡ didattiche e di ricerca tra gli Atenei, i maggiori attualmente in essere tra Italia e Slovacchia. Si ricorda, ad esempio, il corso di lingua e cultura italiana offerto dai due Atenei italiani e organizzato ogni anno a Koöice dal professore Erricoberto Pepicelli dell'Universit‡ del Sannio.
Líampia collaborazione attivata, include ora, anche la creazione di ulteriori legami tra le realt‡ territoriali ed istituzionali, con le Universit‡ che sono soggetti di relazioni con le autorit‡ locali. A tal fine il professore Bencardino ha incontrato stamani il sindaco di Koöice e la delegazione, alla presenza del professore Francesco Orazio Piazza, docente di etica presso líAteneo sannita, Ë stata ricevuta dal decano della Facolt‡ di Teologia dellíUniversit‡ Cattolica e dallíarcivescovo metropolita di Koöice.
Come esempio di relazioni interistituzionali, si evidenzia come il professore Pasquale Daponte, delegato del rettore alle Relazioni internazionali dellíUniversit‡ del Sannio, e il professore Grimaldi collaborino con líambasciata slovacca in Italia per la scelta e líorganizzazione, per alcuni studenti slovacchi, di un anno di studio presso un Istituto di Scuola Media Superiore in Italia. Per questo anno gli studenti slovacchi sono stati accolti presso Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri ìMarzio Carafaî di Cerreto Sannita (BN) e presso il Liceo Classico ìBernardino Telesioî di Cosenza.
Il Rettore Bencardino ha dichiarato che ìil rinnovo dellíAccordo di Cooperazione Generale con líAteneo slovacco, oltre a ribadire le collaborazioni gi‡ in essere, Ë un esempio di buona prassi nel settore delle relazioni internazionali nonchÈ di ulteriore stimolo alle attivit‡ di internazionalizzazione dellíUniversit‡ del Sannio. La partecipazione della dott.ssa Sara Furno, responsabile dellíufficio Ricerca e Relazioni Internazionali, e della dott.ssa Paola Sorgente, responsabile dellíufficio Orientamento, che hanno svolto uno stage presso líUniversit‡ Tecnica di Koöice, si inquadra in una politica di Ateneo che mira a promuovere la partecipazione del personale tecnico-amministrativo a confronti con realt‡ universitarie straniere, per favorire esperienze internazionali utili al miglioramento dei servizi agli studentiî.

C.S.06.02.09bis
InCHIOSTRO:
COMANDARE » FOTTERE
Manuale politicamente scorretto
per aspiranti carrieristi di successo
MartedÏ 10 febbraio 2009 - ore 11.00
Sala Rossa ñ Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi - Benevento


LíUniversit‡ degli Studi del Sannio nellíofferta culturale avviata da tempo inaugura una nuova serie di appuntamenti che vanno sotto il titolo di ìInChiostroî. Gli incontri, aperti al pubblico, si svolgeranno presso Palazzo San Domenico, sede del Rettorato.
Si parte il prossimo 10 febbraio, alle ore 11.00, presso la Sala Rossa, con la presentazione del libro di Pier Luigi Celli, ìComandare Ë fottere. Manuale politicamente scorretto per aspiranti carrieristi di successoî, edito dalla Mondadori.
Celli, narratore e saggista, nonchÈ direttore generale dellíUniversit‡ Luiss ìGuido Carliî di Roma, attraverso il suo manuale, offre poche regole da seguire nella giungla del lavoro per i tanti aspiranti leoni, una sorta di vademecum per chi volesse ìsoffiare la poltronaî ai propri colleghi, usando líarte della seduzione e della finzione. Insieme allíautore, alla presentazione del libro parteciperanno: il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino; il presidente dellíOrdine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli; Pierpaolo Forte, docente di Diritto amministrativo; Francesco Orazio Piazza, docente di Etica sociale. Modera la giornalista Enza Nunziato.


C.S.09.02.09
InCHIOSTRO:
ìSCENARI DEL SUD DI IERI E DI OGGIî
MercoledÏ 11 febbraio 2009 - ore 17.00
Sala Rossa ñ Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi - Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, nellíambito degli incontri intitolati ìInChiostroî, per mercoledÏ 11 febbraio, alle ore 17.00, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, ha organizzato la presentazione del volume ìScenari del Sud di ieri e di oggiî di Ernesto Mazzetti, edito da Guida.
Mazzetti, giornalista professionista e ordinario di Geografia politica ed economica e Geografia del turismo, raccoglie nel suo libro una serie di scritti in cui vengono affrontati temi e problemi che, attuali negli ultimi decenni del Novecento, riproposti oggi non ci appaiono solo come documenti storici ma si rivelano ancora di pregnante attualit‡. Cambiamenti, fratture e dolori del Sud Italia, descritti in maniera suggestiva, diventano anche importanti strumenti per guidare líazione futura volta alla crescita culturale ed economica dello spazio geografico meridionale.
Il libro sar‡ presentato, insieme allíautore, dal rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino; dalla professoressa Maria Prezioso, dellíUniversit‡ di Roma Tor Vergata; dal direttore del Dipartimento di analisi dei sistemi economici e sociali, Riccardo Realfonzo; dal delegato alle Attivit‡ culturali dellíAteneo sannita, ordinario di Diritto privato comparato, Felice Casucci.


C.S.10.02.09
RESOCONTO
InCHIOSTRO:
COMANDARE » FOTTERE
Manuale politicamente scorretto
per aspiranti carrieristi di successo

Pier Luigi Celli ha presentato allíUniversit‡ degli Studi del Sannio il suo ultimo lavoro, un manuale per ìaspiranti carrieristi di successoî, intitolato, in maniera irriverente, ìComandare Ë fottereî. Líincontro, organizzato nellíambito degli appuntamenti culturali dellíAteneo sannita, che vanno sotto il titolo di ìInChiostroî, si Ë svolto presso Palazzo San Domenico, alla presenza di un folto pubblico, in gran parte composto da giovani studenti.
Carriera, successo, etica, politica sono solo alcuni dei temi affrontati nella discussione, moderata da Enza Nunziato, che ha coinvolto i docenti dellíAteneo sannita Pierpaolo Forte e Francesco Orazio Piazza, insieme al presidente dellíOrdine dei giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli.
Celli, narratore e saggista, nonchÈ direttore generale dellíUniversit‡ Luiss ìGuido Carliî di Roma, attraverso il suo manuale, offre poche regole da seguire nella giungla del lavoro per i tanti aspiranti leoni, una sorta di vademecum per chi volesse ìsoffiare la poltronaî ai propri colleghi, usando líarte della seduzione e della finzione. ìIl testo ñ ha affermato il professore Forte ñ contiene altissime dosi di cinismo ma descrive una realt‡ che noi tutti abbiamo incontrato. Chi, perÚ, si preoccupa di scalare il vertice ëfottendoí gli altri dimentica una cosa importante: la responsabilit‡. Il potere ñ ha continuato ñ non Ë mai privo di conseguenze per chi lo usa ed Ë proporzionato alla responsabilit‡, a cui prima o poi bisogner‡ pagare il contoî. Il professore Piazza ha richiamato i diversi livelli di lettura del libro di Celli: esperenziale, culturale ed etico. Lucarelli ha ripercorso la sua storia di giornalista, la sua carriera costruita sulla passione, e ha risposto alla convinzione dellíautore che dice di non fidarsi mai dei giornalisti. ìParadossalmente ñ ha detto ñ siamo noi a non fidarci mai soprattutto dei politiciî.
Líintervento di Celli ha dato seguito ad una serie di riflessioni sollevate dai relatori. ìAlla fine della carriera ñ ha affermato ñ Ë importante restituire quello che ho imparato a chi dovr‡ fare lo stesso percorso, nella consapevolezza che il lavoro Ë solo una parte della vita di ciascunoî. Attualmente amministratore delegato della Luiss, Celli Ë stato direttore Risorse Umane dell'ENI e direttore generale della RAI dal 1998 al 2001, quando, ha detto: ìsono nati i miei dubbi sui giornalisti. Nei giornali comandano i padroni e non i giornalistiî. Sulla situazione economica attuale ha, infine, affermato: ìNon si esce dalla crisi invocando líefficienza, e quindi attuando un mero taglio dei costi. Il mercato Ë in crisi perchÈ Ë venuta a mancare la fiducia che permette di scommettere sul futuro e di lavorare collettivamente in maniera solidale e cooperativa per creare un necessario surplus di risorseî. Líautore ha, poi, rivolto un appello ai giovani, richiamando Platone: ìNon fate discorsi, costruite dei mitiî, incitandoli a fare progetti e a seguire degli obiettivi alti e comuni.

C.S.26.03.09
ALLO STUDIO IL SISTEMA QUALIT¿ DELLíATENEO SANNITA
Progetto Europeo Systems for Quality Assurance in Research and Education
LunedÏ 30 marzo ñ ore 12:00
Sala del Consiglio, Rettorato
Piazza Guerrazzi, Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio internazionalizza le proprie metodologie didattiche e di ricerca con il progetto SQUARE - Systems for Quality Assurance in Research and Education.
LíAteneo Sannita Ë infatti fra le poche Universit‡ italiane ad aver implementato un Sistema di Gestione della Qualit‡ certificato ISO 9001:2000 per le attivit‡ didattiche e di ricerca. Tale particolarit‡ ha reso possibile la realizzazione di un progetto europeo in cui gli atenei asiatici ed europei apprendono le modalit‡ di sviluppo di un sistema qualit‡ di supporto alle attivit‡ didattiche e di ricerca.
Relatore e coordinatore del progetto SQUARE Ë il professore Matteo Mario Savino, responsabile Qualit‡ del Centro Qualit‡ di Ateneo. Partner dellíiniziativa líUniversit‡ di Chiang Mai (Thailandia), líUniversit‡ di Tokio e líUniversit‡ di Lione.
I prossimi 30 e 31 marzo, si terr‡ la sessione di lavoro italiana, in cui le delegazioni dei tre Paesi studieranno il sistema qualit‡ che líAteneo sannita ha sviluppato, mediante seminari e visite alle strutture dellíAteneo certificate.
In particolare, lunedÏ 30 marzo il lavori saranno aperti dal prof. Matteo Mario Savino, relatore del progetto e coordinatore dello stesso per la Commissione Europea, dal rettore dellíAteneo, Filippo Bencardino e dal delegato alle Relazioni internazionali, Pasquale Daponte.
Il Centro Qualit‡ di Ateneo, istituito nel 2004, ha conseguito la certificazione ISO 9001:2000 nel 2006, secondo tra le Universit‡ campane e quarto in tutto il Centro-Sud. Da tale data, il CQA diffonde la qualit‡ allíinterno delle strutture dellíAteneo e presso enti ed istituzioni. Oltre al progetto SQUARE, altro importante risultato conseguito dal CQA Ë stato la certificazione ISO9001:2000 dellíIstituto di Ricerca Gaetano Salvatore ñ Biogem di Ariano Irpino.
Attualmente il CQA ha in fase di certificazione il Corso di Laurea in Scienze Economiche presso la Facolt‡ di Scienze Economiche ed Aziendali, che si appresta ad essere il primo Corso di Laurea Magistrale ad ottenere la certificazione ISO9001:2000.

C.S.18.03.09
WORKSHOP: SKEW SYMMETRIC DISTRIBUTIONS. RETURN TO AB-NORMALITY
IL SINDACO DI BENEVENTO ACCOGLIE UNA DELEGAZIONE DI STUDIOSI

Presso líUniversit‡ degli Studi del Sannio si sta svolgendo un prestigioso convegno internazionale dal titolo ìSkew Symmetric Distributions - Return to ab-normalityî, organizzato dai docenti del Dipartimento di Studi Giuridici Politici e Sociali ìPersona Mercato e istituzioniî che afferiscono al corso di laurea in Scienze Statistiche ed Attuariali.
Il convegno, che vuole promuovere sul territorio la diffusione della conoscenza statistica, con il contributo di alcuni importanti studiosi del settore, sia nazionali che internazionali, rappresenta anche la riunione scientifica finale di un Progetto di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN 2006) sostenuto dal Ministero dellíIstruzione, Universit‡ e Ricerca, dal titolo Classi flessibili di distribuzioni ottenute mediante perturbazione della simmetria: aspetti probabilistici, statistici e applicativi.
Alla quattro giorni beneventana, che terminer‡ il prossimo 20 marzo, partecipano circa 25 ricercatori, parte italiani e altri provenienti dagli Stati Uniti díAmerica, dal Messico, dal Cile, dal Giappone, dal Regno Unito, dal Belgio, dalla Spagna e dalla Svizzera.
Alcuni di questi studiosi sono personalit‡ di riferimento nella comunit‡ scientifica internazionale, fra i pi? autorevoli e citati nellíambito delle discipline statistiche e matematiche a livello mondiale.
Il convegno si Ë aperto con una cena di inaugurazione il 17 marzo alla quale hanno partecipato le Autorit‡ e i rappresentanti delle Istituzione locali insieme agli studiosi. Presso il Dipartimento Pe.Me.Is. stanno avendo luogo le relazioni degli studiosi.
A sottolineare líevento, il sindaco Fausto Pepe ha ricevuto a Palazzo Mosti, il 16 marzo, i professori Marc Hallin, Masanobu Taniguchi e Thomas J. DiCiccio, accompagnati dal preside della Facolt‡ di Economia, il professore Pietro Perlingieri, e dalla professoressa Anna Clara Monti, primo promotore e attuatore dellíiniziativa.
Líevento conferma líintraprendenza e la vivacit‡ culturale della cattedra di Statistica della Facolt‡ di Economia dellíAteneo sannita. Il prof. Thomas J. DiCiccio (Cornell University, NY USA), una delle personalit‡ scientifiche maggiormente citate al mondo nelle discipline statistiche e matematiche internazionali, ha affermato: ìSono impressionato per la rapidit‡ con la quale gli statistici di Benevento sono cresciuti in soli dieci anni e per la reputazione di cui godono nella comunit‡ scientifica internazionaleî.
Le tematiche discusse in questi giorni allíUniversit‡ di Benevento, sebbene molto specialistiche, hanno una ricaduta diretta nella vita quotidiana. Si parla, infatti, di strumenti che permettono di prevedere uno scenario futuro con un margine di errore minore di quanto gli strumenti classici adottati consentano.
Infatti, qualsiasi intervento decisionale che riguardi l'economia, il territorio e qualsiasi altro aspetto concernente la vita di uno Stato, ha bisogno come base di partenza di una misura numerica del fenomeno e non soltanto una descrizione qualitativa. Conoscere l'intensit‡ del fenomeno significa veicolare oculatamente le risorse finanziarie. Questa Ë una delle tematiche cui la metodologia statistica d‡ delle risposte secondo canoni consolidati ormai da tempo.

C.S.13.03.09
WORKSHOP
SKEW SYMMETRIC DISTRIBUTIONS
RETURN TO AB-NORMALITY
Dal 17 al 20 marzo 2009
Dipartimento di Studi Giuridici Politici e Sociali
ìPersona Mercato e istituzioniî
Palazzo De Simone
Piazza Arechi II - Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio ospita, dal 18 al 20 marzo 2009, un convegno internazionale dal titolo ìSkew Symmetric Distributions - Return to ab-normalityî. Líevento, Ë organizzato dai docenti del Dipartimento di Studi Giuridici Politici e Sociali ìPersona Mercato e istituzioniî che afferiscono al corso di laurea in Scienze Statistiche ed Attuariali.
Il workshop vuole promuovere sul territorio la diffusione della conoscenza statistica, con il contributo di alcuni importanti studiosi del settore, sia nazionali che internazionali. Finalit‡ dellíiniziativa Ë consentire la diffusione dei contributi di ricerca pi? recenti e significativi prodotti negli ultimi anni, nellíambito dei modelli flessibili, sia sul fronte metodologico sia sul fronte applicativo.
Il convegno rappresenta anche la riunione scientifica finale di un Progetto di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN 2006) sostenuto dal Ministero dellíIstruzione, Universit‡ e Ricerca, dal titolo Classi flessibili di distribuzioni ottenute mediante perturbazione della simmetria: aspetti probabilistici, statistici e applicativi.
La ricerca in questo ambito prende spunto da un lavoro di un ricercatore italiano, il professore Adelchi Azzalini, del 1985. Si Ë sviluppata inizialmente grazie allíattivit‡ di studiosi italiani, ma ben presto il tema oggetto del convegno ha suscitato líinteresse di un ampio e crescente numero di ricercatori stranieri di varie parti del mondo, sia in Europa che nellíAmerica Settentrionale, Centrale e Meridionale. Il numero di contributi di ricerca che riguardano questi modelli, apparsi su prestigiose riviste scientifiche internazionali, Ë infatti cresciuto in modo esponenziale. L'attenzione che queste classi di distribuzioni hanno conquistato in Italia e nel mondo non Ë dovuta soltanto alle propriet‡ formali che le caratterizzano ma anche alla loro rilevanza applicativa, che, in svariati ambiti, ha consentito di migliorare la rappresentazione, la comprensione e la previsione dei fenomeni oggetto di studio. Numerose e ampiamente migliorative, rispetto allíesistente, sono le applicazioni in campo economico finalizzate allo studio dell'efficienza degli operatori e degli agenti sul mercato, mentre in ambito finanziario l'introduzione di queste classi di modelli ha consentito una maggiore precisione nella previsione delle oscillazioni dei tassi d'interesse e dei principali indici di mercato mondiali ed Ë attualmente impiegata dagli economisti nello studio delle scelte di portafoglio. In campo ingegneristico notevoli progressi si possono ottenere nello studio dei consumi energetici, mentre in campo medico líapplicazione di questi modelli consente un perfezionamento degli studi sulla sopravvivenza e sull'efficacia di trattamenti.
Le potenzialit‡ applicative di questi modelli sono state sperimentate, inoltre, in svariati altri settori, quali la meteorologia, líastronomia, la biologia e lo studio dellíevoluzione delle specie, la geostatistica, la valutazione dei percorsi di apprendimento, lo studio delle immagini, quello dellíerosione delle coste, líanalisi del valore dei beni senza mercato come il patrimonio ambientale, la struttura e la dimensione aziendale.
Alla quattro giorni beneventana parteciperanno circa 25 ricercatori, parte italiani e altri provenienti dagli Stati Uniti díAmerica, dal Messico, dal Cile, dal Giappone, dal Regno Unito, dal Belgio, dalla Spagna e dalla Svizzera. I loro nomi (in ordine alfabetico) sono: Chris Adcock (University of Sheffield, Regno Unito), Reinaldo Arellano-Valle (Universidad CatÛlica de Chile) , Adelchi Azzalini (University di Padova), Antonio Canale (Universit‡ di Padova), Antonella Capitanio (Universit‡ di Bologna), Cinzia Carota (Universit‡ di Torino), Caterina Conigliani (Universit‡ Roma Tre) , Thomas J. DiCiccio (Cornell University, NY USA),Martin Eling (University of St. Gallen, Svizzera), Luca Greco (Universit‡ del Sannio), Graciela Gonz·lez Farias (Centro de InvestigaciÛn en Matematic·s, Messico), Marc Hallin (UniversitÈ libre de Bruxelles), Christophe Ley (UniversitÈ libre de Bruxelles), Brunero Liseo (University "La Sapienza" of Rome), Nicola Maria Rinaldo Loperfido (University "Carlo Bo" of Urbino), Anna Clara Monti (University of Sannio), Simona Pacillo (University of Sannio), Stefano Pagnotta (Universit‡ del Sannio), Arthur Pewsey (Universidad de Extremadura, Spagna), Giuliana Regoli (University of Perugina), Bruno Scarpa (Universit‡ di Padova), Elena Stanghellini (Universit‡ di Perugia), Andrea Tancredi (University "La Sapienza" of Rome), Masanobu Taniguchi (Waseda University, Tokyo), Dale Umbach (Ball State University, USA).
Alcuni di questi studiosi sono personalit‡ di riferimento nella comunit‡ scientifica internazionale, fra i pi? autorevoli e citati nellíambito delle discipline statistiche e matematiche a livello mondiale. Una cosÏ ampia partecipazione testimonia la rilevanza internazionale dellíiniziativa. La presenza contemporanea a Benevento di un ampio numero di prestigiosi ricercatori costituisce uníoccasione veramente unica.
Il convegno si apre con una cena di inaugurazione il 17 marzo alla quale parteciperanno le Autorit‡ e i rappresentanti delle Istituzione locali insieme agli studiosi. Mentre nei tre giorni successivi avranno luogo le relazioni degli studiosi. Nei giorni 17- 20 marzo, líUniversit‡ degli Studi del Sannio, insieme con la citt‡ di Benevento, saranno dunque al centro dellíattenzione scientifica internazionale.
A sottolineare líevento, il Sindaco Fausto Pepe ricever‡ il 16 marzo i professori Marc Hallin, Masanobu Taniguchi e Thomas J. Di Ciccio, accompagnati dal Preside della Facolt‡ di Economia, il professore Pietro Perlingieri, e dalla prof.ssa Anna Clara Monti, primo promotore e attuatore dellí iniziativa.
La rilevanza del workshop Ë stata ampiamente riconosciuta ed apprezzata dalle istituzioni locali che hanno contribuito all'organizzazione dell'evento. Sostengono, infatti, líiniziativa: il Comune di Benevento, la Fondazione Banco di Napoli, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Benevento; il Centro per le Tecnologie sulla Diagnostica Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile; il Comune di Morcone; la Banca di Credito Popolare; la Top Master S.R.L.; Delta Servizi Arredamenti. L'evento, inoltre, si svolge sotto il patrocinio della Regione Campania.

C.S.12.03.09
CONFERENZA STAMPA
AVVIO CORSI
MASTER UNIVERSITARIO IN
GOVERNO CLINICO E GESTIONE DEL RISCHIO
LunedÏ 16 marzo 2009, ore 17.00
Sala del Consiglio - Palazzo San Domenico ñ I Piano
Piazza Guerrazzi - Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio e líAzienda Ospedaliera ìG. Rummoî di Benevento annunceranno líavvio dei corsi della prima edizione del Master universitario di II livello in ìGoverno Clinico e Gestione del Rischioî, durante una conferenza stampa organizzata per il giorno 16 marzo, alle ore 17.00, presso la Sala del Consiglio, al primo piano di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi.
Alla conferenza stampa saranno presenti il rettore Filippo Bencardino; il prorettore Vittorio Colantuoni; il direttore generale dellíAzienda ospedaliera ìG. Rummoî, Rosario Lanzetta; e il direttore generale dellíARSAN, Tonino Pedicini.
Il Master si propone di analizzare gli strumenti di gestione delle aziende sanitarie nella nuova prospettiva del governo clinico, con particolare riferimento alla gestione del rischio sanitario. Il corso mira alla formazione di figure professionali altamente qualificate nellíarea della direzione strategica delle aziende sanitarie, approfondendo i principi e le implicazioni del ìGoverno Clinicoî e quelli di gestione manageriale.


C.S.13.11.08
PUBBLICATO IL BANDO
DEL MASTER IN GOVERNO CLINICO E GESTIONE DEL RISCHIO

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, in collaborazione con líAzienda Ospedaliera ìRummoî di Benevento, attiva per líanno accademico 2008/2009 la I edizione del Master in ìGoverno Clinico e Gestione del Rischioî.
Il Master si propone di analizzare gli strumenti di gestione delle aziende sanitarie nella nuova prospettiva del governo clinico, con particolare riferimento alla gestione del rischio sanitario. Il corso mira alla formazione di figure professionali altamente qualificate nellíarea della direzione strategica delle aziende sanitarie, approfondendo i principi e le implicazioni del ìGoverno Clinicoî e quelli di gestione manageriale.
Al termine del Master, e a seguito della valutazione dellíimpegno individuale e dellíelaborato finale, sar‡ rilasciato il titolo di Master universitario di II livello in ìGOVERNO CLINICO E GESTIONE DEL RISCHIOî, con líottenimento di 60 crediti formativi (CFU).
Il corso Ë a numero chiuso. Il numero massimo dei posti disponibili Ë di 45.
Possono partecipare al corso, senza limiti díet‡ e di cittadinanza, coloro i quali siano in possesso di Laurea specialistica o una laurea dellíordinamento precedente al DM. 509/99 in Medicina e Chirurgia, Biologia, Odontoiatria o Farmacia. La domanda di partecipazione al corso e il bando sono reperibili sul sito Internet www.unisannio.it. » prevista la possibilit‡ che enti pubblici e privati sensibili allo sviluppo del management degli enti locali sostengano la partecipazione degli allievi o di un proprio dipendente attraverso il finanziamento di borse di studio.
Il Master Ë strutturato in 6 moduli didattici, che sviluppano le specifiche competenze a supporto di azioni mirate allíimplementazione del governo clinico e di sistemi orientati alla gestione del rischio.
Il Master ha una durata complessiva di 1500 ore (18 mesi), articolata in 500 ore di didattica frontale; 450 ore di studio individuale; 520 ore di apprendimento clinico-tirocinio; 30 ore per le prove di verifica intermedie e per la prova finale degli apprendimenti.
C.S.10.03.09
IL PROFESSORE ALFREDO VACCARO NOMINATO COORDINATORE
DEL GRUPPO DI LAVORO ìRELIABLE ELECTRICITYî
DEL PROGETTO ìHUMANITARIAN TECHNOLOGY CHALLENGEî

Il professor Alfredo Vaccaro, ricercatore e docente della Facolt‡ di Ingegneria dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Ë stato recentemente nominato coordinatore del gruppo di lavoro ìReliable Electricityî del Progetto Umanitario ìHumanitarian Technology Challengeî. Il progetto nasce da una partnership tra líIEEE, ìInstitute of Electrical and Electronics Engineersî (una delle principali associazioni scientifiche internazionali) e la Fondazione delle Nazioni Unite. Il professore Vaccaro Ë da poco rientrato da un semestre di studi e ricerche presso la prestigiosa Universit‡ di Waterloo (Canada), dove Ë stato invitato in qualit‡ di visiting professor.
Attraverso líimpegno di gruppi di lavoro, composti da un ristretto numero di esperti internazionali provenienti dal mondo industriale ed accademico, nonchÈ da rappresentanti delle principali associazioni umanitarie, il progetto ìHumanitarian Technology Challengeî ha líobiettivo di contribuire a mitigare le principali criticit‡ che affliggono i Paesi in via di sviluppo attraverso líimpiego delle nuove tecnologie per lo sviluppo e líimplementazione di soluzioni avanzate ed economicamente sostenibili che possano integrarsi nel contesto culturale, ambientale e socioeconomico caratteristico di tali Paesi. Il gruppo di lavoro, coordinato dal professore Vaccaro, persegue una delle cinque sfide umanitarie individuate dal Progetto. Il gruppo di lavoro ìReliable Electricityî, infatti, intende sostenere lo sviluppo di sistemi elettrici per líenergia ad elevata affidabilit‡ nei Paesi in via di sviluppo, dove il reddito pro capite Ë di pochi dollari al giorno ed anche un semplice gesto, come accendere la luce, aprire il rubinetto, o rispondere al telefono rappresenta uníutopia per la maggior parte della popolazione.
Le altre sfide messe in campo dal Progetto Umanitario sono: ìData Connectivityî, ovvero la creazione di sistemi di telecomunicazione per lo scambio dati tra unit‡ mediche distribuite; ìSupply distributionî, costruzione di sistemi per la gestione logistica degli aiuti umanitari; ìIncident trackingî, realizzazione di sistemi per il rilievo e la gestione di emergenze mediche e, infine, ìPatient IDî, la produzione di sistemi per la gestione informatizzata di archivi medici.

C.S.03.03.09
GIORNATA DEDICATA ALLE
ìFONTI PER LA STORIA DELLA DONNAî
ARCHIVI DEL LAVORO
GiovedÏ 5 marzo 2009 ñ ore 16.00
Sala Biblioteca Pacca dellíArchivio di Stato
Via G. De Vita, 3 ñ Benevento

GiovedÏ 5 marzo, alle ore 16.00, líUniversit‡ degli Studi del Sannio, la Provincia e il Comune di Benevento, líArchivio di Stato, il Monopolio di Stato, la FAI e la Societ‡ Italiana delle Storiche organizzano una giornata dedicata alle ìFonti per la storia delle donneî e agli ìarchivi del lavoroî. Líevento, si svolger‡ nella sala biblioteca Pacca dellíArchivio di Stato, in via G. De Vita.
Líevento, che si inserisce in un ampio progetto, coordinato da Rossella Del Prete (delegata alle Attivit‡ culturali dellíAteneo Sannita), atto al recupero, alla salvaguardia e alla valorizzazione dei fondi documentari per lo studio del lavoro a Benevento, mira a focalizzare líattenzione sulla lavorazione del tabacco, attivit‡ produttiva tra le pi? importanti della provincia di Benevento e che ha visto un larghissimo impiego di manovalanza femminile.
La storia delle ìtabacchineî, racconta di donne di lunga esperienza e di grande capacit‡ nellíaffrontare i problemi che la societ‡ ottocentesca portava con se (salari, salute, maternit‡, in una parola Lavoro).
Allíincontro saranno presenti Rossella Del Prete, ricercatrice della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíuniversit‡ Sannita, Gloria Chianese, della Fondazione ìDi Vittorioî, Maria Costa, direttrice dellíArchivio Storico Camera del Lavoro di Milano, Barbara Curli, docente dellíuniversit‡ della Calabria, Antonella Marciano, docente dellí universit‡ Federico II di Napoli, e Valeria Taddeo, direttrice dellíArchivio di Stato di Benevento.
Per líoccasione sar‡ presentato il libro ìMondi femminili in cento anni di sindacatoî, a cura di Gloria Chianese e sar‡ inaugurata la mostra iconografica e documentaria dal titolo ìLe tabacchineî.


C.S.29.04.09
PRESENTAZIONE DEL SECONDO BILANCIO SOCIALE
DELLíATENEO SANNITA
mercoledÏ 6 maggio - ore 10.00
Sala Rossa ñ Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi ñ Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio presenta il suo secondo Bilancio Sociale, mercoledÏ, 6 maggio, alle ore 10.00, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi.
Il Bilancio Sociale, documento complementare al bilancio díesercizio, rendiconto quantitativo e qualitativo dellíattivit‡ dellíIstituzione, Ë una scelta volontaria e quello dellíAteneo sannita Ë uno dei primi esempi avviati in Italia.
Líevento prevede, dopo i saluti introduttivi del rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino, del presidente della Camera di Commercio di Benevento, Gennarino Masiello, del sindaco di Benevento, Fausto Pepe, e dellíassessore regionale allíUniversit‡ e alla Ricerca Scientifica, Nicola Mazzocca, gli interventi del professore Paolo Ricci, supervisore scientifico del Bilancio Sociale; Lidia DíAlessio, ordinario dellíUniversit‡ degli Studi Roma Tre; Luca Anselmi, ordinario dellíUniversit‡ degli Studi di Pisa e docente stabile della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. Le conclusioni saranno affidate a Franco Vermiglio, ordinario dellíUniversit‡ degli Studi di Messina, presidente dellíassociazione GBS Milano, il gruppo di studio per il Bilancio Sociale delle pubbliche amministrazioni.
LíAteneo sannita continua il suo percorso di dialogo e di partecipazione con la comunit‡ accademica e il territorio, dopo i riscontri positivi registrati lo scorso anno, nellíoccasione della presentazione del primo Bilancio Sociale.
ìLíUniversit‡ del Sannio - ha dichiarato il rettore Bencardino - Ë cresciuta e continuer‡ a crescere se sar‡ in grado di mantenere quellíazione sinergica con tutte le componenti sociali, nella consapevolezza che solo attraverso uníazione coordinata e partecipata di tutti i soggetti interessati si raggiunger‡ uno degli obiettivi primari, propri di una Istituzione scientifica e culturale: líagire socialeî.

C.S.28.04.09
SEMINARIO DI DIVULGAZIONE DEL PROGRAMMA ERASMUS
Anno Accademico 2009/2010
29 aprile 2009 - ore 15.00
Sala A. Ciardiello della Facolt‡ SEA
Via delle Puglie - Benevento

Sar‡ presentato domani, alle ore 15, presso la sala Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, il programma Erasmus per líanno accademico 2009/2010.
A descrivere agli studenti le modalit‡ per trascorrere un periodo di studio in uníaltra Universit‡ europea ci saranno: il preside della Facolt‡ SEA, Massimo Squillante; il delegato del Rettore al programma Erasmus, Pasquale Daponte; il delegato della Facolt‡ SEA al programma Erasmus, Biagio Simonetti; Margarida Soares della Scuola Superiore Alberghiera e di Turismo dell`Estoril (Portogallo); la responsabile Ufficio Ricerca Nazionale, Europea ed Internazionale, Sara Furno; il deputato al Parlamento Europeo, vice presidente della Commissione per líIndustria, la Ricerca e líEnergia, Aldo Patriciello.
Intanto, cíË tempo fino al 5 maggio per presentare la domanda di partecipazione al programma Erasmus. Il bando di selezione Ë consultabile sul sito web dellíUniversit‡ degli studi del Sannio, allíindirizzo www.unisannio.it. Gli studenti interessati a seguire un periodo di studio in un Paese europeo dovranno compilare la domanda per via elettronica sul sito web http://unisannio.llpmanager.it/.
Possono partecipare gli studenti regolarmente iscritti ad un corso ufficiale dellíAteneo sannita, inclusi i corsi di dottorato e i master.
La Commissione Erasmus di ciascuna Facolt‡ provveder‡, successivamente, alla selezione degli studenti che sar‡ effettuata secondo criteri di merito, preparazione linguistica e motivazione.
Partecipare al Erasmus consente líesenzione dal pagare tasse di iscrizione universitarie presso la sede ospitante; la copertura assicurativa per eventuali infortuni allíinterno dellíAteneo straniero; la partecipazione ad eventuali corsi di lingua attivati presso líuniversit‡ ospitante e presso líuniversit‡ sannita; la fruizione dei servizi offerti dalle universit‡ straniere; il riconoscimento dellíattivit‡ svolta allíestero da parte della facolt‡ di appartenenza.
In base ad uníapposita graduatoria, lo studente Erasmus puÚ percepire un contributo economico a parziale copertura delle spese sostenute per la mobilit‡ ( fornito in parte dallíUnione Europea tramite líAgenzia Nazionale LLP/Erasmus ed in parte dallíUniversit‡ del Sannio).
Gli studenti in situazione di disabilit‡ possono richiedere di accedere al fondo specifico per i Fabbisogni Speciali, facendone specifica richiesta allíUfficio Erasmus dellíAteneo sannita.

C.S.28.04.09
SEDUTE DI LAUREA IN INGEGNERIA:
DALLíENERGETICA AL DIGITALE TERRESTRE A BENEVENTO
Domani 29 aprile 2009 ñ a partire dalle ore 9.00
Sala delle Lauree - Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi - Benevento

DallíIngegneria Energetica a quella delle Telecomunicazioni. Una intensa giornata di sedute di laurea, domani, presso Palazzo San Domenico, per discutere innovative tesi, redatte da giovani studenti dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Si parte, in mattinata, con tre lauree specialistiche in Ingegneria energetica. Kirsten Chantal Leistner, doppia cittadinanza (sudafricana e tedesca), dopo un anno di Ingegneria meccanica all'Universit‡ di Pretoria, Repubblica sudafricana, ha proseguito gli studi a Benevento in Ingegneria energetica, grazie a una borsa di studio del Ministero degli Affari esteri, conseguendo prima la laurea triennale e poi completandola con i due anni della specialistica. Un tirocinio formativo presso l'Istituto Motori del CNR di Napoli ed un quadrimestre all'ICARE-CNRS, OrlÈans, Francia, grazie al programma Erasmus Placement, le hanno permesso di preparare e discutere una tesi di ricerca dal titolo "POD-BASED ANALYSIS OF TRANSIENT COMBUSTION IN ENCLOSURES", relatore il professore Gaetano Continillo. Kirsten, 25 anni appena compiuti, parla correntemente cinque lingue ed ha gi‡ in tasca il biglietto aereo per Parigi, dove la aspetta l'Universit‡ Pierre et MarieCurie per una tesi di dottorato sul controllo delle emissioni di particolato nei motori diesel. Nella stessa seduta Rossella Miele discute una tesi di ricerca dal titolo "PROGETTO ELETTROMAGNETICO DI UN INIETTORE MAGNETOSTRITTIVO DI CARBURANTE", relatori i professori Ciro Visone e Daniele Davino. Rossella non ha ancora 25 anni ed ha gi‡ alle spalle un Erasmus placement in Inghilterra presso il Joint European Torus (JET), Centro di Ricerche di Culham, Oxfordshire, Regno Unito, su ìAnalisi e sintesi di Sistemi di alimentazione elettrica per un iniettore di flusso neutronico per l'alimentazione del plasmaî, nell'ambito di studi sulla fusione nucleare. Enrico Biele completa il gruppo dei candidati alla laurea specialistica con una tesi su "METODOLOGIE PER LA GESTIONE OTTIMALE DI SISTEMI DI GENERAZIONE E ACCUMULO DI ENERGIA ELETTRICA IN PRESENZA DI DATI INCERTI", relatori i professori Alfredo Vaccaro e Domenico Villacci. Enrico, che si Ë sempre distinto per il suo approccio approfondito e metodico allo studio, ha il merito di aver fatto da apripista quando, studente triennale di Ingegneria energetica, fu tra i primi due, con Livia Pastore, a trascorrere un anno all'Universit‡ di Bristol con il programma Erasmus.
Nel pomeriggio di domani, sempre presso la sala delle lauree, in Piazza Guerrazzi, gli studenti Giorgio Cifarelli e Italo Montella discuteranno, per il corso di laurea triennale in Ingegneria delle Telecomunicazioni, una tesi di laurea dal titolo: ìMISURE SUI SEGNALI TELEVISIVI DEL DIGITALE TERRESTRE: METODOLOGIE DI VALUTAZIONE DELLA QUALIT¿ DEL SERVIZIOî. Gli studenti hanno sviluppato un lavoro dedicato alla caratterizzazione metrologica e alla valutazione della copertura del digitale terrestre di parte della citt‡ di Benevento, tramite líausilio di strumentazione a basso costo (fornita dallíAteneo) e software open source. Il lavoro Ë stato trattato da un punto di vista ìutenteî e d‡ líidea di quelle che sono le effettive possibilit‡ di un utente qualunque, non esperto di trasmissioni digitali, di ottenere informazioni sullo stato di copertura della propria citt‡ autonomamente, senza líausilio di strumentazione specifica e di software a pagamento. Nellíottica dellíimmediato passaggio dalle trasmissioni televisive analogiche a quelle digitali in tutta la regione Campania previsto per la fine dellíanno, la presentazione del lavoro fornir‡ informazioni interessanti e utilissime sullo stato della copertura del segnale digitale terrestre a Benevento con un confronto rispetto ai dati ufficiali riportati dai maggiori enti nazionali.

C.S.23.04.09
MODA, IMPRESE E BILANCI
NELLA STORIA DELLíECONOMIA ITALIANA
Facolt‡ di Scienze Economiche Aziendali
Via delle Puglie, 82- Benevento
Aula Ciardiello
29 aprile 2009 - ore 10:00

ìModa, imprese e bilanci nella storia dellíeconomia italianaî Ë il titolo del seminario che si terr‡ presso líUniversit‡ degli Studi del Sannio, Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali, il giorno 29 aprile, alle ore 10. Líincontro Ë organizzato dalle cattedre di Economia Aziendale e di Storia dei processi economici (proff. Paolo Ricci e Vittoria Ferrandino). I lavori saranno aperti dai saluti del Preside della Facolt‡ Sea, Massimo Squillante, e dal presidente di Confindustria, Cosimo Rummo.
Il seminario prevede la partecipazione del professore Roberto Jannelli, che introduce e coordina i lavori, della professoressa Vittoria Ferrandino, del professore Simone Terzani dellíUniversit‡ degli Studi di Perugia e della professoressa Carmen Gallucci dellíUniversit‡ degli Studi di Salerno.
Durante líiniziativa sar‡ presentato il volume di Nadia Oliva, Moda Imprese nella storia dellíeconomia italiana. La Ferragamo S.p.A. e i suoi bilanci, Rirea, Roma, 2008. Líautrice Ë dottoranda di ricerca in ìProgrammazione e controlloî presso líUniversit‡ degli Studi di Firenze e assegnista di ricerca in ìEconomia Aziendaleî presso líUniversit‡ degli Studi del Sannio, dove collabora alle attivit‡ didattiche del professore Paolo Ricci. La sua monografia, che si puÚ inserire a pieno titolo tra gli studi di storia díimpresa, da un lato, e di storia della ragioneria, dallíaltro, ricostruisce le principali vicende di una delle aziende familiari che ha dato maggior lustro e migliore fama al settore della moda nel mondo: la Ferragamo S.p.A.
Oggetto di studio sono le diverse scelte imprenditoriali, nonchÈ artistiche ed estetiche che hanno caratterizzato líazienda nei quasi ottanta anni della sua vita analizzate anche tramite i bilanci e altri documenti archiviati presso il Tribunale e la CCIAA di Firenze.
A coloro che parteciperanno al seminario sar‡ rilasciato un attestato di partecipazione e agli studenti che hanno superato gli esami di Storia dei processi economici ed Economia Aziendale sar‡ attribuito il punteggio di 0,10 sul voto di laurea.


C.S.22.04.09
ACCORDO DI PROGRAMMA TRIENNALE TRA UNIVERSIT¿ DEL SANNIO
E SEISMIC MICRO-TECHNOLOGY Inc.

Il 19 febbraio scorso Ë stato stipulato un accordo di programma triennale tra
Seismic Micro-Technology e il Dipartimento di Studi Geologici e Ambientali dellíUniversit‡ del Sannio che permetter‡ un potenziamento delle capacit‡ di interpretazione integrata dei dati geologici di sottosuolo dei ricercatori sanniti.
La Seismic Micro-Technology Inc., con sede principale a Houston, Ë líazienda leader mondiale nel campo del software per líelaborazione e líinterpretazione dei profili sismici a riflessione nella ricerca geologica di base e nelle prospezioni di idrocarburi. LíAzienda ha fornito gratuitamente allíAteneo sannita la licenza díuso del software Kingdom con valore commerciale superiore ai quattrocentomila dollari. Tale software verr‡ utilizzato per líanalisi e líinterpretazione di profili sismici a riflessione negli studi e nelle ricerche del professore Maurizio Torrente (Docente Associato di Geologia Strutturale) relativi allíAppennino Campano e in particolare sannita (anche al fine del riconoscimento delle strutture sismo tettoniche) e delle aree marine italiane.
La licenza díuso verr‡ anche utilizzata nelle attivit‡ didattiche delle lauree geologiche e del dottorato di ricerca attivi presso la Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali.

C.S.20.04.09
NUOVO INSEGNAMENTO IN ìDIRITTO E LETTERATURAî
FILIPPO LA PORTA ALLA PRIMA LEZIONE
MercoledÏ 22 aprile ñ ore 11.00
Aula Magna Facolt‡ di Economia
Via Calandra ñ Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, il prossimo 22 aprile, dar‡ il via al nuovo insegnamento di ìDiritto e Letteraturaî, con la lezione inaugurale dello scrittore Filippo La Porta. Líevento si svolger‡ alle ore 11, presso líAula Magna della Facolt‡ di Economia, in via Calandra.
Si tratta del primo insegnamento giuridico di questo tipo, istituito in uníuniversit‡ italiana. Titolare il professore Felice Casucci, gi‡ ordinario di Diritto privato comparato presso líAteneo sannita, il quale, in tal senso, porta avanti un proficuo percorso di ricerca che solo recentemente in Italia investe anche líambito formativo. Una naturale conseguenza in materia didattica dello studio del diritto sotto il profilo etico, di cui attualmente si avverte un crescente bisogno. Líinsegnamento di ìDiritto e Letteraturaî nasce da una riflessione avviata dal professore Casucci con la prolusione, allíinaugurazione dellíanno accademico 2007/2208 dellíAteneo sannita, intitolata ìEtica Letteratura Dirittoî.
A inaugurare il nuovo corso, insieme al prof. Casucci, sar‡ il saggista, giornalista e critico, Filippo La Porta, un letterato che nei suoi scritti ha dedicato molta attenzione al tema dellíetica pubblica.
La Porta, gi‡ ospite dellíUniversit‡ del Sannio per ìI LunedÏ Letterariî, collabora regolarmente con le testate giornalistiche Repubblica XL, Il Messaggero, Left avvenimenti, e Il Corriere della Sera. » autore di numerose pubblicazioni: La Nuova narrativa italiana (1995 e nuova edizione 1999), Non c'Ë problema. Divagazioni morali su modi di dire e frasi fatte (1997), Manuale di scrittura creativa (1999), Narratori di un sud disperso (2000), Pasolini, uno gnostico innamorato della realt‡ (2002), L'autoreverse dell'esperienza. Euforie e abbagli della vita flessibile (2005), Dizionario della critica militante, con Giuseppe Leonelli (2007), Maestri irregolari. Una lezione per il nostro presente (2007), Diario di un patriota perplesso negli Usa (2008). Ha, inoltre, curato Racconti italiani d'oggi (1997) e Il dovere della felicit‡. Suoi saggi sono presenti nelle raccolte Patrie impure (2002) e Il banco dei cattivi (2006).
Per gli studenti iscritti al corso di laurea specialistica in Giurisprudenza, la frequenza del corso di "Diritto e letteratura" prevede il riconoscimento di 1,5 crediti formativi universitari per "altre attivit‡". Il corso prevede due lezioni ogni settimana, il lunedÏ e il mercoledÏ, dalle ore 11:00 alle 13:00, presso líAula magna.


C.S.18.04.09
Corso di Laurea in Scienze Statistiche e Attuariali
SSA & le imprese
Benevento 21 aprile 2009 - ore 11.00
Facolt‡ di Economia - Aula 51
incontra gli studenti
la dott.ssa LETIZIA BARBI
responsabile sviluppo e gestione risorse Allianz SpA


Il prossimo 21 aprile gli studenti del corso di laurea in Scienze statistiche e attuariali dellíUniversit‡ del Sannio avranno la possibilit‡ di confrontarsi con una delle maggiori compagnie assicurative e finanziarie operanti in Italia e in altri 70 Paesi del mondo: la Alleanza s.p.a..
Il responsabile dello sviluppo e risorse umane, la dott.ssa Letizia Barbi incontrer‡ gli studenti per offrire loro preziose informazioni su come presentarsi e affrontare colloqui lavorativi, oltre che per raccontare la vita dei laureati con forte specializzazione in uníazienda di respiro internazionale.
La Allianz gi‡ conosce da diversi anni i laureati di Scienze statiche e attuariali avendo assunto alcuni ex studenti dellíAteneo sannita. Nello scorso anno questa stessa multinazionale ha accolto in stage Marilisa Errico e Andrea Alosa, prossimamente dottori, che interverranno nellíincontro a fianco della dottoressa Barbi.
Questo appuntamento Ë parte di un ciclo di interventi del personale di recruitment delle maggiori societ‡ europee del settore statistico e attuariale teso a orientare gli studenti verso una collocazione lavorativa di maggior soddisfazione. Il successo lavorativo per i laureati in Scienze statistiche e attuariali Ë, infatti, pressochÈ assicurato, stante i risultati di una indagine sugli sbocchi occupazionali di prossima divulgazione.

C.S.14.04.09
AZIONI INTEGRATE DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO
DALLA SCUOLA ALLíUNIVERSIT¿:
I TEST DI ACCESSO
16 aprile 2009 ñ ore 9.00
Aula Ciardiello (Facolt‡ SEA)
Via delle Puglie 82 - Benevento

LíAteneo sannita prepara gli studenti delle scuole superiori alle prove di accesso allíUniversit‡. Si parte il prossimo 16 aprile, alle ore 9.00, presso líAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, in via delle Puglie, con un convegno, organizzato nellíambito del Progetto ORIUS Orientamento Universit‡ del Sannio, su ìAzioni Integrate di Formazione e Orientamento dalla Scuola allíUniversit‡: i test di accessoî. Fino a maggio, presso líistituto Giannone, sede della Facolt‡ di Ingegneria di Benevento, gli studenti avranno accesso, su piattaforma web, ad una versione ridotta del test di accesso che si somministra nella prima settimana di settembre in modalit‡ coordinata e sincronizzata in ambito nazionale.
Il convegno sar‡ un momento di riflessione e di approfondimento per i docenti delle scuole, nonchÈ uno scambio di esperienze fra i responsabili di orientamento delle Facolt‡ ed i responsabili delle iniziative didattiche (corsi di studio). Prende spunto, in particolare, dalla sperimentazione TOS (Test Orientamento Scuola) lanciata questíanno dal Centro Interuniversitario per líaccesso alle Scuole di Ingegneria e Architettura (CISIA), di cui líUniversit‡ degli Studi del Sannio Ë membro da diversi anni.
Allíincontro interverranno: Filippo Bencardino, rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio; Fernando Goglia, responsabile del progetto ORIUS; Francesco Vespasiano, sociologo e delegato di Ateneo allíOrientamento; Mauro Fiorentino referente per il CISIA della Conferenza dei Presidi delle Facolt‡ di Ingegneria italiane; Paolo Villani, docente della Facolt‡ di Ingegneria dellíUniversit‡ di Salerno, membro del Consiglio direttivo CISIA e Rita Biancheri, presidente del Comitato Pari Opportunit‡ dellíUniversit‡ di Pisa.
Presiede e modera il dibattito il prof. Gaetano Continillo della Commissione di Ateneo per líOrientamento.

C.S.09.04.09
LíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
ALLA BIP VIRTUAL FAIR

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, con il Progetto ORIUS Orientamento Universit‡ del Sannio (PON 2000-2006 Misura III.5 Azione Orientamento), partecipa alla Bip Virtual Fair 2009, un momento di incontro virtuale tra domanda e offerta di lavoro.
Le iniziative del progetto BIP, Borsa Internazionale del Placement, si propongono di esaltare il ruolo delle universit‡ nel favorire la transizione dei neo laureati, dallo studio al mondo del lavoro, con la convinzione che questo processo puÚ essere migliorato solo attraverso un confronto costante tra gli enti di alta formazione e le imprese.
Líidea Ë di replicare su internet tutti gli elementi di un career day tradizionale: dai padiglioni agli stand, dal catalogo alla raccolta dei curriculum vitae, sfruttando gli strumenti di interazioni offerti dal web, come un filtro per la selezione automatica dei candidati e una video chat per interagire con i visitatori.
Dal 20 marzo Ë possibile accedere allíinfo point del quartiere fieristico, attraverso il sito web www.biponline.it, e visualizzare il catalogo degli espositori. Dopo la registrazione, si possono consultare i company profile. Successivamente, dal 22 aprile ci sar‡ il libero accesso al quartiere fieristico, con la possibilit‡ di visitare gli stand, i singoli padiglioni, líarea BIP Match, dove sono visualizzati solo gli espositori con offerte corrispondenti al proprio profilo. Inoltre, i visitatori virtuali consegneranno il proprio curriculum vitae e interagiranno attraverso le video chat.
Prima della fiera, gli utenti registrati riceveranno delle mail di invito da parte delle aziende interessate al profilo.
Per i recruiters, la manifestazione rappresenta uníopportunit‡ unica e inedita per reclutare laureandi e laureati sullíintero territorio nazionale, senza muoversi dal proprio ufficio. Invece, per quanti sono in cerca del primo lavoro, la Virtual Fair Ë líoccasione per incontrare decine di aziende, ma anche universit‡ ed enti di formazione manageriale, da qualsiasi pc connesso ad internet. Partecipano alla Bip Virtual Fair oltre 40 universit‡ italiane che hanno riconosciuto nellíiniziativa uno strumento originale e concreto per aiutare i propri laureandi e neolaureati nella ricerca di uno sbocco occupazionale.

C.S.08.04.09
IL COUNSELING NELLA GESTIONE
DELLA TRANSIZIONE SCUOLA/UNIVERSIT¿
8 APRILE ñ 29 MAGGIO 2009
dalle ore 15.00 alle ore 18.00
Sala Rossa delle Lauree
Piazza Guerrazzi, 1 - Benevento

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, con il Progetto ORIUS Orientamento Universit‡ del Sannio (PON 2000-2006 Misura III. 5 Azione Orientamento), organizza seminari a tema e laboratori guidati riguardanti ìIl Counseling nella gestione della transizione scuola/universit‡î.
Da oggi, fino al 20 maggio, presso la Sala Rossa delle Lauree in Piazza Guerrazzi, esperti in attivit‡ di counseling incontreranno studenti universitari e dellíultimo anno degli istituti superiori, accompagnati da docenti. Nellíambito delle iniziative del progetto ORIUS, particolare attenzione Ë stata, infatti, dedicata alla gestione della transizione ìScuola ñ Universit‡î e di quella relativa al passaggio ìlaurea triennale ñ laurea specialistica/magistraleî, nella convinzione che tali eventi possono essere considerati determinanti per líindirizzo e lo sviluppo delle potenzialit‡ individuali. Da qui líinteresse a strutturare uníesperienza teorico ñ pratica che delinei, in maniera specifica ed approfondita, le argomentazioni e gli strumenti da poter utilizzare di fronte a fasi critiche della transizione.
Il programma ha preso il via con líintervento di Gianfranco Buffardi, psichiatra, responsabile UOSM di Maddaloni, esperto in Counseling esistenziale, sul tema: ìLe professioni di aiuto nellíapprendimentoî. Buffardi terr‡ altri incontri il 20 aprile su ìLa cura di sÈ e líapprendimentoî e il 29 maggio su ìAnsia: Riconoscerla e Gestirlaî.
Successivamente, sono programmati gli incontri con Viviana Lo Schiavo, psicologa esistenziale, esperta in Counseling ed Orientamento Universitario: il 15 aprile su ìLíautostimaî; il 14 maggio su ìGenitori ñ Figli: Il problema della scelta e le difficolt‡ di percorsoî; e il 21 maggio su ìLa scelta consapevoleî.
Il 23 aprile interverr‡ Paola Parlato, psicopedagogista, sul tema: ìLa narrazione autobiograficaî; il 29 aprile su:ìIl cambiamento nella metodologia di approccio allo studioî; e il 6 maggio su ìAutovalutazione e sviluppo delle potenzialit‡î.
Attraverso lo studio e líapprofondimento di alcuni elementi comuni ai possibili disagi, quali líansia, lo stress da esame e la difficolt‡ metodologica di approccio allo studio, verranno forniti strumenti e strategie díazione adeguati alla gestione consapevole ed alla risoluzione delle problematiche emerse.

C.S.08.04.09
OSPITALIT¿ AGLI UNIVERSITARI DI LíAQUILA
LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, insieme al Comune di Benevento, in collaborazione con la Prefettura di Benevento, rispondono allíappello lanciato dal rettore dellíUniversit‡ dellíAquila. Il rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino, e il sindaco Fausto Pepe hanno dato la disponibilit‡ ad ospitare a Benevento 50 studenti universitari abruzzesi per consentire loro di continuare gli studi.
Intanto, líAteneo sannita ha istituito un fondo per le vittime del sisma. Presso il Rettorato, in Piazza Guerrazzi, e presso le Segreterie delle quattro Facolt‡, verranno raccolti i contributi da inviare, successivamente, alla Protezione Civile.

C.S.06.05.09
NASCE KES: SPIN- OFF DELLíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
rivolta alla ricerca e sviluppo di soluzioni
per la sicurezza e líambiente
Nasce KES ñ Knowledge Environment Security Srl- spin-off accademico dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. La missione di KES Ë la ricerca e lo sviluppo di soluzioni software innovative per la homeland security e líambiente. La societ‡ Ë guidata da Edmondo Gnerre, manager con oltre trentíanni di esperienza, fino allo scorso gennaio amministratore e direttore generale di Italdata, societ‡ del gruppo Siemens.
ìLa domanda di sistemi per la sicurezza per la prevenzione e la protezione, sia da azioni criminali o terroristiche, sia da calamit‡ naturali Ë in forte ascesa - dichiara Gnerre -. Il nostro obiettivo Ë diventare uno delle realt‡ pi? innovative nel settore dello sviluppo di software per la sicurezzaî. Questo obiettivo sar‡ raggiunto anche grazie alla collaborazione con líUniversit‡ del Sannio ed in particolare con il laboratorio GRACE (Group on Research on Automatic Control Engineering), guidato dal professore Luigi Glielmo. KES ha gi‡ avviato lo sviluppo di una piattaforma in grado di identificare per tempo attacchi a infrastrutture critiche e attivare idonee misure di protezione. Tra gli azionisti di KES figura anche la Merchant Bank milanese REDIFIN SpA , particolarmente attiva in iniziative di investimento sulle nuove tecnologie.
ìLíUniversit‡ - ha dichiarato il rettore Filippo Bencardino - si pone oggi come soggetto promotore di nuove iniziative tecnologiche, come soggetto mediatore di connessione tra locale e internazionale, come costruttore di relazioni per creare nuovi scenari di sviluppo. Lo spin-off KES vuole favorire il contatto tra le strutture di ricerca dellíAteneo sannita, il mondo produttivo e le istituzioni del territorio, sostenere la ricerca e diffondere nuove tecnologie, con ricadute positive sulla produzione industriale e il benessere sociale del territorio, nei settori emblematici della sicurezza e della protezione ambientaleî.

C.S.07.05.09
AL VIA IL SISTEMA WI-FI DELLíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
Inaugurata ufficialmente, stamani, presso il Rettorato dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, la rete Wi-Fi di Ateneo, il sistema di connettivit‡ senza fili che permetter‡ agli studenti e al personale docente e non di collegarsi ad Internet attraverso dispositivi mobili, come portatili, palmari o smartphone.
Allíevento hanno partecipato il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino; il responsabile scientifico del progetto ìStudent on the netî, Umberto Villano; il coordinatore del Centro Elaborazione Dati di Ateneo, Rosario Altieri, e Massimo Morgantini del Dipartimento per líInnovazione e le Tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Quando si Ë dato avvio al sistema si sono registrati subito cinquanta tentativi di accesso da diverse strutture dellíAteneo. Circa il 20 per cento degli edifici universitari sono, infatti, serviti dalla nuova rete wi-fi. ìSuccesivamente ñ ha assicurato il professor Villano ñ contiamo di arrivare a coprire lí80 per cento delle struttureî. Da oggi, quindi, in tutte le aree dellíAteneo, contrassegnate dallíoriginale logo del wi-fi, sar‡ possibile collegarsi a Internet senza fili.
La realizzazione del sistema ha comportato un lavoro complesso di progettazione, esecuzione e collaudo, reso impegnativo dallíampia estensione dellíarea sulla quale opera líUniversit‡ di Benevento.
In termini di sicurezza, sulla rete wi-fi Ë attivo un firewall e un sofisticato programma di controllo che verifica la presenza, durante la navigazione degli utenti che accedono alla rete, di contenuti protetti.
Gli utenti della rete ìUnisannioî dovranno preventivamente attivare il servizio, autenticandosi allíindirizzo https://www.caeda.unisannio.it. Informazioni pi? dettagliate sono reperibili sul sito https:///www.caeda.unisannio.it. Si puÚ, inoltre, parlare con un operatore tramite líindirizzo skype wifi@unisannio, dal lunedÏ al venerdÏ, dalle ore 10 alle ore 12.
La rete WI-FI di Ateneo Ë stata realizzata grazie al cofinanziamento del Dipartimento Innovazione e Tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, nellíambito dellíiniziativa denominata ìUn c@ppuccino per un PCî. Il Progetto presentato dallíUniversit‡ del Sannio, denominato ìStudent on the netî, ha ottenuto un finanziamento di 40mila euro a fronte di un costo complessivo di progetto di 128mila euro.
Il Dipartimento per líInnovazione e le Tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ha assicurato il dott. Morgantini, prevede ulteriori sviluppi in tema di infrastrutture e servizi tecnologici, grazie a un nuovo programma denominato ìUniversit‡ Digitaleî, volto a finanziare progetti comuni tra universit‡, che puntino, in particolar modo, allíinformatizzazione dei processi amministrativi.

C.S.07.05.09
RESOCONTO
XIII CORSO UNIVERSITARIO MULTIDISCIPLINARE
DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO
ì Ö nel segno della Convenzione î
Anno Accademico 2008/2009
Stamani, presso la Facolt‡ di Scienze economiche aziendali dellíUniversit‡ del Sannio Ë stato inaugurato il XIII Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo, promosso e organizzato dallíUniversit‡ degli studi del Sannio e dallíUnicef.
Hanno partecipato allíincontro il rettore Filippo Bencardino, il prefetto Antonella De Miro, la presidente Unicef- Benevento, Carmen Maffeo, líeuroparlamentare Gianni Pittella, il presidente Unicef Italia, Vincenzo Spadafora, líattore protagonista del film ìAnimaneraî, Domenico Fortunato. Affrontato il delicato tema della pedofilia. La professoressa Rossella Del Prete ha moderato líincontro.
Presentato, inoltre, il programma di questa edizione del corso che affronter‡, nello spirito della Convenzione ONU sui diritti dellíinfanzia, una serie di altre tematiche connesse, tra le quali quella delle geografie e prospettive delle nuove migrazioni, dellíimmigrazione al femminile e delle sue conseguenze, quella dei diritti della cittadinanza nellíUnione Europea.
Nellíoccasione Ë stata anche rinnovata la Convenzione tra líUniversit‡ degli studi del Sannio e líUnicef.
Il rettore Bencardino ha ricordato che la collaborazione con líUnicef va avanti ormai da tredici anni. La prima edizione risale, infatti, a quando líUniversit‡ degli studi del Sannio non era ancora autonoma. ì» un corso a cui teniamo molto - ha affermato ñ che vuole offrire agli studenti uníoccasione di riflessione su fenomeni del nostro tempoî.
Il prefetto De Miro si Ë soffermata sulla Convenzione ONU sui diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, giunta questíanno al ventennale. ìSi tratta di un documento eccezionale - ha ricordato -. » il trattato sui diritti umani maggiormente ratificato nella storia umana ed Ë il fondamentale strumento giuridico a disposizione di tutti coloro che si battono per un mondo in cui ogni bambino puÚ essere protagonista del proprio futuroî.
ìAbbiamo lavorato ñ ha detto la presidente Maffeo - per dare a questo corso un volto nuovo, concentrando la nostra attenzione sulle tematiche centrali del nostro tempo con un approccio interdisciplinare, perchÈ non ha senso parlare di diritti se preliminarmente non si conoscono i problemi attualiî.
Presentando il film ìAnimaneraî, portato anche al Parlamento europeo, líonorevole Pittella ha dichiarato: ìLa pedofilia, la pedopornografia, la tratta e lo sfruttamento sessuale dei minori sono reati gravissimi, spesso di dimensione transnazionale. Noi che ci occupiamo di politica dobbiamo attivarci pi? che mai per dare risposte concrete a tali fenomeniî.
ìIn Italia ñ ha detto il presidente Spadafora - abbiamo una forte testimonianza di giovani impegnati con líUnicef, e in altri importanti contesti. Anche strumenti come facebook possono essere asserviti alla nostra causa, al fine di proporre riflessioni su tempi importanti della nostra societ‡î.


C.S.06.05.09
XIII CORSO UNIVERSITARIO MULTIDISCIPLINARE
DI EDUCAZIONE ALLO SVILUPPO
ì Ö nel segno della Convenzione î
Anno Accademico 2008/2009
GiovedÏ 7 maggio - ore 10.00
Sala Ciardiello - Facolt‡ SEA
Via delle Puglie - Benevento
GiovedÏ 7 maggio, ore 10,00, presso la Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, Sala Ciardiello, si inaugurer‡ il XIII Corso Universitario Multidisciplinare di Educazione allo Sviluppo promosso e organizzato dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio e dallíUnicef.
Dopo i saluti del prefetto Antonella De Miro, del sindaco Fausto Pepe e del preside della Facolt‡ Massimo Squillante, il magnifico rettore Filippo Bencardino e la presidente dellíUnicef- Benevento Carmen Maffeo presenteranno il programma di questa edizione del corso che affronter‡, nello spirito della Convenzione ONU sui diritti dellíinfanzia, una serie di altre tematiche connesse, tra le quali quella delle geografie e prospettive delle nuove migrazioni, dellíimmigrazione al femminile e delle sue conseguenze, quella dei diritti della cittadinanza nellíUnione Europea.
In particolare la mattinata di giovedÏ sar‡ dedicata al tema della pedofilia. Dopo la proiezione del lungometraggio Animanera di Raffaele Verzillo, gi‡ presentato alla Camera dei Deputati, alla presenza della Commissione Bicamerale per líInfanzia, ed al Parlamento Europeo nello scorso novembre. Parteciperanno al dibattito il produttore del film Marco Verzillo, uno degli attori protagonisti, Domenico Fortunato e la psicoterapeuta Maria Luisa Califano.
Tra gli interventi previsti vi sar‡ quello del presidente Unicef- Italia, Vincenzo Spadafora e quello dellíeuroparlamentare on. Gianni Pittella.

C.S.07.05.09
PRIMA RIUNIONE NUOVO CDA ADISU:
- Vicepresidente lo studente Salvatore Mancino
- Istituita una Commissione speciale per la Carta dei Servizi

Lo studente Salvatore Mancino Ë il nuovo vicepresidente dellíAdisu (Azienda per il Diritto allo Studio Universitario) dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Mancino Ë stato eletto allíunanimit‡, lo scorso 30 aprile, durante la prima riunione del Consiglio di Amministrazione dellíAdisu, sotto la presidenza del professore Paolo Ricci.
Ventíanni, laureando in Economia e commercio, Mancino succede a Stanislao Di Lucia.
Il CdA ha, inoltre, istituito una commissione speciale per elaborare la ìCarta dei Serviziî dellíAzienda per il diritto allo studio. Il nuovo organo Ë composto dallo stesso Mancino e dallíaltro rappresentante degli studenti, Clino Salza.

C.S.29.04.09
SI INSEDIA DOMANI IL NUOVO C.D.A. DELLíADISU-SANNIO
Si insedia domani, 30 aprile 2009, il nuovo Consiglio di Amministrazione dellíAdisu (Azienda per il Diritto allo Studio Universitario) dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, sotto la presidenza del professore Paolo Ricci.
La riunione del C.d.A. Ë prevista per le ore 10.00, presso líex Palazzina Zoppoli, sede dellíADISU, alla via Tenente Pellegrini.
Il nuovo C.d.A. avvia cosÏ le proprie attivit‡ di pianificazione annuale e pluriennale, in conformit‡ alla pi? ampia programmazione regionale in tema di diritto allo studio. Nellíoccasione sar‡ anche eletto il vicepresidente del Consiglio di Amministrazione.

C.S.17.04.09
IL PROFESSORE PAOLO RICCI » IL NUOVO PRESIDENTE DELLíADISU
dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio
Il professore Paolo Ricci Ë il nuovo presidente dellíAdisu, líAzienda per il Diritto allo Studio Universitario, dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Ricci, 42 anni, ordinario di Economia aziendale della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíAteneo sannita, Ë stato nominato dal presidente della Giunta regionale campana díintesa con líUniversit‡ del Sannio. Succede al professore Filippo de Rossi e guider‡ líAzienda per i prossimi tre anni.
Dal 1998 Ë docente presso líUniversit‡ del Sannio, attualmente Ë presidente del corso di laurea in ìEconomia e Gestione dei Servizi Turisticiî. Laureatosi giovanissimo, con il massimo dei voti, in Economia e Commercio presso la LUISS di Roma, si Ë formato scientificamente presso le Universit‡ La Sapienza e Roma Tre. Svolge attivit‡ di sindaco e di revisore in aziende private, in amministrazioni pubbliche e in enti locali. » stato, inoltre, coordinatore del Gruppo di Ricerca del GBS sullo standard di rendicontazione sociale delle Regioni. Responsabile scientifico di numerosi progetti di ricerca, Ë membro dei comitati scientifici di numerose riviste ed Ë autore di pubblicazioni sulla responsabilit‡ sociale delle imprese, sulla comunicazione economico-finanziaria e sulla innovazione e líaccountability nella Pubblica Amministrazione.
ìLavoreremo ñ ha dichiarato il professore Ricci ñ per consolidare il rapporto dellíADISU con líUniversit‡ e il territorio, attraverso uníattenzione costante alle esigenze degli studenti. Cercheremo, infatti, di accrescere qualitativamente e quantitativamente i servizi offerti. Penso, per esempio, ai servizi per gli studenti diversamente abili, a strumenti multimediali per il disbrigo delle pratiche burocratiche, a un sistema concertato di trasporti pi? attento alle necessit‡ dei fuori sede. LíAdisu Ë il soggetto che insieme allíUniversit‡, fornendo servizi reali, persegue líobiettivo di migliorare la qualit‡ della esperienza universitaria garantendo a tutti gli studenti il diritto a vivere le proprie aspirazioniî.
Nel nuovo Consiglio di amministrazione dellíADISU Sannio entrano a far parte: Francecso Palmiero, quale rappresentate della Regione Campania; il professore Giuseppe Marotta, ordinario dellíAteneo sannita; Clino Salza e Salvatore Mancino, quali rappresentanti degli studenti.

C.S.14.05.09
LíUNIVERSIT¿ DEL SANNIO ALLA MOSTRA URBAN SOLUTION DI MILANO
LíUniversit‡ degli Studi del Sannio sar‡ presente alla mostra Urban Solution, organizzata dal Gruppo Fiera di Milano, dal 26 al 30 maggio nel quartiere Fieramilano (Rho), con il progetto di recupero dei complessi immobiliari di via dei Mulini. Nellíampia area della mostra troveranno posto selezionati progetti di riqualificazione urbana e casi di eccellenza progettuale che rappresentano un riferimento per la pubblica amministrazione.
Líelaborazione del progetto dellíAteneo sannita Ë stata curata dalla RTP PICA CIAMARRA ASSOCIATI, líarchitetto Vincenzo De Rienzo, gli ingegneri Vincenzo Rosiello, Mariano Cannaviello, Gaetano Sagliocca, il geologo Ciro Cristoforo e Kosmos Archeologia, con la collaborazione dello studio di Light Design Cannata e Parteners.
Il progetto, che prevede la realizzazione di spazi dedicati alla Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, aule studio e laboratori multimediali, la biblioteca di Ateneo e posti auto, sviluppa complessivamente il tema della riqualificazione urbana di uníarea caratterizzata da un notevole degrado e immediatamente a ridosso del centro storico della citt‡.
Le funzioni propriamente universitarie si snodano lungo un percorso di spazi pubblici variamente articolati che diventano luoghi di rapporti socio-culturali e interscambio di idee, spazi ricchi di significato architettonico, dove il cittadino dispone delle soluzioni organizzate dalla Pubblica Amministrazione per lo svolgimento delle proprie attivit‡.
Il percorso sar‡, inoltre, caratterizzato da un progetto illuminotecnico che assicuri da un lato la vivibilit‡ degli spazi nelle ore serali ma principalmente diventi un vero e proprio segnale luminoso nella citt‡ anche in rapporto con il versante dei giardini della Rocca dei Rettori su via delle Puglie, proprio come previsto nel Protocollo díintesa sottoscritto dallíUniversit‡ con il Comune di Benevento.

C.S.14.05.09
VISITING PROFESSOR:
MATTHIAS VOGT ALLíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
Dal 7 maggio al 20 luglio, la Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ospita il professore Matthias Vogt, dellíAteneo di Gˆrlitz/Zittau, in Germania. Il professore Vogt sta svolgendo a Benevento attivit‡ di ricerca e didattica e terr‡ il corso sostitutivo di Tirocinio ìEconomia delle Aziende No profitî.
Vogt, nato a Roma, attualmente vive a Gˆrlitz; i suoi studi si completano tra Berlino, Monaco di Baviera, Parigi, Aix-en-Provence. Dal 1994 Ë direttore dellíIstituto Sassone per le infrastrutture culturali e dal 2002 dellíInstitute for Advanced Studies Collegium Pontes Gˆrlitz-Zgorzelec-Zhořelec.
» docente di Politiche culturali e storia della cultura presso líUniversit‡ Zittau/ Gˆrlitz. Autore, editore e coeditore di circa 100 libri.

C.S.14.05.09
ELEZIONE DEL RETTORE PER IL QUADRIENNO ACCADEMICO 2009/2013
Con provvedimento del decano dei professori, Pietro Perlingieri, sono state indette le votazioni per il rinnovo della carica di Rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, per il quadriennio accademico 2009/2013. La prima votazione si svolger‡ nei giorni 15 e 16 giugno, la seconda votazione nei giorni 30 giugno e 1 luglio; la terza votazione nei giorni 2 e 3 luglio.
Il prossimo 3 giugno, alle ore 16, presso líAuditorium del Complesso S. Agostino, si svolger‡ la Conferenza di Ateneo per la presentazione e la discussione delle candidature.
Intanto, nel corso della seduta odierna del Senato accademico dellíAteneo sannita, il rettore uscente, il professore Filippo Bencardino, ha annunciato ai senatori la volont‡ di ripresentare la sua candidatura per il prossimo quadriennio.
Tutti i membri del Senato accademico, apprezzando il lavoro svolto dal professore Bencardino nel corso del triennio appena trascorso, hanno espresso vivo compiacimento e soddisfazione per la ricandidatura, auspicando la sua rielezione con ampio consenso.

C.S.16.05.09
ASPETTI GIURIDICI DEL CONTRASTO AGLI ATTI DI VIOLENZA IN MARE:
PIRATERIA E TERRORISMO MARITTIMO
(introdotto dalla relazione del dott. Gianmatteo Breda)
19 maggio 2009, ore 11.00
Facolt‡ di Economia - Via Calandra - Aula 35
MartedÏ 19 maggio, alle ore 11.00, presso líAula 35 della Facolt‡ di Economia dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, in via Calandra, a Benevento, si svolger‡ il seminario intitolato ìAspetti giuridici del contrasto agli atti di violenza in mare: pirateria e terrorismo marittimoî, introdotto dalla relazione di Gianmatteo Breda, Ufficiale Superiore del Corpo di Commissariato della Marina Militare e docente di Diritto internazionale marittimo allíAccademia Navale di Livorno
Il seminario, organizzato dal professore Roberto Virzo, docente di ìDiritto delle Organizzazioni Internazionaliî e ìOrganizzazione Internazionaleî, dei corsi di laurea in Giurisprudenza dellíAteneo sannita, si inserisce anche nellíambito della Scuola di Dottorato Internazionale Persona, Mercato e Istituzioni.
Líincontro verter‡ sul tema dellíuso della forza in mare al fine di contrastare attivit‡ illecite.
In particolare, saranno analizzati gli aspetti di inquadramento giuridico delle operazioni condotte dalle marine militari e da altre agenzie in tempo di pace (c.d. maritime law enforcement).
Massima attenzione sar‡ dedicata alle principali iniziative della comunit‡ internazionale tese a fronteggiare i fenomeni della pirateria, del terrorismo marittimo e del traffico di armi di distruzione di massa.

GIANMATTEO BREDA, nato a Conegliano (TV) il 07/08/1969.
Ufficiale superiore del Corpo di Commissariato della Marina Militare, attualmente in servizio presso líAccademia Navale di Livorno in qualit‡ di docente di Ordinamento Militare, Diritto Internazionale Marittimo e Diritto Umanitario e dei Conflitti Armati (corsi attivati presso líUniversit‡ degli Studi di Pisa).
Laureato in Scienze Politiche, in Giurisprudenza ed in Scienze Navali Giuridiche ed amministrative. » in possesso di numerose qualificazioni nel settore del diritto pubblico, tra le quali il Master of Laws (LL.M) in International Maritime Law (with Distinction) presso líInternational Maritime Organization (IMO) ñ International Maritime Law Institute (IMLI) di Malta.
Ha, inoltre, una specifica esperienza professionale nel settore del diritto internazionale, avendo operato come legal advisor in importanti operazioni multinazionali ed interforze (Kosovo, Afghanistan) ed avendo ricoperto líincarico di ufficiale addetto agli Affari Giuridici Internazionali presso lo Stato Maggiore della Marina ñ Ufficio Affari Giuridici e Contenzioso.
Autore di pubblicazioni in tema di diritto internazionale, Ë membro del Gruppo Italiano dellíInternational Society for Military Law and the Law of War e membro dellíInternational Institute of Humanitarian Law di San Remo.
» Visiting Lecturer in materia di diritto internazionale marittimo e diritto internazionale dei conflitti armati ed umanitari presso Istituti di formazione militare e presso varie Universit‡.

C.S.21.05.09
PRESENTATA LA CARTA ETICA DELLíATENEO SANNITA
» stata presentata, questo pomeriggio, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, la Carta Etica dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Il momento assembleare, a cui ha partecipato il personale docente e non, Ë stato organizzato, al termine dei lavori della Commissione che ha redatto il documento, per recepire note e proposte, prima della definitiva approvazione del testo da parte del Senato accademico.
Sono intervenuti allíincontro: il rettore Filippo Bencardino; il prorettore Gaspare Poerio Lisella; don Franco Piazza, docente di Etica; Pierpaolo Forte, docente di Diritto amministrativo; Elio Fiorillo, in rappresentanza del personale tecnico-amministrativo.
LíUniversit‡ del Sannio redige una Carta etica di Ateneo, tesa a proteggere e a promuovere il rispetto di una serie di principi e valori imprescindibili per líintera istituzione universitaria.
La carta etica Ë il paradigma al quale rifarsi per ribadire e rispettare la propria autentica vocazione e per qualificare, in termini etici, le relazioni interne ed esterne. Propone principi quali dignit‡, libert‡ e responsabilit‡ e li codifica in comportamenti quali dedizione, trasparenza, imparzialit‡, lealt‡ e rispetto, toccando dimensioni impegnative quali la consapevolezza del proprio ruolo, la libert‡ di ricerca e insegnamento, il conflitto díinteressi, la propriet‡ intellettuale, le pari opportunit‡.
Nel configurare lo stile della condivisione dei valori e del rispetto dei principi, la Carta promuove sempre pi? il profilo alto di una risposta solidale e corresponsabile, nellíufficio, per il bene di tutti; responsabilit‡, personale e comunitaria, da cui nessuno puÚ dichiarasi in alcun modo esente e da cui deriva la qualit‡ di quella risposta.
ìLa necessit‡ di dotarsi di un documento di tal genere ñ ha dichiarato il rettore Bencardino ñ non nasce sotto la spinta di sensazioni diffuse, ma da una lunga riflessione avviata da tempo allíinterno della comunit‡ accademica sul bisogno di un riferimento, non normativo, ma valorialeî.
ìSe la Persona ñ si legge nelle motivazione del documento presentato - si definisce eticamente mediante ´consapevolezza di sÈ, con e per líaltro, in Istituzioni giusteª, líUniversit‡ del Sannio, nella specificit‡ del suo ruolo, appunto per promuovere la qualit‡ della Persona e delle sue molteplici relazioni, deve costituirsi, in tutti i suoi ambiti, come Istituzione giusta riconoscibile che rende possibile e favorisce il conseguimento di cosÏ alto fineî.

C.S.19.05.09bis
PRESENTAZIONE CARTA ETICA DI ATENEO
GiovedÏ 21 maggio ñ ore 16.00
Sala Rossa ñ Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi - Benevento
GiovedÏ 21 maggio alle ore 16.00, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi a Benevento, sar‡ presentata la Carta Etica dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Líincontro, organizzato al termine dei lavori della Commissione che ha redatto il documento, Ë stato voluto per recepire suggerimenti e proposte, prima della definitiva approvazione da parte del Senato accademico.
Obiettivo della Carta Etica, il cui riferimento Ë valoriale e non normativo, sar‡ la valorizzazione dei criteri che regolano le qualit‡ umane e i rapporti tra le persone allíinterno e allíesterno dellíAteneo, quali la corresponsabilit‡, la rappresentanza e la partecipazione diretta.

C.S.25.05.09bis
ELENA FONZO SCHOLASTIC FUND
Possibilit‡ di studio in America
La Fondazione ìElena Fonzo Scholastic Fundî offre agli studenti del Sud Italia un sostegno economico per trascorrere un periodo di studio presso le Universit‡ di Seattle, negli Stati Uniti. La Fondazione sostiene, infatti, le spese per il biglietto aereo di andata e ritorno per líAmerica e offre un alloggio durante la permanenza, presso una residenza a Wedgwood, quartiere di Seattle. Scopo della Fondazione Ë, infatti, quello di aiutare a formare risorse per il Mezzogiorno.
Lo studente sar‡ responsabile dei costi relativi allíiscrizione allíUniversit‡ e ai singoli corsi. La borsa di studio Ë rivolta agli studenti iscritti in una delle Universit‡ del Sud Italia e frequentanti le facolt‡ di Economia e Commercio, Ingegneria, Informatica e Biotecnologie. Ai beneficiari della borsa di studio Ë richiesta una buona conoscenza dellíinglese. Per maggiori informazioni lo studente interessato potr‡ visitare il sito www.elenafonzoscholasticfund.org.
Il direttore della Fondazione, Emilio Fonzo, sar‡ disponibile per interviste e per fornire maggiori informazioni domani mattina, 26 maggio, alle ore 10.30, presso la sede del Rettorato dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, in Piazza Guerrazzi a Benevento.

C.S.27.05.09
PROTOCOLLO DíINTESA PER NUOVE RESIDENZE UNIVERSITARIE
Firmato questo pomeriggio, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, il Protocollo di intesa tra la Regione Campania, Comune e Provincia di Benevento, Universit‡ degli Studi del Sannio, Adisu dellíAteneo sannita per la realizzazione di residenze universitarie nellíarea del Terminal bus di Benevento. Hanno firmato líimportante documento, che permetter‡ la costruzione di alloggi universitari al centro di Benevento, il presidente della Giunta regionale della Campania, Antonio Bassolino; il rettore Filippo Bencardino; il sindaco Fausto Pepe; il presidente dellíAdisu, Paolo Ricci; il presidente della Provincia, Aniello Cimitile. Erano presenti allíincontro anche gli assessori regionali, Nicola Mazzocca e Gabriella Cundari.
ìLíAteneo sannita, allíindomani del riconoscimento ottenuto nellíultima classifica sulla qualit‡ pubblicata dal Sole 24 Ore, che lo pone al 22? posto tra le Universit‡ statali italiane, Ë sempre pi? consapevole del ruolo strategico svolto per la citt‡ e per líintero territorio ñ ha affermato il Rettore -. Dopo la firma del protocollo per il Terminal Bus, la consegna di San Vittorino 1 e 2 da parte del Comune, si consolida la funzione dellíUniversit‡ quale volano sociale culturale ed economico allíinterno del centro urbano di Benevento. In questíottica si inserisce un nuovo progetto cantierabile che contribuir‡ alla qualificazione dellíarea Ex Enelî. Nel corso dellíincontro, infatti, líambizioso progetto, in esposizione alla mostra Urban Solution di Milano, Ë stato presentato dallo staff dellíarchitetto Pica Ciamarra.
ìNon sono indifferente ñ ha dichiarato il presidente Bassolino - alle diverse classifiche di qualit‡ sulle universit‡. In molte di queste líAteneo sannita spicca per líalto livello della didattica e della ricerca. LíUniversit‡ del Sannio Ë un piccolo gioiello, uno dei migliori esempi di trasformazione del territorio. Firmiamo oggi un importante accordo investendo 2 milioni e mezzo di euro per la costruzione di residenze universitarie destinate ad ospitare cento studenti fuori sedeî. Líon. Bassolino ha espresso, inoltre, apprezzamento per la qualit‡ del progetto Ex Enel che riserva molta attenzione alla sostenibilit‡ ambientale. ìIl progetto ñ ha dichiarato ñ Ë in stato avanzato, gi‡ cantierabile. CiÚ rappresenta per la Regione un invito e una sfida a continuare il nostro impegno per la citt‡ di Beneventoî.
Su sollecitazione del Rettore Bencardino, il presidente della Provincia si Ë impegnato a rinnovare lo storico rapporto tra líUniversit‡ e la Rocca dei Rettori. Líente, come gi‡ ha fatto nellíultimo bilancio, sosterr‡ le attivit‡ di ricerca dellíAteneo a servizio del territorio. La Provincia, infatti, nel prossimo triennio si Ë impegnata a finanziare circa 20 dottorati di ricerca.

C.S.28.05.09
CAREER DAY 2009: CONSEGNATI 450 CURRICULA
Il Career Day 2009 si Ë concluso con un bilancio di circa 450 curricula consegnati alle aziende. Una job fair dedicata agli incontri tra aziende e giovani in cerca di lavoro si Ë svolta il ieri, 27 maggio, presso il Chiostro San Domenico di Benevento. Líevento Ë stato organizzato dalla Strive Marketing e Comunicazione e dallíAssociazione Universitaria ìCentro Universit‡î con il patrocinio dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, del Progetto Orius Orientamento dellíUniversit‡ del Sannio e dallíAssociazione Futuridea.
» stato registrato un buon afflusso di studenti sia presso le postazioni delle aziende collocate allíinterno del chiostro, che al workshop di orientamento al lavoro, in cui sono intervenuti il rettore Filippo Bencardino, il presidente di Futuridea, Carmine Nardone; Antonio Campese, consigliere della Camera di Commercio di Benevento, líassessore alle Politiche sociali e della Famiglia del Comune di Benevento, Luigi Scarinzi; Giuliana Franciosa, coordinatrice EuroGuidance Italy, e Francesco Vespasiano, delegato allíOrientamento dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Durante la giornata si sono svolti anche i colloqui di selezione tenuti direttamente dai responsabili delle diverse aziende presenti.

C.S.21.05.09
CAREER DAY 2009
27 maggio 2009
Chiostro Palazzo San Domenico
Piazza Guerrazzi - Benevento
Al via, allíUniversit‡ degli Studi del Sannio, líedizione 2009 del Career Day, la job fair interamente dedicata agli incontri face to face tra aziende e giovani in cerca di lavoro.
Líevento, patrocinato dallíAteneo sannita e organizzato da Strive Marketing & Comunicazione e dallíAssociazione Universitaria Centro Universit‡, si svolger‡ il 27 maggio prossimo, dalle ore 8.30 fino alle 16.00, presso il Chiostro di Palazzo San Domenico in Piazza Guerrazzi a Benevento.
Líobiettivo dellíevento Ë mettere in contatto i giovani laureandi e laureati con le aziende nazionali e locali interessate ad acquisire risorse umane caratterizzate da professionalit‡ e competenze specifiche.
ìLíedizione 2009 presenta importanti novit‡ - dichiara Antonio Bruno, general manager della Strive ñ. I candidati avranno líopportunit‡ non solo di rilasciare i curricula ai responsabili risorse umane delle aziende presenti, ma anche di svolgere colloqui di selezione presso le postazioni delle aziendeî. ìQuestíanno, inoltre - continua il dott. Bruno ñ in collaborazione con líIsfol, sar‡ creata una postazione dedicata esclusivamente al servizio di consulenza personalizzato, allíinterno della quale i giovani candidati potranno ricevere utili consigli sulla corretta redazione del curriculum vitae e della lettera di presentazione.î
Le numerose aziende presenti, che operano in diversi settori economici, sono: Presti.to, Meddix, BHW Financial, Mazzone Turismo, Gi Group, EuroGuidance Italy, Isfol, Eulux, Merlino Technology, Carlo Gavazzi Space, Energy House, Spin Vector, Energia e Sviluppo, Geosystems Group, Telsey, Cogein, Futuridea, Prima Energia, Cosmino, Elettro Sannio, Masseria Vigne Vecchie, A.I.P.A.S., Michelangelo Lombardi Costruzioni, MagneGas Italia, Tecosolar.
Il programma della giornata prevede, tra líaltro, il workshop ìLa scelta migliore per il futuro: orientamento al mercato del lavoroî, organizzato nellíambito del Progetto Orius, Orientamento Universit‡ degli Studi del Sannio e riguardante tematiche quali le competenze richieste nel mondo del lavoro, il colloquio di selezione, le tecniche per la ricerca del lavoro e le principali tipologie di contratti di lavoro.
Per maggiori informazioni Ë possibile visitare il sito web allíindirizzo http://www.careerdaybn.com.


C.S.29.05.09
LEZIONI DI
ENGINEERING ETHICS
FACOLT¿ Scienze Economiche e Aziendali
Via delle Puglie - Benevento
3 ñ 10 giugno 2009
Dal 3 al 10 giugno, presso la Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, la professoressa Lusin Bagla-Gˆkalp, dellíUniversitË díOrleans, terr‡ un ciclo di lezioni, in lingua inglese, sul tema ìEngineering ethicsî. Si tratta di un argomento che necessita di un approccio multidisciplinare con contaminazioni di sociologia del rischio, sociologia del lavoro e filosofia. La dottoressa Bagla-Gˆkap, sociologa e autrice di numerosi volumi di sociologia delle organizzazioni, Ë in visita presso líUniversit‡ del Sannio nellíambito del Teaching Staff Mobility dellíLLP/ERASMUS.
Nellíanno accademico 2000-2001, líUniversit‡ degli Studi del Sannio partecipÚ alla realizzazione del programma ìInterdisciplinary International Curriculuum On Energy And The Environment Innovative Technologiesî.
Le universit‡ partner furono: per gli U.S.A.: Pennsylvania State University (Lead), University of Vermont, Colorado School of Mines; per l' U.E.: University of OrlÈans
(Lead) FR, University of Naples "Federico II" IT, Universit‡ del Sannio, Benevento IT, Universidade Da Beiro Interior, Covilha, PT.
Il programma nacque da uníidea della stessa professoressa Bagla-Gˆkalp che durante una visita a Benevento siglÚ un accordo nell'ambito di una cerimonia pubblica riguardante gli scambi internazionali dellíAteneo sannita.

C.S.08.06.09bis
CICLO DI LEZIONI SEMINARIALI
del Prof. FRANCESCO MASTROBERTI
Universit‡ degli studi di Bari ñ sede di Taranto

ìLa guerra delle costituzioni:
Baiona (1808), Cadice (1812)
e Palermo (1812)î
9 giugno 2009 ore 14.00

ìIl problema costituzionale
nel regno di Napoli
durante il decennio franceseî
10 giugno 2009 ore 9.00

La Facolt‡ di Economia ospita, per un ciclo di due lezioni seminariali, il professore Francesco Mastroberti, docente di Storia del diritto italiano, Diritto Comune e Storia delle codificazioni moderne presso la II Facolt‡ di Giurisprudenza dellíUniversit‡ degli Studi di Bari.
Le lezioni, organizzate nellíambito del corso di Storia del costituzionalismo europeo e moderate dalla professoressa Cristina Ciancio, si terranno presso la Sala del Consiglio del Dipartimento Pe.Me.Is, sita al primo piano di Palazzo De Simone, nei giorni 9 e 10 giugno.
La prima lezione, il giorno 9 giugno alle ore 14.00 avr‡ come titolo ìLa guerra delle costituzioni: Baiona (1808), Cadice (1812) e Palermo (1812)î, mentre la seconda, il 10 giugno alle ore 9.00, si intitoler‡ ìIl problema costituzionale nel regno di Napoli durante il decennio franceseî.
Il professore Francesco Mastroberti nei suoi studi si occupa da anni dei temi della giustizia e del costituzionalismo in et‡ moderna e contemporanea, con un particolare riferimento allíanalisi dei riflessi dellíesperienza napoleonica nella storia giuridica ed istituzionale dellíItalia meridionale. », infatti, autore di numerose pubblicazioni, tra le quali si ricordano ìPierre Joseph Briot. Un giacobino tra amministrazione e politicaî, Napoli 1998; ìCodificazione e giustizia penale nelle Sicilie dal 1808 al 1820î, Napoli 2001, ìTra scienza e arbitrio. Il problema giudiziario e penale nelle Sicilie dal 1821 al 1848î, Bari 2005, ìDa Baiona a Tolentino. Costituzioni e costituzionalismo nel regno di Napoli durante il decennio napoleonicoî, Taranto 2008.

C.S.09.06.09
SEMINARI ED INCONTRI DEL
DIPARTIMENTO DI STUDI GEOLOGICI E AMBIENTALI
INCONTRO CON DAVID BISH
GiovedÏ 11 giugno 2009 ñ ore 11.00
Sala blu delle lauree ñ piazza Guerrazzi ñ Benevento
Il Dipartimento di Studi Geologici e Ambientali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ospiter‡ giovedÏ 11 giugno, alle ore 11.00, presso la Sala blu delle lauree in Piazza Guerrazzi, il professore di Geologia, del Dipartimento di Scienze geologiche della Indiana University, David Bish. La relazione che Bish presenter‡ presso il Dipartimento di Geologia sar‡ intitolata ìCan hydrous minerals host water on Mars?î e avr‡ ad oggetto lo studio sperimentale in condizioni non ambientali di minerali idrati potenzialmente presenti sulla superficie marziana. Scopo della ricerca Ë quello di confermare la presenza di acqua su Marte gi‡ ipotizzata sulla base di dati indiretti. Nella stessa sede verr‡ mostrato lo studio sviluppato dallíequipe del professore Bish relativo alla progettazione di uno strumento miniaturizzato integrato finalizzato alla esplorazione e allíanalisi delle rocce della superficie di Marte.
Il professore Bish ha svolto numerose ricerche riguardo líapplicazione dei fondamenti della cristallochimica e della cristallografia strutturale a problemi di carattere geologico ed ambientale. Studi pi? recenti sono stati incentrati alla comprensione delle strutture, alla propriet‡ ed origine dei minerali a grana fine quali i minerali argillosi e zeoliti attraverso un approccio multidisciplinare. Il professore Bish ha compiuto inoltre importanti studi relativi al comportamento termico ed assorbente di zeoliti in un potenziale sito di stoccaggio di scorie altamente radioattive allo Yucca Mountain (Nevada), nellíambito di un programma governativo statunitense sviluppato presso i laboratori di Los Alamos (New Mexico).

C.S.09.06.09
IL CASO MICROGAME
ìUn successo internazionale made in Sannio"
10 giugno 2009 - ore 11.00
Facolt‡ SEA - Via dei Mulini ñ Benevento
Il giorno 10 giugno, alle ore 11, presso la Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, si terr‡ la presentazione della MICROGAME, azienda sannita di sviluppo software.
Líincontro rappresenta uníoccasione per una preselezione degli studenti della Facolt‡ SEA, interessati a partecipare ad un tirocinio universitario. Nella stessa sede, al termine della presentazione, gli studenti laureati alla SEA, con laurea triennale in Economia e Commercio, con laurea specialistica in Economia e Management, o tutti i laureandi entro il mese di luglio, potranno consegnare i loro curricula. Gli studenti selezionati saranno successivamente sottoposti a colloquio. Allíincontro parteciperanno: il preside della SEA Massimo Squillante, il presidente del corso di laurea specialistica, Arturo Capasso, líamministratore delegato di Microgame, Fabrizio DíAloia, la docente delegata ai tirocini, Mirella Migliaccio, la responsabile delle risorse umane di Microgame, Aurigemma.


C.S.12.06.09
LA GESTIONE DELLA QUALIT¿ NELLA RICERCA E NEI SERVIZI ALLA RICERCA
IL RUOLO DELLE RISORSE E GLI STANDARD NORMATIVI
15 giugno 2009 ñ ore 12.00
Istituto di Ricerche Genetiche G. Salvatore ñ Biogem
Ariano Irpino
Il giorno 15 giugno, alle ore 12.00, presso líistituto di Ricerche Genetiche G. Salvatore di Ariano irpino, si terr‡ un convegno organizzato dal Centro di Qualit‡ dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio e da Biogem, istituto di Ricerche Genetiche, in collaborazione con IMQ, Istituto italiano per il marchio di qualit‡. Líincontro si intitola: ìLa gestione della qualit‡ nella ricerca e nei servizi alla ricerca. Il ruolo delle risorse e gli standard normativiî. Interverranno il rettore dellíUniversit‡ del Sannio, Filippo Bencardino, che discuter‡ delle figure chiave nella gestione della qualit‡ nella ricerca universitaria e nellíalta formazione; Fabrizio Fujani, sales manager Area certificazione IMQ, che si occuper‡ dei requisiti e delle opportunit‡ del processo di certificazione ISO9001, 2008; Ortensio Zecchino, presidente Biogem. A moderare líincontro sar‡ il professore Matteo Mario Savino, responsabile del Centro di Qualit‡ di Ateneo della Universit‡ degli Studi del Sannio, che terr‡ una discussione dal titolo ì Dalle sperimentazioni random allíapproccio per processi: le nuove frontiere della rcerca e dellíalta formazioneî. Alla conclusione dei lavori saranno consegnati i certificati ISO9001 e gli attestati del corso ìFondamenti di Gestione della Qualit‡ nelle Strutture di Ricercaî.
Il Centro Qualit‡ di Ateneo, istituito nel 2004, ha conseguito la certificazione ISO 9001:2000 nel 2006, secondo tra le Universit‡ campane e quarto in tutto il Centro-Sud. Da tale data, il CQA diffonde la qualit‡ allíinterno delle strutture dellíAteneo e presso enti ed istituzioni.

C.S.16.06.09
I GIOVANI VERSO LE PROFESSIONI CONTABILI
18 giugno ore 11.00 ñ Aula Ciardiello
Facolt‡ di Scienze Economiche Aziendali
Via delle Puglie, 82 ñ Benevento
Il prossimo 18 giugno, alle ore 11.00, presso líAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche Aziendali, si terr‡ una tavola rotonda dal titolo ìI giovani verso le professioni contabiliî. Interverranno Filippo Bencardino, rettore dellíUniversit‡ del Sannio; Massimo Squillante, preside della facolt‡ di Scienze Economiche Aziendali. A introdurre e coordinare líincontro sar‡ il professore Guido Migliaccio, docente di Contabilit‡ e Bilancio, delegato del preside per i rapporti con gli ordini professionali. Relazioneranno allíincontro Adriano Barbarisi, presidente dellíOrdine dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili di Salerno, presidente della Conferenza degli ordini campani dei Dottori Commercialisti e degli esperti contabili; Giuseppe Condorelli, presidente dellíOrdine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Vallo della Lucania; Giovanni Cuomo, presidente dellíOrdine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Benevento; Gaetano Romanelli, presidente dellíordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Sala Consilina. La tavola rotonda sar‡ conclusa dal professore Paolo Ricci, ordinario di Economia aziendale nellíUniversit‡ del Sannio.

C.S.15.06.09ter
XVI EDIZIONE DEL CAMPIONATO NAZIONALE UNIVERSIT¿ CALCIO A CINQUE
Si Ë svolto dal 7 al 14 giugno scorso a Rossano Calabro, in provincia di Cosenza, la XVI edizione del Campionato Nazionale Calcio a Cinque riservato ai dipendenti delle Universit‡ italiane e organizzato dallíANCIU (Associazione Nazionale Circoli Italiani Universitari). Risultato significativo per líUniversit‡ degli Studi del Sannio che oltre ad aver raggiunto il quinto posto nella Coppa Italia, puÚ vantare la Coppa Cannonieri. Mario De Rosa, in forza alla segreteria studenti dellíAteneo sannita, si Ë laureato capocannoniere con 14 tiri messi in rete. Venti le squadre partecipanti. LíUniversit‡ Statale di Milano si Ë aggiudicata la Coppa Italia, al secondo posto Palermo, al terzo Catania. La manifestazione sportiva ha coinvolto circa 500 atleti e pi? di mille accompagnatori, arrivati da tutta Italia. » stata uníoccasione di sport ma soprattutto di socializzazione. La squadra sannita era composta da un gruppo affiatato e non nuovo a competizioni del genere. De Rosa ha condotto la squadra allenata da Antonio Morcone ad un risultato promettente. Luigi Della Paolera, Nicola Antonio Parrella, Vincenzo Gaudiosi, Emilio Landi, Angelo Bocchino, Antonio Izzo, Antonio Morcone (nella foto in alto da sx), Massimo Mastroianni, Pasqualino Lerro, Giuseppe Castaldi e Mario De Rosa (nella foto in basso da sx) hanno lottano fino allíultimo con il supporto della dirigenza attenta e vivace di Eugenia Goglia ed Elio Fiorillo.

C.S.17.06.09
RESOCONTO CONFERENZA STAMPA
FILIPPO BENCARDINO ELETTO RETTORE
Conferenza stampa stamani per la rielezione di Filippo Bencardino a Rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Il professore Bencardino ricoprir‡ líincarico per altri quattro anni e si insedier‡ ufficialmente per il secondo mandato lí1 novembre 2009.
ìSono orgoglioso ñ ha dichiarato il Rettore ñ di un risultato che non Ë frutto di compromessi, nÈ di accordi presenti, passati e futuri. Allíinterno della nostro Ateneo cíË una salda maggioranza che si Ë posta come principale obiettivo quello di interagire con il territorio in funzione di interessi generali. Fino ad ora, non ci sono stati rapporti egemonici ma si Ë sempre mirato alla ricerca del giusto equilibrio tra interessi individuali e interessi collettivi, senza perseguire politiche di tipo clientelare per inseguire il consenso.
LíUniversit‡ deve continuare ad essere il luogo del sapere critico, dellíautonomia dai poteri esterni (accademici, economici e politici), riaffermando la funzione dellíintellettuale come elemento imprescindibile della interpretazione e trasformazione della societ‡.
Non Ë stata una vittoria personale ma quella di un gruppo che si riconosce in un programma. Saranno quattro anni complessi ñ ha dichiarato Bencardino ñ, segnati da continui cambiamenti e da risorse non adeguate. Il triennio passato Ë stato un periodo difficile per la vita delle Universit‡ del nostro Paese. Si Ë trattato di un periodo finanziariamente non facile, che ha determinato tagli, blocchi, limitazioni (alle assunzioni, agli incrementi stipendiali, alle spese) con pi? rigidi controlli da parte della Corte dei Conti e maggiori responsabilit‡ per le Amministrazioni, chiamate a un lavoro dettato quasi sempre dalle emergenze derivanti da una continua ìburocratizzazioneî dellíuniversit‡ e da normative che cambiano in continuazione. Tuttavia, fino ad ora, il nostro Ateneo ha saputo gestito in maniera attenta questa fase, grazie alla collaborazione e alla comprensione di tutti.
Questa che stiamo vivendo Ë anche una fase particolarmente difficile per i giovani, che vedono il loro futuro e la loro carriera assai incerte. A loro bisogner‡ prestare grande attenzione e individuare risorse e prospettive di soddisfazione professionale consone al ruolo importante che svolgono nellíaccademia e nella societ‡î.


C.S.19.06.09bis
SICUREZZA SUL LAVORO
E RESPONSABILIT¿ SOCIALE DíIMPRESA
26 GIUGNO 2009 ñ ORE 9.00
Aula esterna edificio SEA
Via delle Puglie 82 ñ Benevento

Il Dipartimento di Analisi dei Sistemi Economici e Sociali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio e il CPT di Benevento - Patto Formativo Locale Costruzioni Sannio organizzano un convegno sul tema della ìSicurezza sul Lavoro e Responsabilit‡ Sociale díImpresa. Il ruolo degli Organismi bilateraliî. Líincontro, che si svolger‡ il 26 giugno prossimo, a partire dalle ore 9.00, presso líAula esterna della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, in via delle Puglie, verte su un tema di grande attualit‡ ed importanza quale la tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro e sar‡ in particolare incentrato sul ruolo degli organismi bilaterali nella implementazione di regole e strumenti condivisi per il miglioramento degli standard di prevenzione (tra cui ìCodici di condottaî e ìbuone prassiî).
Dopo i saluti del Rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino; del direttore del D.A.S.E.S., Riccardo Realfonzo; del presidente del Comitato Paritetico Territoriale di Benevento, Gianfranco De Luca, sono previste due sessioni di lavoro.
Dalle 9.45 alle 11.30 il professore Rosario Santucci dellíAteneo sannita presieder‡ gli interventi di: Gaetano Natullo, docente di Diritto del lavoro dellíUniversit‡ del Sannio; Luigi Matarese, direttore Inail Campania; Pasquale Addonizio, direttore Ispel di Avellino e Benevento; Marco Masi, coordinatore Comitato tecnico Regioni e Province autonome; Lorenzo Fantini, responsabile III Divisione Ministero del Lavoro, Salute e Politiche sociali; Francesco Girardi, dirigente Settore Orientamento Professionale della Regione Campania.
Dalle ore 11.30 alle 13.30, coordina la tavola rotonda il professore Lorenzo Zoppoli, dellíUniversit‡ degli Studi di Napoli Federico II. Partecipano: Paolo Buzzetti, presidente nazionale ANCE; Pietro Cerrito, segretario nazionale CISL; Aniello Cimitile, presidente della Giunta provinciale di Benevento; Corrado Gabriele, assessore al Lavoro e Formazione della Regione Campania; Anna Rea, segretario generale regionale UIL Campania; Walter Schiavella, segretario generale nazionale Fillea CGIL; Silvano Capossela, vicepresidente Confindustria Benevento. Le conclusione sono affidate al sottosegretario al Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Pasquale Viespoli.

C.S.02.07.09
IMPORTANTE RISULTATO DEL PROGRAMMA ERASMUS PLACEMENT

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio registra un importante risultato nellíambito del Programma Erasmus Placement, che sostiene stage presso imprese o centri di formazione e di ricerca europei.
Ben quattordici studenti della Facolt‡ di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, negli ultimi due anni, hanno frequentato laboratori europei presso aziende farmaceutiche come líUCB Pharma SA Belgio, líUniversit‡ di Coimbra (Portogallo) e líUniversit‡ di Alicante (Spagna).
Soddisfatta la delegata Erasmus presso la Facolt‡, la professoressa Lorella Canzoniero, presidente del corso di laurea specialistica in Biologia.
Particolarmente significativo Ë il risultato ottenuto dalla giovane studentessa Miranda Mele che, dopo aver partecipato al progetto Erasmus ed aver conseguito presso líAteneo sannita il titolo di dottore in Biologia con il massimo dei voti, Ë stata selezionata per il dottorato Internazionale in ìExperimental Biology and Biomedicineî presso líUniversit‡ di Coimbra in Portogallo.
Líimpegno e la qualit‡ degli studenti sanniti ha permesso di consolidare la collaborazione tra líAteneo sannita e il prestigioso Ateneo portoghese, ponendo le basi per un progetto di internazionalizzazione che prevede líistituzione, nellíanno accademico 2009-2010, di un double degree in ìMolecular and Cellular Biologyî.
Inoltre, nellíambito della collaborazione avviata tra i due Atenei, il professore Carlos Duarte, direttore dellíUnit‡ di Neurobiologia presso líUniversit‡ di Coimbra e delegato Erasmus, promotore e sostenitore di questa iniziativa, sar‡ in visita a Benevento dal 6 al 9 luglio prossimi.

C.S.06.07.09
IL SERVIZIO CIVILE ALLíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
PER DISABILIT¿ E ORIENTAMENTO

Essere cittadini italiani di qualunque regione e avere uníet‡ compresa fra i 18 e i 28 anni. Sono questi i requisiti per presentare, entro il 27 luglio ore 14.00, la propria candidatura per una delle 9 opportunit‡ di volontariato offerte dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio in collaborazione con la Fondazione CRUI. Il bando puÚ essere scaricato su www.serviziocivile.fondazionecrui.it. I giovani selezionati avranno diritto a un assegno mensile di Ä 433.80, e oltre a svolgere un'importante esperienza lavorativa, che si potr‡ aggiungere al proprio curriculum vitae, si avr‡ la possibilit‡ di acquisire 80 ore di formazione specifica a cura della Fondazione Crui. Inoltre, i giovani volontari, iscritti allíUniversit‡ del Sannio, potranno chiedere il riconoscimento di alcuni crediti formativi universitari.
Il progetto di servizio civile attivato per il 2009, intitolato ìSocializziamo la disabilit‡î, ha come obiettivo principale quello di creare le premesse logistiche e organizzative per uníefficace inclusione dello studente disabile nellíuniversit‡, attraverso appositi strumenti e attraverso la formazione di personale in grado di soddisfare specifiche e diversificate esigenze. CiÚ migliorando líaccesso alle strutture e la fruizione dei servizi attraverso líaccompagnamento materiale degli studenti e il loro sostegno attraverso la fornitura di supporti didattici e di ausili tecnologici.
Per ogni dubbio e chiarimento líUniversit‡ del Sannio ha attivato uno sportello informativo presso l'Ufficio Orientamento e Tutorato del Complesso Universitario SantíAgostino, Via G. De Nicastro ñ 82100 Benevento, Tel. 0824-305455/56, Fax 0824-23486, E-mail: orientamento@unisannio.it

C.S.08.07.09
LíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO ALLíUNIVERSIADE DI BELGRADO
CON STEFANO TREMIGLIOZZI

» iniziata oggi a Belgrado la XXV edizione di ìUniversiadeî, i campionati delle Universit‡ a cui questíanno partecipano sportivi di 145 paesi. Líatleta beneventano Stefano Tremigliozzi rappresenta líUniversit‡ degli Studi del Sannio per la disciplina sportiva dellíatletica leggera, nella specialit‡ del salto in lungo.
Tremigliozzi, studente di Scienze Statistiche e Attuariali, Ë campione italiano indoor e outdoor e vanta un personale di 7,90 m. Gi‡ medaglia díoro ai campionati universitari di Jesolo nel 2007, gareggia anche per la Libertas Benevento, il Gruppo Sportivo Militare e líAeronautica. La gara di salto in lungo in Serbia si terr‡ venerdÏ prossimo.
Universiade, che si svolge ogni due anni dal numero dispari, Ë stata organizzata dalla Federazione Internazionale degli Sport Studenteschi (FISU), ed Ë un passo importante per la preparazione degli atleti ai Giochi olimpici.

C.S.10.007.09
LíINTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI
FRA CRISI E PROSPETTIVE DI SVILUPPO
14 luglio 2009 - ore 9.30
Dipartimento Pe.Me.Is.
Sala lettura della Biblioteca
Piazza Arechi II - Palazzo De Simone

ìLíinternazionalizzazione delle piccole e medie imprese fra crisi e prospettive di sviluppoì Ë il tema del convegno di studio che si svolger‡ il prossimo 14 luglio presso la Sala Lettura della Biblioteca del Dipartimento Pe.Me.Is. dellíUniversit‡ degli studi del Sannio, a partire dalle ore 9.30. Líincontro Ë organizzato in collaborazione con il COINS, Consorzio per líInternazionalizzazione e lo Sviluppo.
La frammentazione del sistema produttivo italiano e la ridotta dimensione media delle imprese manifatturiere rendono difficile per líindustria italiana líaccesso ai mercati esteri, per il quale sono necessarie adeguate risorse per la ricerca, lo sviluppo e líinnovazione. Sebbene questi problemi siano da lungo tempo in discussione, oggi essi assumono il senso di una emergenza, in presenza del forte cambiamento dello scenario esterno rappresentato dalla crisi finanziaria.
Il convegno si propone di offrire un quadro ampio delle difficolt‡ del sistema produttivo nazionale e locale, partendo dallo scenario macroeconomico generale e concentrando líattenzione sul tema dellíinternazionalizzazione delle PMI italiane e del sostegno finanziario di cui queste necessitano per accedere ai mercati esteri. In questo contesto, líobiettivo della discussione Ë di esaminare i vari aspetti dei processi di internazionalizzazione (export, investimenti diretti, partnership commerciale e produttiva), nonchÈ il contributo del sistema bancario a tali processi, sia dal punto di vista dellíeconomista che da quello del giurista.
Dopo i saluti delle autorit‡, il convegno si aprir‡ alle ore 9.45 con una prima sessione di lavoro su ìAspetti economici e giuridici dellíinternazionalizzazioneî. Introduce e modera Domenico Scalera dellíUniversit‡ del Sannio: Riccardo PaternÚ dellíUniversit‡ Federico II relazioner‡ su ìLíattuale contesto internazionale fra crisi finanziaria e prospettive di ripresa a medio termineî; Alfredo Del Monte dellíUniversit‡ Federico II su ìLo sviluppo del Mezzogiorno nel processo di globalizzazioneî; Ugo Villani dellíUniversit‡ LUISS - Guido Carli su ìIl regolamento comunitario sulla legge applicabile alle obbligazioni contrattualiî; Maria Rosaria Mauro dellíUniversit‡ del Molise su ìLe norme a sostegno dell'internazionalizzazione delle impreseî; Riccardo Resciniti dellíUniversit‡ del Sannio su ìModelli di internazionalizzazione delle medie impreseî.
La seconda sessione del convegno inizier‡ alle ore 14.30 e avr‡ per tema ìLíinternazionalizzazione delle imprese e il ruolo delle bancheî. Introduce e modera Concetta Brescia Morra dellíUniversit‡ del Sannio. Luigi Benfratello dellíUniversit‡ di Torino relazioner‡ su ìUníanalisi del processo di internazionalizzazione delle imprese italianeî; Raffaello Bronzini della Banca díItalia su ìLíinternazionalizzazione delle imprese in una prospettiva territoriale: le determinanti e gli effettiî; Alberto Franco Pozzolo dellíUniversit‡ del Molise su ìQuale sostegno dal sistema bancario allíinternazionalizzazione delle imprese produttive?î; Zeno Rotondi di Unicredit su ìAccesso al credito delle imprese e crisi finanziariaî; Andrea Moretta Tartaglione e Giuseppe Granata dellíUniversit‡ di Cassino su ìModelli di internazionalizzazione e implicazioni manageriali nelle Pmiî.
La terza sessione, alle ore 17.30, prevede una tavola rotonda moderata da Giovanni Fuccio, presidente Assostampa Benevento. Intervengono: Gennaro Masiello, presidente CCIAA Benevento; Giovanni Cuomo, presidente Ordine Commercialisti Benevento; Cosimo Rummo, presidente Confindustria Benevento; Paolo Longobardi, presidente Nazionale Unimpresa; Maurizio Genito, presidente Confapi Campania; Antonio Campese, presidente Confartigianato Benevento; Ettore Mocella, presidente Confartigianato Avellino; Vincenzo Palumbo, presidente Consorzio COINS. Le conclusioni sono affidate a Pietro Perlingieri dellíUniversit‡ del Sannio.

C.S.20.07.09
APERTE LE PREISCRIZIONI ON LINE PER LíA.A.2009/2010
Fissate le date per le prove di Orientamento a settembre

Da oggi Ë possibile effettuare le prescrizioni on line per accedere alla prova di orientamento delle quattro Facolt‡ dellíAteneo sannita, che si svolgeranno nel mese di settembre. Per immatricolarsi allía.a. 2008/2009, Ë, infatti, necessario sostenere la prova di orientamento che serve a valutare la preparazione iniziale e le attitudini dello studente. Il suo esito non condiziona la possibilit‡ di immatricolazione. Per essere ammessi a sostenere la prova di orientamento, dal 20 luglio Ë attiva la procedura on line di preiscrizione, a cui si accede dal sito web www.unisannio.it.
Per chi non avesse la possibilit‡ di accedere autonomamente al servizio di preiscrizione on line, Ë disponibile, presso il Complesso S. Agostino, in Via De Nicastro, una sala multimediale, aperta al pubblico nei seguenti giorni ed orari: dal lunedÏ al venerdÏ, dalle ore 10 alle ore 13. Fino al 31 luglio anche giovedÏ pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 16.
LíUfficio Segreteria Studenti e la sala multimediale resteranno chiusi al pubblico, nelle ore pomeridiane, dal giorno 1 agosto al giorno 31 agosto.
Di seguito le date delle prove di orientamento per immatricolarsi allía.a. 2008/2009, ad uno dei Corsi di Laurea e Laurea magistrale della Facolt‡ di Economia, della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali e della Facolt‡ di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, e della Facolt‡ di Ingegneria.
Alla Facolt‡ di SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI, in via PortíArsa, per i corsi di laurea in Biotecnologie, Scienze Biologiche e Scienze Geologiche, la prova di orientamento si svolger‡ dal 7 allí11 settembre 2009, dalle ore 9.00.
Alla FACOLT¿ DI ECONOMIA di via Calandra, per il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza, la prova di orientamento si svolger‡ il 15 settembre 2009 alle ore 10.30; per il corso di laurea in Scienze Statistiche e Attuariali la prova Ë, invece, prevista il 16 settembre, alle ore 10.30.
Le prove di orientamento per i corsi di laurea della FACOLT¿ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI (Economia Aziendale, Economia dei Servizi) si svolgeranno in via delle Puglie, il prossimo 8 settembre, alle ore 11.00. Al fine di esercitarsi alla prova, la Facolt‡ e il CISIA (Centro interuniversitario per líaccesso alle scuole di Ingegneria ed Architettura) offrono un test on line di allenamento sul sito web del CISIA, allíindirizzo http://www.cisiaonline.it.
Per i corsi di laurea della FACOLT¿ DI INGEGNERIA (Ingegneria Civile, Ingegneria Informatica, Ingegneria Energetica, Ingegneria Elettronica per líAutomazione e le Telecomunicazioni) la prova di orientamento si svolger‡ il 2 settembre 2009 alle ore 10.00, presso la sede della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, in via delle Puglie.

C.S.23.07.09bis
CONFERENZA STAMPA
LA FACOLT¿ DI SCIENZE ECONOMICHE E AZIENDALI
presenta
I NUOVI CORSI DI LAUREA
29 luglio 2009 ñ ore 10.00
AULA CIARDIELLO - FACOLT¿ SEA
Via delle Puglie ñ Benevento

La Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio indice una conferenza stampa per la presentazione dei nuovi corsi di laurea per líanno accademico 2009/2010, con líobiettivo di fornire uníinformazione chiara e dettagliata dellíofferta formativa, anche alla luce delle novit‡ introdotte dal D.M. 270/04. Líincontro si terr‡ il giorno 29 luglio 2009 alle ore 10:00 nellíAula Ciardiello della SEA. La presentazione Ë rivolta anche agli studenti appena diplomati, e a quanti, studenti e docenti, siano interessati a conoscere líofferta e líorganizzazione della Facolt‡. Interverr‡ il preside della Facolt‡, il prof. Massimo Squillante.


C.S.23.07.09
PRESENTATA LA NUOVA OFFERTA FORMATIVA DELLA FACOLT¿ DI INGEGNERIA

Presentata stamani allíUniversit‡ degli Studi del Sannio la nuova offerta formativa della Facolt‡ di Ingegneria per líanno accademico 2009/2010. I corsi di laurea di I primo livello sono: Ingegneria Civile, Ingegneria Elettronica per líAutomazione e le Telecomunicazioni; Ingegneria Energetica ed Ingegneria Informatica. In linea con la pi? recente riforma degli studi universitari (DM 270/04), tali corsi prevedono non pi? di venti insegnamenti nei tre anni della durata legale. Il primo semestre ha inizio nel mese di settembre. Tutti i corsi di laurea hanno caratteristiche professionalizzanti e prevedono attivit‡ di laboratorio e tirocini aziendali. Attivit‡ formative possono svolgersi allíestero, in ambito Erasmus. Le immatricolazioni non presentano limitazioni di acceso. Per iscriversi, perÚ, Ë necessario sostenere la prova di orientamento, obbligatoria ma non selettiva, che si svolge su scala nazionale. La prova Ë prevista il 2 settembre 2009 alle ore 10.00, presso la sede della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, in via delle Puglie, ed Ë necessario prenotarsi on line dal sito web www.unisannio.it. I risultati non pregiudicano líiscrizione ma forniscono elementi utili a ciascun aspirante allievo per scegliere consapevolmente se intraprendere o meno gli studi di ingegneria. Al fine di esercitarsi alla prova, il CISIA (Centro interuniversitario per líaccesso alle scuole di Ingegneria e Architettura) offrono un test on line di allenamento sul sito web del CISIA, allíindirizzo www.cisiaonline.it.

In particolare, il corso in Ingegneria Civile Ë finalizzato alla formazione della figura di ingegnere civile con competenze trasversali nei vari settori caratterizzanti: strutture, costruzioni idrauliche, fondazioni, reti stradali e trasporti, urbanistica, impianti. Il laureato in ingegneria civile trova la sua collocazione lavorativa nelle societ‡ di progettazione e nelle imprese di costruzione e manutenzione di opere, impianti e infrastrutture, nella direzione e gestione dei cantieri, nelle strutture tecnico-commerciali, nelle societ‡ ed enti di servizio, nelle amministrazioni pubbliche per la pianificazione, la gestione e il controllo delle opere e dei servizi urbani e territoriali.

Il corso in Ingegneria Elettronica per líAutomazione e le Telecomunicazioni si ispira alla figura ìclassicaî dellíingegnere elettronico, dotato di una formazione ad ampio spettro, essenziale per un proficuo inserimento professionale negli scenari tecnologici ed occupazionali in rapida evoluzione. Líingegneria elettronica Ë alla base di gran parte delle tecnologie dellíinformazione e delle comunicazioni che ci circondano, in maniera evidente (ad esempio PC, internet, cellulari, sistemi satellitari, spesso integrati in un unico dispositivo) o meno visibile (ad esempio, sistemi di guida sicura, etichette e sensori RFID). Il corso si propone perciÚ di formare una figura professionale in grado di progettare, applicare e gestire i sistemi elettronici finalizzati allíacquisizione, líelaborazione e la trasmissione dellíinformazione, con competenze che coprono i livelli di progetto sistemistico, circuitale e componentistico. I possibili sbocchi occupazionali includono imprese di progettazione e produzione di dispositivi, apparati e sistemi elettronici, optoelettronici e di telecomunicazione, industrie manifatturiere, pubbliche amministrazioni, imprese fornitrici di servizi avanzati, e studi professionali.

Il corso in Ingegneria Energetica si prefigge di formare tecnici capaci di progettare e gestire impianti di conversione energetica, ottemperando agli obiettivi di riduzione dei consumi di energia, di contenimento delle emissioni inquinanti e di incremento dello sfruttamento delle fonti energetiche rinnovabili. Si formano professionalit‡ in grado di interagire con dispositivi che trattano fonti energetiche fossili e rinnovabili, conducendo analisi energetiche, economiche e di impatto ambientale nel rispetto dei vincoli normativi. Il laureato trova ripaganti collocazioni professionali in ambito industriale (impianti energetici, ìproduzioneî, approvvigionamento e distribuzione dei vettori energetici), in Energy Servize Company (consulenza energetica, formazione) ed in attivit‡ professionale (impiantistica, certificazione energetica degli edifici). PuÚ, inoltre, svolgere il ruolo di responsabile dellíenergia in aziende ed enti, pubblici e privati, o continuare il percorso universitario in lauree magistrali o Master.

Il corso in Ingegneria Informatica si propone di formare laureati dotati di una preparazione culturale di base, di conoscenze ingegneristiche intersettoriali e di approfondire competenze informatiche, con il duplice obiettivo di favorire un efficace inserimento nel mondo del lavoro in tempi brevi e di formare una solida base per líeventuale approfondimento degli studi nei livelli superiori del percorso formativo. Il profilo formativo del laureato in ingegneria informatica Ë progettato per consentirgli di inserirsi in attivit‡ lavorative quali progettazione, ingegnerizzazione, produzione, esercizio e manutenzione dei sistemi di elaborazione e delle reti di calcolatori, dei sistemi software e dei sistemi di automazione industriale; direzione e gestione di organizzazioni e laboratori informatici e di sistemi informativi aziendali; attivit‡ di supporto alle funzioni di pianificazione, di promozione e vendita di beni e servizi informatici e di assistenza tecnica.

C.S.20.07.09
LA FACOLT¿ DI INGEGNERIA PRESENTA I NUOVI CORSI DI LAUREA
23 luglio 2009 ñ ore 10.00
AULA G12 - FACOLT¿ DI INGEGNERIA
CONVITTO GIANNONE, PIAZZA ROMA

La Facolt‡ di Ingegneria dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ha organizzato un incontro pubblico per la presentazione dei nuovi corsi di laurea per líanno accademico 2009/2010, con líobiettivo di fornire uníinformazione chiara e dettagliata dellíofferta formativa, anche alla luce delle novit‡ introdotte dal D.M. 270/04. Líincontro si terr‡ il giorno 23 luglio 2009 alle ore 10:00 nellíaula G12 della Facolt‡ di Ingegneria (Convitto Giannone, piazza Roma). La presentazione Ë rivolta principalmente agli studenti appena diplomati, ma anche a quanti, studenti e docenti, siano interessati a conoscere líofferta e líorganizzazione della Facolt‡.

C.S.28.07.09
LíATR DI TOLOSA ASSUME UNA LAUREATA DELLA SEA

Importante risultato per una laureata dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio che ha trovato impiego nella societ‡ francese ATR, leader mondiale nel settore dei turboelica.
Maradolores Sacco, laureata presso la facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali ha usufruito di una borsa di studio nellíambito del programma Leonardo, svolgendo uno stage presso la societ‡ ATR, a Tolosa. Terminato lo stage di quattro mesi, dopo un serie di colloqui interni, Ë stata assunta con un contratto a tempo determinato nel dipartimento ìATR Customer Services Commercial Departmentî.
LíUniversit‡ del Sannio intrattiene con la societ‡ francese significative relazioni avviate in seguito alla visita istituzionale di due docenti sanniti, i professori Massimo Squillante e Biagio Simonetti. ATR ha da subito mostrato notevole interesse per gli
studenti e i laureati sanniti. Gi‡ líanno scorso, infatti, una studentessa della SEA, Loredana
TibÚ, ha effettuato uno stage presso la societ‡, nellíambito del programma Erasmus
Placement ed attualmente uníaltra studentessa, Stefania Caporaso, sta completando lo stage che terminer‡ a fine agosto.
Per líanno prossimo altri due studenti di discipline economico-manageriali,
saranno accolti dalla societ‡ francese. Tramite i contatti con líATR, inoltre, líAteneo sannita ha stipulato un accordo Erasmuscon líUniversit‡ di Tolosa, dove líanno prossimo si recher‡ uno studente della SEA.
Nellíambito dei programmi di collaborazione internazionale, attualmente,
uníaltra laureata in Economia e gestione dei servizi turistici, Eva Damiano,
sta svolgendo attivit‡ di stage presso líhotel Le Meridienne di El Vendrell in
Spagna.
LíAteneo Sannita continua a relazionarsi con altre realt‡ europee per consentire una osmosi tra impresa e universit‡, incoraggiare i giovani a viaggiare e confrontarsi con diverse culture.

C.S.19.08.09
Formazione operativa dei Quality Managers presso líUniversit‡ di Chiang Mai - Thailandia
Progetto Europeo Systems for Quality Assurance in Research and Education
Collegamento in videoconferenza con Biogem
LunedÏ 24 agosto ñ ore 9:45
Istituto di Ricerca Gaetano Salvatore - Biogem, Ariano Irpino

Nellíambito del progetto, a cui partecipa líUniversit‡ degli Studi del Sannio, denominato SQUARE - Systems for Quality Assurance in Research and Education, lunedÏ 24 agosto, presso líUniversit‡ di Chiang Mai, in Thailandia, si apriranno i lavori per la formazione operativa di dieci Quality Managers, che opereranno nellíUniversit‡ tailandese per la diffusione del sistema europeo di Assicurazione Qualit‡ nella Ricerca e nellíAlta Formazione. Durante i lavori verranno anche presentati i casi di gestione della qualit‡ affrontati durante lo sviluppo del sistema qualit‡ di Biogem, líIstituto di ricerche genetiche di Ariano Irpino.
Allíapertura dei lavori sar‡ presente anche il responsabile amministrativo di Biogem, Tullio Bongo, in missione a Chiang Mai con il compito di esplorare nuove opportunit‡ collaborative tra la Chiang Mai University e Biogem, che condivider‡ con tale Universit‡ il Sistema Qualit‡ sviluppato con i medesimi criteri.
Per la prima volta dunque due universit‡ europee (Universit‡ degli Studi del Sannio ed Universit‡ di Lione), ed un centro di ricerca condividono le medesime procedure di sviluppo delle attivit‡ e gli stessi protocolli di valutazione delle proprie performance e li rendono disponibili ad un partner asiatico.
LíAteneo sannita e Biogem, entrambi in possesso della prestigiosa certificazione ISO 9001:2008 per le attivit‡ didattiche e di ricerca, insieme alla Universit‡ di Lione, mediante piattaforme operative comuni esplorano, infatti, nuove opportunit‡ collaborative e rendono disponibili le proprie tecnologie nellíottica dellíinternazionalizzare della ricerca e dellíalta formazione.
I lavori saranno aperti dal relatore del progetto SQUARE, il professore Matteo Mario Savino, delegato del rettore per la Qualit‡ di Ateneo e presidente del Centro Qualit‡ dellíAteneo sannita; dal professore Alain Clement dellíUniversit‡ di Lione e dal preside della Facolt‡ di Ingegneria della Universit‡ di Chiang Mai. » prevista la partecipazione del rettore della stessa universit‡ e di personalit‡ del mondo industriale locale.
Tutta la cerimonia di apertura sar‡ seguita in videoconferenza mediante collegamento con Biogem. Il Presidente dellíistituto di ricerca irpino, Ortensio Zecchino, presenzier‡ al collegamento e rivolger‡ il proprio saluto ai colleghi asiatici.
Il Progetto SQUARE, primo progetto in assoluto ad affrontare il delicato tema dellíAssicurazione Qualit‡ nel settore della ricerca, Ë stato finanziato dallíUfficio della Commissione Europea in Thailandia sui fondi THAI-EC Cooperation Facilities e per líoriginalit‡ dei contenuti ed il carattere di innovativit‡ ha suscitato líinteresse del delegato della Commissione Europea per il Sud Est Asiatico, Mads Korn, che ne ha proposto la presentazione al simposio sullíAlta Formazione Europea (EU Higher Education Fair) previsto a Bangkok dal 30 ottobre al 1 novembre prossimi. Durante tale simposio verr‡, infatti, presentato lo sviluppo del progetto ed i relativi risultati alla presenza dei maggiori media mondiali, quali BBC e CNN.

C.S.03.09.09
VI EDIZIONE DELLA EUROPEAN SUMMER UNIVERSITY (ESU) 8 ñ 13 STTEMBRE 2009

Dallíotto al tredici Settembre la Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ospiter‡ la sesta edizione dellíEuropean Summer University (ESU), uníimportante occasione di incontro per dottorandi e docenti internazionali che si confronteranno sul tema dellíEntrepreneurship. Si tratta di uníimportante vetrina internazionale per il nostro Ateneo e per il nostro territorio. Saranno sei giorni di incontri in cui alle attivit‡ di studio, che si svolgeranno presso líAula Magna Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, saranno coniugate iniziative sociali e culturali. Il programma prevede sessioni plenarie, in cui verranno discusse le principali criticit‡ inerenti la ricerca, la prassi e líinsegnamento nel campo dellíEntrepreneurship, e sessioni parallele in cui dottorandi, ricercatori e docenti avranno la possibilit‡ di presentare e discutere nuove idee di ricerca e costruire reti di collaborazione con colleghi internazionali. Le sessioni plenarie, si occuperanno di Entrepreneurship and Local Developmentî; ìTeaching within Entrepreneurship: how to promote the entrepreneruial spirit; ìPublishing in International Journals: how to write for a top rating Reviewî; ìResearching within Entrepreneurship: Methodological Challenges and emerging Issues from the Literatureî. Nel corso delle sessioni parallele verranno tra líaltro discusse ricerche originali su ìVenture Capitalist and Entrepreneurshipî, ìFamily Entrepreneurshipî, ìEntrepreneurship Policyî, ìAcademic Entrepreneurshipî e ìCorporate and Strategic Entrepreneurshipî. Agli incontri di studio saranno accostate iniziative socio - culturali volte a mostrare agli ospiti le tradizioni e le bellezze del Sannio e della Campania con la visita del centro di Benevento, di Torre Gaia Wine Resort, del Museo di Benevento. Líundici settembre Ë prevista, inoltre, una visita della citt‡ di Napoli, in cui si terr‡ il concerto di the Elton John, inserito nellíambito del Festival culturale ìPiedigrottaî. Ancora, seguiranno il dodici e il tredici setttembre la visita della reggia di Caserta e della costa Amalfitana. Il comitato scientifico nazionale dellíESU Ë composto da Filippo Bencardino e Maria Rosaria Napolitano (Universit‡ del Sannio), responsabili per líorganizzazione dellíiniziativa, e dai professori Adriana Calvelli (Universit‡ ìParthenopeî), Giovanni Battista Dagnino (Universit‡ di Catania), Anna Grandori (Universit‡ Bocconi), Clelia Mazzoni (Seconda Universit‡ di Napoli) e Maria Prezioso (Universit‡ Tor Vergata).
Il comitato organizzativo Ë composto da Angelo Riviezzo, Alessandro De Nisco e Angela Cresta dellíUniversit‡ del Sannio e da Sari Nyrhinen della Helsinki School of Economics.

C.S.09.09.09
IL PREFESSORE DAPONTE Ë PRESIDENT ELECTED DELL'IMEKO

Il Prof. Pasquale Daponte, ordinario di misure elettroniche presso líUniversit‡ del Sannio, Ë stato eletto allíunanimit‡ President Elected dellíIMEKO (International MEasurement KOnfederation). Allíelezione, che si Ë tenuta a Lisbona (Portogallo) domenica 6 settembre, hanno preso parte i delegati delle seguenti Nazioni; Albania, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Croazia, Rep. Ceca, Egitto, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Italia, Giappone, Kazakhstan, Kenya, Corea, Messico, Olanda, Nigeria, Polonia, Portogallo, Romania, Russia, Rwanda, Serbia, Slovakia, Slovenia, Sud Africa, Spagna, Svezia, Svizzera, Tailandia, Turchia, Regno Unito.
Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), organizzazione italiana membro dellíIMEKO, ha presentato e sostenuto la candidatura del Prof. Pasquale Daponte, alla presidenza dellíorganizzazione.
Fondata nel 1958, IMEKO ha il ìconsultative statusî con líUNESCO, ed Ë costituita da 39 Member Organization di altrettanti Paesi.
Líelezione alla Presidenza IMEKO comporta diverse responsabilit‡; inizialmente come President-Elect si sovrintende alle attivit‡ del Technical Board, gruppo che riunisce i 23 Presidenti dei Comitati Tecnici IMEKO, in seguito come President, se ne diventa il legale rappresentante con funzione di guida completa della confederazione e presidenza del Consiglio Generale, infine come Past-President e Presidente dellíAdvisory Board, un piccolo gruppo di 3-5 membri, propone le linee-guida politiche dellíIMEKO.
Con la presidenza italiana dellíIMEKO, il nostro Paese, assume una posizione preminente di guida nei prossimi anni nellíorganizzazione. LíItalia ha espresso fino ad ora un solo Presidente dellíIMEKO, il Prof. Giuseppe Zingales dellíUniversit‡ di Padova, nel triennio 1991-1994.
Il Prof. Filippo Bencardino, Rettore dellíUniversit‡ del Sannio, ha espresso a nome di tutto líAteneo al Prof. Pasquale Daponte le pi? vive congratulazioni per il successo conseguito e fervidi auguri per un proficuo impegno ai vertici dellíIMEKO.



C.S.11.06.09
CANDIDATURA ITALIANA AI VERTICI IMEKO PER IL PROFESSORE DAPONTE

Ad inizio settembre 2009 l'IMEKO (International MEasurement KOnfederation) elegger‡ la propria dirigenza per il prossimo triennio e da notizie apprese all'interno dell'organismo internazionale Ë emersa la concreta possibilit‡ che un italiano possa diventare il futuro Presidente di IMEKO. Il professore Pasquale Daponte, ordinario di Misure elettroniche presso líUniversit‡ degli Studi del Sannio, Ë candidato alla prestigiosa carica. Il professore Daponte Ë attivo da molti anni in IMEKO, dove attualmente ricopre la carica di Presidente del Comitato Tecnico n. 4 ìMisure Elettriche ed Elettronicheî.
Il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche), organizzazione italiana membro dellíIMEKO, sostiene la candidatura del professore Daponte alla presidenza dellíorganizzazione.
Fondata nel 1958, IMEKO ha il ìconsultative statusî con líUNESCO, ed Ë costituita da 39 ìmember organizationî di altrettanti Paesi.
Líimpegno di un candidato alla presidenza IMEKO comporta diverse responsabilit‡; inizialmente come ìpresident-electî sovrintende alle attivit‡ del technical board, gruppo che riunisce i 23 presidenti dei Comitati tecnici IMEKO, in seguito come ìpresidentî, ne diventa il legale rappresentante con funzione di guida completa della confederazione e presidenza del Consiglio generale, infine come ìpast-presidentî e presidente dellíadvisory board, un piccolo gruppo di 3-5 membri, propone le linee-guida politiche dellíIMEKO.
LíItalia ha espresso fino ad ora un solo Presidente dellíIMEKO, il prof. Giuseppe Zingales dellíUniversit‡ di Padova, nel triennio 1991-1994.
Il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, ha espresso a nome di tutto líAteneo un augurio al prof. Pasquale Daponte per il successo della sua candidatura e per un proficuo impegno ai vertici dellíIMEKO.

C.S.12.05.09
IL PROFESSORE DAPONTE NOMINATO IEEE FELLOW MEMBER

Durante il 2009 Awards Banquet della IEEE Instrumentation and Measurement Society, tenutosi a Singapore nellíambito della IEEE Instrumentation and Measurement Technology Conference, il professore Pasquale Daponte, docente di Misure elettroniche dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, ha ricevuto la nomina di IEEE Fellow member.
Il professore Daponte Ë tra i cinque ricercatori italiani del suo settore ad avere ricevuto questo prestigioso riconoscimento alla attivit‡ scientifica ed Ë líunico del centro-sud Italia. Gli IEEE Fellow member sono considerati ìÖ an elite global group with international recognition called upon for guidance and leadership as the world of electrical and electronic technology, continues to evolve. ..î.
In particolare Daponte ha ottenuto il riconoscimento ìfor contributions to the metrology and standardization of analog to digital and digital to analog convertersì.

C.S.06.04.09
Laurea Honoris Causa in Ingegneria al Prof. Pasquale Daponte

Il Prof. Pasquale Daponte, ordinario di Misure Elettroniche presso la Facolt‡ di Ingegneria dellíUniversit‡ del Sannio ha ricevuto lo scorso 3 Aprile dallíUniversit‡ Tecnica ìGheorghe Asachi" di Iasi (Romania) la Laurea Honoris Causa in Ingegneria con la seguente motivazione ìfor outstanding contributions in the field of Electrical Measurements and for Important contribution to the development of the collaboration between our Universitiesî.

Il Prof. P.Daponte non Ë nuovo a riconoscimenti internazionali, avendo gi‡ ricevuto la Fellowship dellíIEEE (Institute of Electrical and Electronic Engineers ñ USA), essere stato eletto dellíAdCom, organismo fulcro dellíIEEE Instrumentation and Measurement Society (IMS) che affronta principalmente le tematiche relative alla ricerca nel settore delle misure elettriche ed elettroniche, aver organizzato nel 2006 il congresso mondiale dellíIEEE IMS, essere il Presidente dell'IMEKO Technical Committee N.4 "Measurements of Electrical Quantities" e coordinatore dell'IMEKO Working Group on ADC and DAC Metrology, oltre ad altre cariche in istituzioni nazionali ed internazionali.

Dopo il Prof. Pietro Perlingieri, che Ë stato insignito nel 1998 della Laurea honoris causa in Giurisprudenza presso l'Universit‡ do Estado di Rio de Janeiro (Brasile), questa Ë la seconda volta che un docente dellíUniversit‡ del Sannio riceve questo prestigioso riconoscimento.

LíUniversit‡ Tecnica ìGheorghe Asachi" di Iasi (www.tuiasi.ro) Ë stata fondata nel 1813 e conta attualmente 11 facolt‡: Automatic Control and Computer Engineering; Chemical Engineering and Environment Protection; Civil Engineering and Installations; Machine Manufacturing and Industrial Management; Electronics, Telecommunications and Information Technology; Electrical Engineering; Hydrotechnics, Geodesy and Environmental Engineering; Mechanical Engineering; Materials Science and Engineering; Textile ñ Leather Engineering and Industrial Management; Architecture.

La Facolt‡ di Ingegneria Elettrica Ë la pi? antica facolt‡ di questo tipo in Romania, nasce, infatti, il 1 novembre 1910 come ìSchool of Industrial Electricityî, per poi essere trasformata in ìInstitute of Electrical Emgineeringî e dal 1938 Facolt‡ di Ingegneria Elettrica. Líanno prossimo verr‡ celebrato il centenario della fondazione della Facolt‡.

LíUniversit‡ del Sannio ha una lunga collaborazione accademica con líUniversit‡ Tecnica ìGheorghe Asachi" che ha consentito di stipulare nel 2003 un accordo di cooperazione tra gli Atenei. Tale accordo Ë stato alla base per successive ed intense collaborazioni che hanno dato luogo ad un discreto flusso di docenti, ricercatori e studenti nonchË ad attivit‡ didattiche e di ricerca tra le due Universit‡.

In tale ambito, 2 aprile 2009, il Prof. Filippo Bencardino, Rettore dellíUniversit‡ del Sannio ha incontrato a Iasi il Prof. Ion Giurma Rettore dellíUniversit‡ Tecnica ìGheorghe Asachi" di Iaşi. Durante líincontro si Ë discusso dello stato delle possibili collaborazioni ed Ë stato firmato un nuovo Accordo di Cooperazione Generale tra gli Atenei.

Il Prof.F.Bencardino ha dichiarato che "il riconoscimento al Prof. P.Daponte - uno dei pi? autorevoli e apprezzati protagonisti del settore scientifico delle misure elettroniche in Italia e allíestero ñ sottolinea líelevato livello della ricerca raggiunto in molti settori dallíAteneo sannita. Líonorificenza ricevuta non solo intende premiare i meriti e le capacit‡ di un collega, ma anche riconoscere e dare risalto all'importante ruolo che líUniversit‡ del Sannio gioca nel Paese per líavanzamento della ricerca e nel nostro territorio come motore dello sviluppo economico".


Di seguito un breve curriculum del Prof. Pasquale Daponte;

Pasquale DAPONTE Ë nato a Minori (SA) il 7 Marzo 1957. Si Ë laureato con lode in Ingegneria Elettrotecnica il 26/2/1981 presso l'Universit‡ degli Studi di Napoli. Dal 1983 al 1992 Ë stato ricercatore di Misure Elettriche ed Elettroniche, e dal 1992 al 1993 professore associato di Misure Elettroniche presso la Facolt‡ di Ingegneria dell'Universit‡ della Calabria. Dal 1994 al 1999 Ë stato professore associato di "Elaborazione dei Segnali ed Informazioni di Misura" presso il Corso di Laurea in Ingegneria Informatica della Facolt‡ di Ingegneria dell'Universit‡ del Sannio. Dal 1999 Ë professore ordinario presso la stessa Universit‡.
Dal 1992 Ë membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Gruppo Misure Elettriche ed Elettroniche. E' presidente dell'IMEKO Technical Committee N.4 "Measurements of Electrical Quantities" e coordinatore dell'IMEKO Working Group on ADC and DAC Metrology, Ë Fellow Member dell'I.E.E.E. Instrumentation and Measurement Society. E' membro: dell'IEEE Instrumentation and Measurement AdCom, dell'Editorial Board della rivista Measurement Journal, del SC IEC 47A "Interface integrated circuits - Dynamic criteria for Analogue-Digital Converters (ADC)" e del IEC/TC85 "Measuring equipment for electrical and electromagnetic quantities", dell'IEEE Instrumentation and Measurement Technical Committee N?10 Subcommittee of the Waveform Measurements and Analysis Committee ed Ë Editor dell'IEEE DRAFT 1658 on "DAC Tests and Terminology", della Societas Internationalis pro Diagnostica Ultrasonica in Opthalmologia (SIDUO), dell'Associazione Elettrotecnica ed Elettronica Italiana (AEI).
Ha partecipato all'organizzazione di numerosi congressi nazionali ed internazionali nell'area delle Misure ed Ë stato General Chairman dell'IEEE IMTC/2006.
E' il delegato del Rettore per l'Universit‡ del Sannio per le Relazioni Internazionali. E' rappresentante per l'Universit‡ del Sannio di alcuni progetti di cooperazione europea.
L'attivit‡ scientifica, raccolta in pi? di 220 memorie pubblicate su riviste nazionali o internazionali e su atti di conferenze, Ë rivolta a; Metodi e modelli per la caratterizzazione dinamica dei convertitori analogico-numerici e numerico-analogici, Algoritmi per l'elaborazione numerica dei segnali di misura, Architetture e software di sistemi distribuiti di misura.
Nel 1987 ha ricevuto dalla Societ‡ Italiana di Oftalmologia (SOI) il premio SOI per gli studi svolti sul trattamento digitale dei segnali ad ultrasuoni in eco-oftalmologia.

C.S.14.09.09
MASTER UNIVERSITARIO INTERNAZIONALE IN BIOGIURIDICA
II LIVELLO
II EDIZIONE - A.A. 2009-10

Partir‡ a ottobre la seconda edizione del Master universitario internazionale, di II livello, in Biogiuridica, istituito dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio ed attivato dalla Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dellíAteneo sannita in convenzione con Biogem di Ariano Irpino, la Libera Universit‡ Maria SS. Assunta (Lumsa, Centro Studi Biogiuridici, Facolt‡ di Giurisprudenza) di Roma, líUniversit‡ degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli (Facolt‡ di Giurisprudenza e Facolt‡ di Scienze della Formazione), la Pontificia Universit‡ Tommaso DíAquino ìAngelicumî di Roma (Facolt‡ di scienze Sociali) e la Link Campus ñ University of Malta di Roma (International Legal Affaire ñ Facolt‡ di Giurisprudenza).
Il corso, diretto dai professori Pasquale Vito e Laura Palazzani, approfondisce le questioni giuridiche e sociali legate allo sviluppo delle conoscenze scientifiche e delle loro applicazioni tecnologiche in ambito biomedico (invenzioni biotecnologiche, diagnosi e test genetici, telemedicina) e altri temi di inizio e fine vita umana (tecnologie riproduttive, eutanasia) e di vita non umana (animale e vegetale).
Il Master internazionale in Biogiuridica, che d‡ diritto a 60 crediti formativi universitari, si rivolge a laureati (di II livello o del vecchio ordinamento) in Giurisprudenza, Medicina, Scienze biologiche, Scienze ambientali, Scienze naturali, Biotecnologie, Farmacia, Scienze veterinarie, Psicologia, Filosofia, Scienze della formazione, Scienze della comunicazione.
Il Master forma esperti in grado di affrontare le problematiche giuridiche emergenti dallíattivit‡ di ricerca biomedica, con particolare riferimento al campo delle biotecnologie e delle scienze e tecnologie genetiche; esperti in grado di intervenire con competenza nei comitati etici, in strutture sanitarie, organismi, istituzioni, assicurazioni, associazioni e amministrazioni connesse alla salute; esperti nella formazione, comunicazione e giuristi la cui attivit‡ richieda competenza su questi temi.
Líintero corso di studi ha la durata di un anno accademico, per complessive 1.500 ore di formazione, di cui 300 in aula (con lezioni frontali, esercitazioni pratiche, studi di casi, conferenze) e le rimanenti divise tra autoformazione, preparazione dellíelaborato finale, esperienze formative in laboratori scientifici.
Líiscrizione al master Ë subordinata ad una selezione delle domande. La scadenza delle iscrizioni Ë il 30 settembre. La domanda di iscrizione, corredata della documentazione comprovante il possesso dei requisiti richiesti, dovr‡ pervenire al seguente indirizzo: Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali, Via PortíArsa 11, 82100 Benevento.
Il bado Ë disponibile sul sito internet dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, allíindirizzo www.unisannio.it.

C.S.16.09.09
FINANZIAMENTI REGIONALI AI DOTTORATI DI RICERCA
IL RETTORE BENCARDINO: ìUNA REALE OPPORTUNIT¿ PER IL TERRITORIOî

Líassessore regionale allíUniversit‡, Ricerca e Innovazione, Nicola Mazzocca, ha annunciato ieri il finanziamento di 8,5 milioni di euro per i progetti universitari dei dottorati di ricerca (nellíambito della programmazione del POR ñ Fondo Sociale Europeo Campania 2007 ñ 2013 Asse IV CAPITALE UMANO).
ìSi tratta di un incoraggiante intervento per il settore della ricerca campana, a dimostrazione che il reperimento di risorse necessarie non Ë mai impossibileî, ha dichiarato il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino. ìLíattivazione da parte della Regione Campania del progetto per il finanziamento dei dottorati di ricerca arriva in maniera provvidenziale per un comparto penalizzato dai tagli del Governo in un momento di contingenza economica. Investire sullíalta formazione di giovani risorse umane rappresenta uníopportunit‡ per il Territorio. Gli investimenti in ricerca, infatti, non sono mai uno ësprecoí. Alle Universit‡ spetta adesso il compito di attivare i procedimenti e le competenze per líideazione e la realizzazione di progetti di ricerca innovativi a beneficio della crescita economica del Territorio e dello sviluppo sostenibileî.

COMUNICATO STAMPA
A Benevento la Notte Europea dei Ricercatori
Conferenza Stampa di presentazione
GiovedÏ 24 settembre ore 11.00 Sala Consiliare Rocca dei Rettori
La Notte europea dei ricercatori arriva a Benevento.
Il grande evento promosso dalla Commissione europea coinvolge una rete di 250 citt‡ con lo scopo di divulgare presso i cittadini líattivit‡ svolta da Centri di ricerca ed Universit‡.

In tutta Europa, venerdÏ prossimo, 25 settembre, sono in programma convegni, workshop, spettacoli, dimostrazioni pratiche che consentiranno ai protagonisti ed ai visitatori di apprezzare i progressi della ricerca scientifica ed universitaria al servizio dellíambiente, della salute, della sicurezza, delle attivit‡ produttive.
La Notte europea dei ricercatori di Benevento Ë organizzata dal Centro Europe Direct Salerno e AIC del Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree interne della Campania con il patrocinio e la collaborazione del Comune e della Provincia di Benevento, delle Universit‡ di Benevento e Salerno, del MARSec e dellíOsservatorio Astronomico del Sannio.
La Notte europea dei ricercatori a Benevento si svolger‡ presso la Rocca dei Rettori a partire dalle ore 16.00 di venerdÏ 25 settembre.
Nella splendida location saranno allestiti stand informativi, si svolgeranno convegni e workshop mentre la serata sar‡ animata da musica e spettacolo al Teatro Comunale.
Il programma dettagliato della manifestazione sar‡ illustrato nel corso della conferenza stampa ufficiale di presentazione convocata per le ore 11.00 di giovedÏ 24 settembre presso la Sala Consiliare della Rocca dei Rettori.

Allíincontro con la stampa prenderanno parte:
Floriano Panza Presidente del Parco Scientifico e Tecnologico di Salerno e delle Aree interne della Campania
Aniello Cimitile Presidente della Provincia di Benevento
Fausto Pepe Sindaco del Comune di Benevento
Filippo Bencardino Rettore Universit‡ degli Studi del Sannio
Raimondo Pasquino Rettore Universit‡ degli Studi di Salerno
Giovanni De Gennaro Presidente MARSec spa
Antonio Pepe Direttore Osservatorio Astronomico del Sannio

C.S.22.09.09
FORESTERIA STUDENTI IN VIA DELLE PUGLIE:
LíATENEO SANNITA ESPRIME RAMMARICO PER LA SITUAZIONE DI ABBANDONO

Il caso ìForesteriaî sollevato sulle colonne del settimanale ìIl Quadernoî porta alla luce una grave situazione di disagio sofferta dai nostri studenti, per lo pi? stranieri, che alloggiano nella struttura di via delle Puglie. Come viene sottolineato al termine dellíarticolo pubblicato nellíultimo numero del settimanale sannita, la Foresteria Ë gestita da un Consorzio esterno allíAteneo: il Consorzio per la Valorizzazione degli Studi Universitari. LíUniversit‡ degli Studi del Sannio non Ë, quindi, nÈ direttamente nÈ indirettamente responsabile della gestione della Foresteria poichÈ, come Ë gi‡ stato segnalato, non Ë rappresentata negli organismi del Consorzio, nÈ conosce le sue attivit‡ e programmi.
» con profondo rammarico che anche l'Ateneo prende atto delle difficolt‡ degli studenti che alloggiano in Foresteria, una condizione di disagio che determina, inoltre, un grave danno di immagine per l'intera citt‡ di Benevento che ogni anno ospita, presso quella sede, studenti stranieri. Non a caso líUniversit‡ del Sannio insieme alla Regione Campania sta lavorando alla realizzazione di nuovi alloggi universitari.

C.S.23.09.09
MOZIONE DEL SENATO ACCADEMICO A FAVORE DEL CONSDABI

Nella seduta di ieri, mercoledÏ 23 settembre, il Senato Accademico dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ha deliberato una mozione a tutela del Consdabi, Consorzio per la sperimentazione divulgazione e applicazione di biotecniche innovative nonchÈ National Focal Point Italiano della Fao nonchÈ Global Strategy for the Management of Farm Animal Genetic Resources.
A seguito dellíintenzione, da parte del ministro dellíAgricoltura, Luca Zaia, di trasferire il National Focal Point italiano della Fao da Benevento ad altre citt‡ del Nord, líAteneo ha ritenuto opportuno esprimersi, attraverso il suo organo di governo, a sostegno dellíIstituto sannita, esprimendo rammarico per un eventuale trasferimento che deprederebbe il territorio di competenze e opportunit‡ di sviluppo.
Il Senato accademico si Ë, inoltre, espresso non solo contrariamente al trasferimento ma anche sostenendo la necessit‡ di favorire un pi? stretto rapporto di collaborazione con líUniversit‡ del Sannio.

C.S.29.09.09
MODELLI DI CORPORATE GOVERNANCE
E RESPONSABILIT¿ DI AMMINISTRATORI E MANAGERS
30 settembre 2009 ñ dalle ore 15.30
Aula Magna - Facolt‡ SEA
Via delle Puglie - Benevento

ìModelli di corporate governance e responsabilit‡ di amministratori e managersî Ë il titolo del convegno che si svolger‡ domani, 30 settembre, a partire dalle ore 15.30, presso líAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali in Via delle Puglie.
Líincontro Ë organizzato dalla cattedra di Diritto commerciale e dal Dipartimento di Analisi dei Sistemi Economici e Sociali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Dopo i saluti del rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino; del preside della Facolt‡ SEA, Massimo Squillante, e del direttore del Dipartimento DASES, Riccardo Realfonzo, relazioneranno: Jennifer G. Hill, professor of Law, University of Sidney; Randall S.Thomas, professor of Law and Business, Vanderbilt University. Presieder‡: Andrea Pisani Massamormile, ordinario di Diritto Commerciale dellíUniversit‡ LíOrientale.
A seguire una tavola rotonda moderata da Paolo Ricci, ordinario di Economia aziendale dellíUniversit‡ del Sannio e Manlio Lubrano di Scorpaniello, associato di Diritto commerciale dellíUniversit‡ del Sannio.
Interverranno: Carlo Amatucci, ordinario di Diritto Commerciale dellíUniversit‡ Federico II; Maurizio Irrera, ordinario di Diritto Commerciale dellíUniversit‡ del Piemonte Orientale; Gianmaria Palmieri, ordinario di Diritto Commerciale dellíUniversit‡ del Molise; Paolo Valensise, associato di Diritto Commerciale dellíUniversit‡ di Roma Tre; Enrico Laghi, ordinario di Economia Aziendale dellíUniversit‡ La Sapienza.

C.S.30.09.09
Il SINDACO VENEZUELANO DI SAN DIEGO INCONTRA IL RETTORE

Il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, ha incontrato stamani, presso Palazzo San Domenico, Vicencio Scarano Spisso, sindaco di San Diego, citt‡ a Nord del Lago di Valenzia nello Stato di Carabobo del Venezuela, in visita a San Giorgio del Sannio e a Benevento.
La visita istituzionale presso líAteneo sannita era volta ad avviare accordi di cooperazione internazionale tra i tre Atenei venezuelani dello Stato di Carabobo e líUniversit‡ di Benevento. Il professore Bencardino ha espresso la volont‡ di istaurare nuovi rapporti internazionali, che gi‡ consentono scambi di studenti e docenti con numerose universit‡ europee e díoltreoceano. ìGli scambi internazionali - ha dichiarato ñ permettono un confronto necessario con altre culture ed esperienze. Consentono, inoltre, ad una realt‡ giovane dellíentroterra, come la nostra, uníapertura verso líesterno fondamentale per la crescita e lo sviluppo dellíAteneoî.

C.S.01.10.09
UNISANNIO, FATEBENEFRATELLI E I.R.F.O. FIRMANO UNA CONVENZIONE
PER LA REALIZZAZIONE DEL
MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN
ìMANAGEMENT SANITARIOî

LíUniversit‡ degli Studi del Sannio, líOspedale Fatebenefratelli di Benevento e líIstituto di Ricerca e Formazione, I.R.F.O., hanno firmato stamani presso la sede del Rettorato in Piazza Guerrazzi una convenzione per la realizzazione del Master Universitario di primo livello in ìManagement Sanitarioî.
Il documento Ë stato firmato dal rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino; dal presidente del Fatebenefratelli, fra Pietro Cicinelli; dal presidente dellíI.R.F.O., Giuseppe Paolone.
Il Master si svolger‡ nellíanno accademico 2009/2010, durer‡ sette mesi e dar‡ diritto allíacquisizione di 60 crediti formativi universitari. Considerata líimportanza dellíapproccio manageriale nella conduzione di Aziende Sanitarie Ospedaliere Pubbliche e Private ed Organizzazioni o Agenzie Sanitarie, il corso di alta formazione coinvolger‡, per il suo carattere interdisciplinare, soggetti diversi, per la creazione di figure professionali di elevata qualificazione manageriale, con particolare riguardo ai principi ed alle implicazioni dei sistemi di programmazione, gestione, amministrazione e controllo nel settore sanitario.

C.S.01.10.09bis
ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E TECNICHE GIURIDICHE
PER GARANTIRE LA DIVERSIT¿ CULTURALE E DI GENERE
Domani, 02 ottobre ñ dalle ore 9.30
Aula Ciardiello ñ Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali
Via delle Puglie - Benevento

ìOrganizzazione del lavoro e tecniche giuridiche per garantire la diversit‡ culturale e di genereî Ë il titolo del convegno organizzato per domani, 2 ottobre, dal DASES, Dipartimento di Analisi dei Sistemi economici e Sociali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. La giornata prender‡ il via alle ore 9.30, presso líAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Sociali, in via delle Puglie, con i saluti del rettore Filippo Bencardino; dellíassessore regionale Nicola Mazzocca; del preside della Facolt‡ SEA, Massimo Squillante e del direttore del DASES, Riccardo Realfonzo. Presenter‡ il convegno Rosario Santucci, docente di Diritto del lavoro dellíAteneo sannita.
Interverranno numerosi giuslavoristi, fino alle ore 18.30, con le conclusioni affidate a Mario Rusciano, dellíUniversit‡ di Napoli Federico II.
Líorganizzazione del lavoro e le sue discipline mostrano la possibilit‡ di valorizzare
le diversit‡ della ìpersonaî, oltre il rispetto di principi e regole di tutela contro le discriminazioni, presenti nel nostro ordinamento, che si allinea allíacquis communautaire e internazionale.
Al di l‡ della cortina modellistica, in presenza di discriminazioni persistenti o valorizzazioni
inadeguate delle diversit‡ (multiculturali e/o di genere), il convegno ñ che presenta anche i risultati di una ricerca di ìinteresse nazionaleî (PRIN) sulle nuove identit‡ nelle societ‡ multiculturali, e di un Progetto finanziato dalla regione Campania, sulla diversit‡ di genere - intende indagare l'effettivit‡ dei modelli organizzativi e normativi, le coerenze sistematiche del quadro regolamentare. La finalit‡ Ë quella di contribuire a svelare le ìirrazionalit‡î della realt‡ rispetto ad una modellistica che celebra i fasti dell'integrazione, i suoi vantaggi economici e manageriali, la sua idoneit‡ a coniugare ìeticaî ed ìeconomiaî.

C.S.02.10.09
IL SOTTOSEGRETARIO PIZZA VISITA LíATENEO SANNITA

Il sottosegretario di Stato per l'Istruzione, l'Universit‡ e la Ricerca, Giuseppe Pizza, ha visitato questo pomeriggio líUniversit‡ degli Studi del Sannio, incontrando docenti e personale tecnico amministrativo. Nellíintervento di apertura il rettore Bencardino, dopo aver raccontato della crescita dellíAteneo sannita nei suoi primi dieci anni di vita, ha evidenziato líesiguit‡ dei fondi destinati allíUniversit‡ di Benevento invocando una maggiore attenzione per un settore strategico del Paese e del Mezzogiorno.
ìLa Finanziaria dello scorso anno ñ ha dichiarato il sottosegretario ñ ha penalizzato eccessivamente questo Ministero, tagliando 8 miliardi di euro. Questíanno le entrate per lo Stato saranno di 50 miliardi di euro in meno. NellíUniversit‡ ci giochiamo la sopravvivenza del Paese e del Mezzogiorno che avrei voluto di pi? al centro del dibattito governativo. Il taglio di 1 miliardo e 600 milioni pone in difficolt‡ il sistema universitario italiano.
Sarebbe necessario un sistema a geometria variabile che tenga conto di fattori differenti. Alla fine di ottobre ñ ha rassicurato - porteremo in Parlamento il progetto di riforma, con líassicurazione sulle cifre a disposizione da parte del Ministero dellíEconomia, per aprire un dibattito bipartisan anche con le parti sociali. Intanto, in attesa di conoscere la disponibilit‡ economica si puÚ puntare sui fondi di ricercaî.
I docenti intervenuti al colloquio con il sottosegretario hanno messo in evidenza la necessit‡ di rivedere i criteri di valutazione delle Universit‡ per líattribuzione dei fondi, tenendo conto delle differenze di contesto economico-sociale e della capacit‡ di rispondere alla terza missione delle Universit‡, ovvero il trasferimento tecnologico.
ìNelle intenzioni ñ ha detto Pizza ñ cíË la possibilit‡ di sostenere il servizio universitario con una parte dei fondi per la ricerca. Il ministro Gelmini Ë díaccordo nello studiare gli strumenti legislativi per consentire alle Universit‡ di attingere a questi fondi. Dalla qualit‡ della Scuola, del Sistema universitario e della Ricerca dipender‡ il nostro futuroî. Allíincontro Ë intervenuto anche il direttore amministrativo dellíAteneo sannita, Maria Vincenza Rivellini, che ha lamentato il ritardo con il quale gli Atenei vengono a conoscenza ogni anno dellíammontare dellíFFO. ìIn un momento di esiguit‡ finanziaria - ha affermato ñ conoscere per tempo líammontare delle risorse ci permetterebbe di operare e programmare meglioî.
Infine un invito al sottosegretario da parte del Rettore a farsi ìportatore delle specificit‡î, come quella dellíAteneo sannita, virtuosa ed eccellente ma che conta sul pi? basso FFO, oltre che sulle tasse pi? basse, laureando giovani occupati prevalentemente al Nord.

C.S.04.11.09
RESOCONTO
CONVERSAZIONE con MARC JAEGER
Presidente del Tribunale di primo grado delle Comunit‡ europee
GARANTIRE LíACCESSO A UNA GIUSTIZIA DI QUALIT¿.
VENTI ANNI DOPO, A CHE PUNTO SI TROVA IL TRIBUNALE?

Si Ë svolta, ieri pomeriggio, presso líAuditorium SantíAgostino dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, la Conversazione con il Presidente del Tribunale di primo grado delle comunit‡ europee, Marc Jaeger, sul tema ìGarantire líaccesso a una giustizia di qualit‡. Venti anni dopo a che punto si trova il Tribunaleî. Líincontro, moderato da Roberto Virzo, ricercatore di Diritto internazionale della Facolt‡ di Economia, si Ë aperto con i saluti del preside della Facolt‡ di Economia dellíUniversit‡ del Sannio, Anna Clara Monti, e del direttore del Dipartimento Pe.Me.Is., Antonella Tartaglia Polcini.
La Conversazione con il Presidente Marc Jaeger ha costituito uníimportante occasione per riflettere sul ruolo del Tribunale di primo grado delle Comunit‡ europee a venti anni dallíassunzione delle funzioni dei suoi membri e sui futuri sviluppi istituzionali, inclusi quelli previsti dal Trattato di Lisbona, di tale organo giurisdizionale comunitario.
ìLa qualit‡ della giustizia ñ ha dichiarato Jaeger - dipende dalla preparazione del giudice combinata allíefficienza, ovvero la capacit‡ di dare risposte in tempi ragionevoli. Nella met‡ anni í80 fu posta líattenzione sul forte carico di lavoro della Corte di giustizia delle Comunit‡ europee. Negli anni í70, infatti, la durata media di un processo era di 8 mesi e mezzo, nellí85 di 24 mesi. Emerse, quindi, una seconda esigenza: creare un doppio grado di giudizio. Questo esigenza fu affidata al legislatore che nellí86 con líAtto Unico europeo istituisce, accanto alla Corte, una giurisdizione specializzata, il Tribunale di primo gardo delle Comunit‡ europee. Il nostro contenzioso ñ ha continuato Jaeger - Ë in aumento. Per garantire la qualit‡ della giustizia possiamo fare alcuni cambiamenti allíinterno: potremmo, per esempio, attribuire pi? cause a un giudice unico, oppure fare modifiche strutturali nellíarchitettura del Tribunale dellíUnione europea, creando una camera di giuristi specializzata soprattutto in materia di marchi: un diritto che puÚ essere scorporato. Oppure potremmo aumentare il numero di giudici nel tribunale di I gradoî.
La successiva analisi del professore Felice Casucci, direttore del Centro di studi di Diritto comunitario del Dipartimento Pe.Me.Is., in tema di garanzie per líaccesso a una giustizia di qualit‡ si Ë soffermata sulla necessit‡ della formazione continua di tutto personale giudiziario. ìSenza una competenza e uníadeguatezza dei giudici nazionali tutto il ragionamento Ë claudicante ñ ha dichiarato. Non si puÚ prescindere, inoltre, anche da altri fattori come líuguaglianza, la trasparenza, líaccessibilit‡, la tempestivit‡, la certezza e líindipendenzaî. Le conclusioni sono state affidate al professore Pietro Perlingieri, coordinatore della Scuola di dottorato internazionale ìPersona Mercato e Istituzioniî.
Líincontro con il presidente Jaeger ha inaugurato anche il secondo ciclo dellíinsegnamento in ìDiritto e Letteraturaî del corso di laurea in Giurisprudenza dellíAteneo sannita.

C.S.06.10.09
WIRED: UNISANNIO ED HARVARD, PIONIERI DELLíUSO DI SECOND LIFE NELLA DIDATTICA

» stato pubblicato líannunciato articolo, nel numero di questo mese della rivista Wired, che presenta líUniversit‡ degli Studi del Sannio e Harvard quali pionieri dellíuso di Second Life nella didattica. Il prestigioso mensile statunitense di cultura scientifica e tecnologica rende noti i risultati conseguiti dallíAteneo sannita e in particolare dal corso di Diritto processuale civile 3, tenuto dal professore Ernesto Fabiani, proponendo un significativo parallelo tra lí Ateneo Sannita ed Harvard.
Diritto processuale civile 3 Ë il corso allíavanguardia, svoltosi nellíambito del corso di laurea in Giurisprudenza della Facolt‡ di Economia, che ha coniugato líapprofondimento di delicati temi del diritto processuale civile con la simulazione di un processo, utilizzando Simulex : software sperimentale di simulazione didattica di procedimento giudiziario, ideato da Nicola Lettieri, ricercatore dellí Isfol, insieme al game designer Vincenzo DíElia. Si tratta di un corso innovativo, il primo in Italia che ha realizzato la simulazione on line di un processo: gli studenti, assunti i rispettivi ruoli, alle prese non pi? solo con codici e manuali, hanno redatto gli atti processuali, dalla citazione alle comparse conclusionali, rispettando i termini, toccando con mano gli effetti connessi alla concreta applicazione delle norme e degli istituti processualcivilisti studiati.
La vetrina di Wired dedicata allíAteneo Sannita e in particolare al corso di diritto processuale civile 3 Ë il riconoscimento del valore di uno studio non solo teorico ma anche pratico applicativo.

C.S.07.10.09
PREMIO EU-GENIO PER UNA BENEVENTO ECOSOSTENIBILE

Un progetto innovativo di edilizia eco-sostenibile dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio vince un premio EU-GENIO. Si tratta del concorso di idee, bandito dalla Regione Campania, rivolto a giovani laureati e finalizzato a sviluppare proposte su quattro temi: sviluppo sostenibile; innovazione tecnologia; gestione di servizi urbani e territoriali per la qualit‡ della vita; accessibilit‡ e mobilit‡ alternativa.
Un gruppo costituito da laureati in Ingegneria civile presso líUniversit‡ del Sannio ha partecipato allíarea tematica ìGestione di servizi urbani e territoriali per la qualit‡ della vitaî ed Ë risultato vincitore di uno dei premi in palio, relativo alla ìmenzione territorialeî per idee progettuali collocate nella provincia di Benevento.
I componenti del gruppo sono gli ingegneri: Ernesto Prozzillo, Angelo Garofano, Egidio Cappella, Giuseppina Imbriale e Antonietta Caporaso.
Il progetto denominato URBE (acronimo di Urbanistica e Riqualificazione per una Benevento Ecosostenibile) riguarda la progettazione di 102 unit‡ edilizie a destinazione díuso residenziale. In particolare, Ë stato pianificato un nuovo quartiere ispirato alla teoria eco-urbanistica, che costituisce un fondamentale segmento formativo per i neo ingegneri sanniti. Previsti servizi alla residenza, attrezzature comuni, un sistema di viabilit‡ interna fruibile attraverso dispositivi elettrici, impianti per il recupero delle acque e la fito-depurazione. Va, inoltre, sottolineato che tutte le unit‡ edilizie sono dotate di sistemi di utilizzo passivo ed attivo dellíenergia solare e sono attintate con una speciale vernice, messa a punto dal CNR, che consente la trasformazione della radiazione solare in energia elettrica, rendendole energeticamente indipendenti. Particolare attenzione Ë stata posta al rischio sismico, che nellíarea beneventana assume una rilevanza peculiare, prevedendo per le fondazioni delle unit‡ edilizie, sistemi di assorbimento e dissipazione dellíenergia che viene a svilupparsi in caso di evento sismico.
Líassegnazione del premio Ë stato il riconoscimento non solo di una formazione indirizzata allíinnovazione nel settore dellíIngegneria civile ma anche della capacit‡ dei giovani laureati di indirizzare le proprie conoscenze verso la progettazione di soluzioni per le problematiche pi? attuali e di lavorare in gruppo potenziando le proprie capacit‡.

C.S.12.10.09
SECONDA PROVA DI ORIENTAMENTO PER ECONOMIA

Dopo la pubblicazione delle date per la seconda prova di orientamento della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali e della Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Ë stata resa nota anche la data per la Facolt‡ di Economia. Le prove di orientamento sono obbligatorie, ma non selettive, per líiscrizione allíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Il 3 novembre Ë previsto, infatti, il test di orientamento, alle ore 11.00, presso la sede di via Calandra, del corso di laurea triennale in Scienze Statistiche e Attuariali. Nella stessa giornata, alle ore 14.00, si svolger‡ la prova del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza.
Per essere ammessi a sostenere la prova di orientamento, gli interessati dovranno, entro il 2 novembre, effettuare la procedura di preiscrizione, compilando e successivamente stampando la relativa domanda esclusivamente tramite líapposito servizio on-line accessibile allíindirizzo www.unisannio.it ed effettuando, inoltre, il versamento di Ä 15,00, a titolo di contributo alle spese di allestimento del test, presso una delle Agenzie della Banca di Roma, mediante il Foglio Notizie anchíesso stampabile al termine della procedura.
Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web www.unisannio.it.


C.S.09.10.09
SECONDA PROVA DI ORIENTAMENTO PER SEA E SCIENZE

Seconda possibilit‡ per accedere alle prove di orientamento obbligatorie per líiscrizione allíUniversit‡ degli Studi del Sannio. La Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali (SEA) e la Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali hanno fissato ad ottobre nuove date, a seguito delle numerose richieste di immatricolazione.
Il 19 ottobre, alle ore 16, presso líAula 5 della Facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, in via PortíArsa, si svolgeranno i test per i corsi di laurea in Biotecnologie, Scienze Biologiche e Scienze Geologiche.
Per essere ammessi a sostenere la prova di orientamento, gli interessati dovranno, a partire dal 2 ottobre 2009 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 15 ottobre 2009, effettuare la procedura di preiscrizione, compilando e successivamente stampando la relativa domanda esclusivamente tramite líapposito servizio on-line accessibile allíindirizzo www.unisannio.it ed effettuando, inoltre, il versamento di Ä 15,00, a titolo di contributo alle spese di allestimento del test, presso una delle Agenzie della Banca di Roma, mediante il Foglio Notizie anchíesso stampabile al termine della procedura.
Il 23 ottobre, alle ore 16.00, presso líAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali, in via delle Puglie, si svolgeranno i test per i corsi di laurea in Economia aziendale ed Economia dei servizi. Anche in questo caso Ë necessaria la prescrizione on line. CíË tempo fino alle ore 12 del 23 ottobre.
Nei prossimi giorni sar‡ resa nota la data della seconda prova di orientamento anche per il corso di laurea magistrale in Giurisprudenza e il corso di laurea triennale in Scienze statistiche e attuariali della Facolt‡ di Economia. Le informazioni sono disponibili sul sito web di ateneo www.unisannio.it, e sui siti web delle rispettive Facolt‡.
La prova di orientamento ha la finalit‡ di consentire una valutazione della preparazione iniziale e delle attitudini dello studente, ma il suo esito non condiziona la possibilit‡ di immatricolazione.

C.S.13.10.09
STORIE DI FAMIGLIE E STORIA DíIMPRESA
Il caso Sannio
VenerdÏ, 16 ottobre 2009, ore 16
Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali ñ Aula Ciardiello
Via delle Puglie, 82 ñ 82100 Benevento

ìStorie di famiglie e storia díimpresa. Il caso Sannioî Ë il titolo del convegno che si svolger‡ il prossimo venerdií 16 ottobre presso la Facolt‡ di Scienze economiche ed aziendali di via delle Puglie a Benevento.
Líazienda familiare Ë da qualche anno divenuta oggetto di particolari approfondimenti da parte degli studiosi di storia economica e di economia aziendale, nonostante le indubbie difficolt‡ metodologiche ed i numerosi interrogativi cui non sempre Ë possibile dare risposte certe. I motivi della rinnovata considerazione sono dovuti allíincontestabile vitalit‡ delle aziende a propriet‡ familiare nel tessuto economico del nostro Paese. La coesione della direzione aziendale, la competenza spesso acquisita sul campo, líelasticit‡ e la dinamicit‡ rendono líazienda familiare particolarmente capace di far fronte ai cambiamenti, grazie anche ad una forza lavoro di qualit‡, a sua volta coesa, capace di lavorare in gruppo, coinvolta nei destini aziendali, anche se non mancano difficolt‡ dovute soprattutto alla difficolt‡ di affrontare investimenti rilevanti per tenere il passo con il mercato e la concorrenza.
Pur nella variet‡ degli studi sul tema, nella maggior parte di essi Ë ravvisabile una particolare focalizzazione sul problema del ricambio generazionale ed uníottica di osservazione dellíazienda familiare dal punto di vista della famiglia e di un modello di gestione basato su valori, che non sono ´belle dichiarazioniª ma ´sentimenti viviª che, in un certo senso, ne costituiscono lí´animaª. La storia di uníimpresa familiare Ë fatta di ´lavoro, cultura, tradizioniª ed Ë questo il filo conduttore del Seminario di Studi dal titolo ´Storie di famiglie e Storia díimpresa. Il caso Sannioª, organizzato dalle cattedre di Storia economica (proff. Ennio De Simone e Vittoria Ferrandino), assieme a quelle di Economia aziendale (proff. Arturo Capasso, Maria Rosaria Napolitano, Paolo Ricci e Mirella Migliaccio) della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, allo scopo di illustrare líimportante ruolo svolto da alcune iniziative bancarie e industriali, sorte in una delle province ñ quella di Benevento ñ meno avvantaggiata del nostro Paese, che perÚ ha sempre mostrato vitalit‡ e volont‡ di uscire dalle condizioni difficili in cui si Ë costantemente trovata.
Il seminario di venerdÏ 16 si aprir‡ con i saluti del rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino; del preside della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali, Massimo Squillante; del direttore del Dipartimento di Analisi dei sistemi economici e sociali, Riccardo Realfonzo; del presidente della Societ‡ italiana degli storici economici, Antonio Di Vittorio, del prof. Arturo Capasso, anche in qualit‡ di componente dellíAccademia italiana di economia aziendale, e del prof. Paolo Ricci, anche in qualit‡ di componente della Societ‡ italiana di storia della ragioneria.
Líintroduzione del professore De Simone, che moderer‡ i lavori, sar‡ seguita dalle relazioni del prof. Francesco Balletta dellíUniversit‡ degli Studi di Napoli ìFederico IIî e del prof. Piero Mastroberardino dellíUniversit‡ degli Studi di Foggia. Interverranno, inoltre, Giancarlo Cotroneo (Banca del Lavoro e del piccolo risparmio), Giuseppe DíAvino (Amministratore delegato Strega Alberti Benevento), Giulio Italiano ( Grand Hotel Italiano- Benevento), Costanzo Jannotti Pecci (Presidente Federterme - Amministratore delegato Impresa A. Minieri), Cosimo Rummo (Presidente Confindustria Benevento ñ Presidente e amministratore delegato Pastificio Rummo). I lavori si chiuderanno con le conclusioni del prof. Giuseppe Di Taranto (LUISS ìGuido Carliî, Roma).
Nellíoccasione saranno presentati gli Atti del Convegno di studi ´Líimpresa familiare nel Mezzogiorno continentale tra passato e presente. Un approccio interdisciplinareª (a cura di Ennio De Simone e Vittoria Ferrandino) e la monografia ´Banche e imprese in una provincia contadina. Saggi sullíeconomia sannita fra i secoli XVIII e XXª di Ennio De Simone, Vittoria Ferrandino, Erminia Cuomo, entrambi per i tipi della Franco Angeli.

C.S.17.10.09bis
RICERCA INNOVAZIONE ED INDUSTRIA INSIEME
NEL SECONDO CONSORTIUM MEETING DEL PROGETTO EUROPEO IN.TRA.NET

MartedÏ 20 ottobre presso il Rettorato dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio si terr‡ il secondo consortium meeting del progetto In.Tra.Net il cui partenariato internazionale vede fra i suoi attori principali enti, aziende, ed organismi beneventani.
Il progetto, finanaziato dalla Commissione Europea - Programma di Apprendimento Permanente - Programma Settoriale Leonardo da Vinci (2007-2013), nasce dalla constatazione della crescente diffusione di apparecchiature elettroniche e di misura nel mondo industriale, che rende indispensabile líaggiornamento continuo del personale tecnico delle PMI in quanto necessitano di acquisire nuove e specifiche competenze al fine di accrescere la propria competitivit‡.
Grazie allíambiente IN.TRA.NET. sar‡ possibile accedere a corsi di aggiornamento da qualsiasi posto e da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento della giornata ed apprendere, cosÏ, informazioni dettagliate sullíuso di dispositivi elettronici e di controllo di ultima generazione attraverso líutilizzo di un semplice web browser.
Fra i partner del progetto líUniversit‡ degli Studi del Sannio, líUnione industriali di Benevento, líUniversit‡ di Kosice e líUniversit‡ Politecnica della Catalunya tutti coordinati dalla Dida Network s.r.l.
Il progetto avviato lo scorso primo ottobre 2008 e che si concluder‡ fra un anno Ë orami entrato nella parte pi? operativa coinvolgendo nella sperimentazione alcune fra le maggiori realt‡ industriali del beneventano quali la Strega Alberti s.p.a, il pastifico Rummo s.p.a., ElettroSannio s.r.l e la Mitracos s.r.l.

Per tale motivo le attivit‡ del Meeting, inaugurate dal saluto del rettore Filippo Bencardino, si svolgeranno durante tutta la giornata, saranno incentrate sullo stato di avanzamento delle attivit‡ del progetto e si concluderanno nel pomeriggio con una tavola rotonda fra tutti i partner del progetto e le aziende locali coinvolte per discutere degli importanti risvolti della ricerca industriale nella formazione a distanza e delle future opportunit‡ e attivit‡ di ricerca.
Obiettivi e risultati del progetto saranno disponibili nel sito www.intranetlab.eu.

C.S.18.10.09
GIORNATA DI STUDIO
NORBERTO BOBBIO
a cento anni dalla nascita
martedÏ 20 ottobre 2009 - ore 15.00
Sala Lettura della Biblioteca di Dipartimento
P.zza Arechi II - Benevento

Il 18 ottobre di cento anni fa nasceva a Torino Norberto Bobbio, uno dei maggiori intellettuali dellíItalia del ventesimo secolo. LíUniversit‡ del Sannio, sotto gli auspici del nuovo Corso di Laurea in Scienze Politiche, ha organizzato, per il prossimo 20 ottobre, una giornata di studio dedicata allíAutore torinese.
Líincontro si terr‡, a partire dalle ore 15.00, presso la Sala lettura della Biblioteca del Dipartimento di Studi Giuridici, Politici e Sociali Persona, Mercato e Istituzioni, PE.ME.IS. (Piazza Arechi II ñ Palazzo De Simone ñ Benevento).
Allíintroduzione del direttore del Dipartimento, Antonella Tartaglia Polcini, seguiranno le relazioni di Natalino Irti (ìUn libro dimenticato: la filosofia del decadentismoî); Pasquale Femia (ìGiurisprudenza e Scienza politica in Bobbio e Scarpelliî); Gaetano Pecora (ìTolleranza e democrazia. La lezione laica di Norberto Bobbioî) e Luciano Pellicani (ìTra liberalismo e socialismo. Il pensiero politico di Bobbioî), con i rilievi conclusivi di Pietro Perlingieri. Il convegno sar‡ moderato da Cristina Ciancio.

C.S.18.10.09
"INNOVAZIONE TECNOLOGICA
PER L'INTEGRAZIONE E LA CONDIVISIONE
DELLA CONOSCENZA IN SANIT¿:
RICERCA, SOLUZIONI E PROSPETTIVE"
MartedÏ 20 ottobre 2009, ore 14.30
Sala Rossa - Piazza Guerrazzi

ìInnovazione tecnologica per líintegrazione e la condivisione della conoscenza in Sanit‡: Ricerca, Soluzioni e Prospettiveî Ë il titolo del convegno organizzato dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio, per martedÏ 20 ottobre, presso la Sala Rossa di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi, a partire dalle ore 14.30.
Dopo i saluti del rettore Filippo Bencardino, interverranno: su ìLa strategia regionale per líinnovazioneî, líassessore allíUniversit‡ e Ricerca della Regione Campania, Nicola Mazzocca; su ìGli aspetti organizzativi e i vantaggi dellíeHealthî, Tonino Pedicini, dallíIstituto Nazionale per lo studio e la cura dei tumori ìFondazione Pascaleî di Napoli; su ìICT e Innovazione nelle Aziende Sanitarie Localiî, Bruno De Stafano, dallíAzienda Sanitaria Locale di Benevento; su ìRicerca e prospettive di sviluppo delle ICT in Sanit‡î, Eugenio Zimeo dellíUniversit‡ del Sannio; su ìintegrazione e condivisione delle informazioni in Sanit‡î, Michele Ceccarelli, dellíAteneo sannita; su ìE-Government: le nuove sfide dellíinnteroperabilit‡ e della cooperazioneî, Gerardo Canfora, dellíUniversit‡ del Sannio.
Una seconda sessione sar‡ dedicata al ìPunto di vista degli addetti ai lavoriî con gli interventi di Antonio Febbraro, Ospedale Sacro Cuore di Ges? Fatebenefratelli di Benevento; Bruno Daniele, Azienda Ospedaliera Gaetano Rummo di Benevento; Marino Scherillo, Dipartimento CardioScienze Azienda Ospedaliera Gaetano Rummo di Benevento; Anna Bisesti, U.O.C. Relazioni con il Pubblico - Comunicazione e Marketing ASL di Benevento; Antonio Limone, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno.
Infine il punto di vista delle imprese. Interverranno: Antonio Donatiello, Unlimited Software S.r.l.; Edmondo Scurini, Metoda S.p.A.; Mariella Riccio, Didagroup S.p.A.; Sergio Florio, Threads S.r.l.; oltre ad un intervento della ìEngineering Ingegneria Informatica S.p.a..

C.S.19.10.09
UN BUS SULLE OPPORTUNIT¿ DI FORMAZIONE DELLA REGIONE CAMPANIA

CAREER DAY DELLA CAMPANIA
GiovedÏ 22 ottobre 2009
Mostra díOltremare, Napoli

Oggi ha fatto tappa allíUniversit‡ degli Studi del Sannio il bus itinerante dellíURP della Regione Campania per illustrare agli studenti le opportunit‡ offerte dallíAssessorato alle Politiche Giovanili della Regione Campania, in merito a tirocini formativi e di orientamento, progetti e scambi, e opportunit‡ offerte dallíUnione Europea. Allíincontro di presentazione sono intervenuti il rettore Filippo Bencardino, il coordinatore delle sedi periferiche dellíURP della Regione Campania, Nicola Gala, oltre ai docenti dellíAteneo sannita delegati allíorientamento e ai tirocini formativi, per ogni singola Facolt‡.
Dal confronto Ë emersa una difficolt‡ comunicativa nel trasmettere agli studenti le notizie utili per la partecipazione a bandi regionali ed europei. Numerose, infatti, le opportunit‡ per accedere a borse di studio per master post-laurea e a tirocini formativi in Campania o presso gli organismi dellíUnione Europea. Da qui, anche, la necessit‡ di portare le informazioni direttamente agli studenti. Numerose indicazioni sono presenti anche sul sito web www.giovani.regione.campania.it.
A breve, Ë stato annunciato, líUniversit‡ del Sannio firmer‡ una convezione con la Regione Campania per attivare un programma di tirocini formativi e di orientamento presso le strutture del Sistema Informativo Regionale Giovanile. Líavvocato Gala ha, inoltre, reso nota uníimportante novit‡: la possibilit‡ per i laureati in Giurisprudenza di svolgere i due anni di praticantato per accedere alla professione di avvocato presso líufficio legale della Regione. La selezione si svolger‡ secondo criteri di merito e di reddito.

Sempre in tema di opportunit‡ per i laureandi e i laureati, líUniversit‡ degli Studi del Sannio parteciper‡ al Career Day della Campania che si svolger‡ il prossimo giovedÏ 22 ottobre, presso la Mostra díOltremare di Napoli. Sar‡ una job fair dedicata agli incontri tra aziende e giovani in cerca di lavoro. » gi‡ possibile iscriversi on line sul sito web www.career-day.eu.


C.S.17.10.09
GIORNATA INFORMATIVA SULLE OPPORTUNIT¿ DALLíUNIONE EUROPEA

Il prossimo lunedÏ, 19 ottobre, presso la Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, sar‡ presente un punto informativo, rivolto agli studenti, sulle opportunit‡ offerte dallíAssessorato della Giunta della Regione Campania Politiche Giovanili, relativi alla informazione, partecipazione, formazione, tirocini formativi e di orientamento, progetti e scambi, nonchÈ sulle opportunit‡ offerte dallíUnione Europea.
Il punto informativo sar‡ presente sul BUS ITINERANTE dellíURP della Regione Campania che soster‡ nellíarea del parcheggio della Facolt‡ SEA, in via delle Puglie, dalle ore 9,00 alle ore 15,00.
Nella stessa giornata, alle ore 10:30, nellíaula Ciardiello della Facolt‡ SEA, si terr‡ un incontro sui servizi offerti dalla Giunta della Regione Politiche Giovanili.
Allíincontro interverranno il rettore Filippo Bencardino e Aniello DíAmbra, referente dellíAssessorato della Giunta della Regione Campania Politiche Giovanili.

C.S.20.10.09
BUCHI NERI E GALASSIE: LA LEGGE DI FEOLI E MANCINI
SUL ìTHE ASTROPHYSICAL JOURNALî

ìThe Astrophysical Journalî, la pi? importante rivista internazionale di Astrofisica, ha pubblicato sul numero del primo ottobre (vol. 703, pag. 1502) uníimportante scoperta sui buchi neri, fatta da due scienziati campani: il prof. Antonio Feoli, dellíUniversit‡ del Sannio, e il dott. Luigi Mancini, dallíUniversit‡ di Salerno. La legge ìmade in Campaniaî si dimostra migliore delle precedenti e pi? famose teorie proposte da ricercatori americani.
Nello specifico, Feoli e Mancini hanno studiato un campione di dati riguardanti 64 galassie per verificare una legge che lega la massa dei Buchi Neri Supermassicci (che si trovano al centro di molte galassie) con líenergia cinetica (dei moti stellari random) delle galassie che li ospitano, dimostrando che:
1. la legge, proposta per la prima volta nel 2005, viene ampiamente confermata dai nuovi dati sperimentali e funziona in maniera sorprendente (coefficiente di correlazione 0.92);
2. con i dati sperimentali ora disponibili, la legge di Feoli e Mancini risulta migliore delle due pi? famose proposte dagli scienziati americani;
3. le galassie si dispongono nel diagramma di Feoli e Mancini in maniera tale che tutte le ellittiche si trovano nella zona in alto a sinistra, le lenticolari al centro e le spirali in basso a destra.
Questíultimo Ë, in particolare, il risultato principale della ricerca, perchÈ il diagramma (vedi immagine allegata) puÚ essere utilizzato per comprendere líevoluzione nel tempo delle galassie come si usa il famoso diagramma HR per descrivere la vita delle stelle. Anche per questo diagramma, infatti, le giganti rosse occupano un settore diverso dalle nane bianche, le stelle come il sole uníarea diversa dalle giganti blu e le varie zone rappresentano momenti diversi dellíevoluzione stellare.

C.S.21.10.09
LíUNIVERSIT¿ DEL SANNIO VINCE A BELGRADO IL TORNEO DI RUGBY UNIVERSITARIO INTERNAZIONALE

La squadra di rugby dell'Universit‡ degli Studi del Sannio ha vinto il torneo di rugby universitario internazionale, giunto alla sua quarta edizione (BIG 2009 - Belgrade International Games 2009), che si Ë svolto a Belgrado, dal 16 al 19 ottobre scorsi.
La squadra sannita ha battuto in finale la locale squadra Serba. A curare la trasferta Ë stato il professore Francesco Fiorillo, presidente del Comitato di Ateneo per lo Sport.
Formavano la squadra studenti provenienti dalle quattro Facolt‡ dellíAteneo sannita: Michele Caldarulo e Antonio Tornusciolo (Ingegneria), Gaetano Buccirossi (SEA), Pietro Pascucci (Economia), Rino Corbo, Federico Spagnuolo, Mennato Caporaso, Enrico Fioretti e Maurizio Zotti (Scienze MM.FF.NN.), con trainer Armando Piscopo.
Contro squadre mediamente molto pi? dotate fisicamente, che preferivano un gioco di impatto e di mischia, i sanniti hanno opposto agilit‡, tecnica e fughe micidiali prevalendo sempre sugli avversari e pareggiando un unico incontro nella fasi preliminari. Dopo una qualche difficolt‡ iniziale, dovuta alla stanchezza del viaggio di andata ed all'adeguamento alle norme di gioco di carattere locale (diverse da quelle in vigore nelle competizioni di rugby internazionali), i ragazzi si sono comunque classificati primi nel girone, accedendo direttamente alla semifinale. Qui hanno incontrato la squadra della Facolt‡ di Ingegneria dell'Universit‡ di Belgrado battendola con due punti di scarto (16/14). In finale hanno incontrato la squadra delle Facolt‡ di Lettere della stessa Universit‡, ove sono letteralmente esplosi predominando e controllando gli avversari con grande carattere e tecnica (risultato finale 24/6).
L'Universit‡ del Sannio era l'unica delegazione italiana a partecipare ai giochi di Belgrado, dove complessivamente hanno aderito Universit‡ provenienti dai paesi balcanici, dall'Unione Europea, dalla Russia e dall'Algeria, nell'ambito di competizioni anche di calcio, basket e volley.

C.S.27.10.09
RESOCONTO
Giornata di studio
IL TERREMOTO DELLíAQUILA
DEL 6 APRILE 2009
Riflessioni a 6 mesi dal terremoto


Il recente terremoto che ha colpito LíAquila e i paesini dellíarea circostante ha evidenziato la vulnerabilit‡ e líinadeguatezza del patrimonio edilizio italiano. I docenti e ricercatori di Tecnica delle Costruzioni e di Geotecnica dell'Universit‡ degli Studi del Sannio, questo pomeriggio, nel corso di un convegno di ìRiflessioni a 6 mesi dal terremotoî, hanno incontrato il mondo professionale per diffondere informazioni di carattere tecnico e scientifico che possano sensibilizzare enti territoriali e professionisti verso le problematiche dell'Ingegneria Sismica, in un territorio che presenta un alto rischio
sismico con peculiarit‡ simili a quelle dell'Aquila.
Al Convegno Ë intervenuto Gaetano Manfredi (nella foto), presidente del Consorzio RELUIS che ha svolto una fondamentale azione di supporto alla protezione civile durante l'emergenza del terremoto dell'Aquila e nella gestione della ricostruzione.
All'apertura dei lavori sono intervenuti il Rettore dell'Ateneo sannita, Filippo Bencardino, che ha sottolineato la valenza sociale e politica dellíincontro e il Presidente della Provincia di Benevento, Aniello Cimitile, che ha evidenziato come, in Italia, il ricordo dei terremoti e le conoscenze non sono riuscite a riprodursi da generazione a generazione. Era presente anche líassessore provinciale alle Politiche energetiche di Benevento, Gianvito Bello.
Líingegnere Manfredi ha dettagliato le attivit‡ di emergenza post terremoto svolte dal Consorzio RELUIS, effettuando nei primi due mesi pi? di 55mila verifiche di agibilit‡, con oltre 3mila uomini impegnati. ìLa valutazione principale che abbiamo fatto ñ ha dichiarato ñ Ë stata quella di partire, a seguito anche dellíesperienza di San Giuliano di Puglia, dallíapertura delle scuole, come fattore importante di aggregazione socialeî. Entro il 15 dicembre ha, inoltre, confermato, descrivendo le modalit‡ di costruzione, saranno consegnati alloggi per 16mila persone. Fino ad oggi, invece, sono stati consegnati mille appartamenti.
Gli interventi successivi dei docenti dellíAteneo sannita hanno riguardato aspetti di geotecnica: la professoressa Marisa Pecce, in particolare, si Ë soffermata sui danni negli edifici in cemento armato e sulla nuova normativa sismica; Armando Simonelli sulle caratteristiche del moto sismico al suolo; Stefania Sica sulle opere geotecniche e Francesca Ceroni sugli edifici in muratura e centri storici.
Dal convegno Ë emersa unanime la consapevolezza del doveroso impegno per la riduzione delle conseguenze indotte dai terremoti. Il post-terremoto non deve essere solo vissuto in modo emotivo, ma da esso devono essere recepiti tutti gli insegnamenti possibili per migliorare la conoscenza dei tecnici, incentivare la ricerca finalizzata, individuare le priorit‡ che gli Enti locali devono stabilire nel pianificare i loro interventi preventivi.

C.S.23.10.09
Giornata di studio
IL TERREMOTO DELLíAQUILA
DEL 6 APRILE 2009
Riflessioni a 6 mesi dal terremoto
27 ottobre 2009
Facolt‡ SEA ñ Aula Esterna
Via delle Puglie ñ Benevento

I docenti e ricercatori di Tecnica delle Costruzioni e di Geotecnica dell'Universit‡ degli Studi del Sannio hanno organizzato per il 27 ottobre, alle ore 15.00, una convegno sul terremoto dell'Aquila per incontrare il mondo professionale e diffondere informazioni di carattere tecnico e scientifico che possano sensibilizzare enti territoriali e professionisti verso le problematiche dell'Ingegneria Sismica, in un territorio che presenta un alto rischio
sismico con peculiarit‡ simili a quelle dell'Aquila.
Al Convegno sar‡ rappresentato dal presidente Gaetano Manfredi anche il consorzio RELUIS, che ha un importante ruolo di sostegno della ricerca per l'Ingegneria Sismica in Italia ed ha supportato la protezione civile durante l'emergenza del terremoto dell'Aquila e la gestione della ricostruzione. Gli interventi tecnici riguarderanno aspetti strutturali (prof. Marisa Pecce e Francesca Ceroni) e gli aspetti geotecnici (prof. Armando Lucio Simonelli e Stefania Sica).
All'apertura dei lavori parteciperanno il Rettore dell'Universit‡, il Preside della Facolt‡ di Ingegneria, il Presidente della Provincia di Benevento e il Sindaco del Comune di Benevento.

C.S.02.11.09
IL MALATO COME PERSONA
5/6 novembre 2009
Auditorium SantíAgostino
Via G. De Nicastro - Benevento

Nei giorni 5 e 6 novembre prossimi, presso líAuditorium SantíAgostino di Benevento, líUniversit‡ degli Studi del Sannio e líAzienda Ospedaliera G.Rummo organizzano un convegno dal titolo ìIl malato come personaî, con il patrocinio della Provincia, del Comune di Benevento e dellíOrdine dei Medici di Benevento.
La diffusione di sofisticate conquiste tecnologiche ha inciso fortemente sullíesercizio stesso della Medicina, sollevando non poche problematiche tecnico-scientifiche, etiche, deontologiche, giuridiche, economiche e sociali che coinvolgono sempre di pi? la pubblica opinione. Medico e operatore sanitario sono chiamati a scelte difficili che presuppongono una linea díintervento rispettosa della volont‡ e della dignit‡ della persona.
Di qui la necessit‡ di una discussione e di un confronto a pi? voci su temi di grande rilevanza, nellíintento di fornire indicazioni pi? chiare agli stessi operatori sanitari.
Il convegno prender‡ il via il giorno 5 novembre, a partire dalle ore 16, con il saluto delle Autorit‡ e con la lettura Magistrale de ìLa dignit‡ del malatoî del professore Claudio Buccelli, ordinario di Medicina legale e presidente del Comitato Bioetica dellíUniversit‡ Federico II.
La giornata successiva del 6 novembre, alle ore 9, sar‡ dedicata al dibattito. Presieder‡ Luigi Palmieri, presidente del Comitato Bioetica della Seconda Universit‡ di Napoli, a moderare Vittorio Fineschi, ordinario di Medicina legale dellíUniversit‡ di Foggia. Seguiranno tre relazioni: ìMancato adattamento del neonato alla vita: strategie e possibilit‡ dÏ interventoî di Paolo Giliberti, presidente della Societ‡ italiana di Neonatologia; ìLa fecondazione assistita alla luce dei nuovi indirizzi giurisprudenzialiî di Emanuela Turillazzi, associato di Medicina Legale dellíUniversit‡ di Foggia; ìQuale tutela per líembrione?î, di Paola DíAddino, ordinario di Istituzioni di Diritto privato dellíUniversit‡ di Salerno.
A seguire le discussioni dei medici dellíAzienda ospedaliera ìG. Rummoî di Benevento: Pompilio De Cillis, direttore di Neuroanestesia e Neurorianimazione; Luigi Orfeo, direttore di Neonatologia con Terapia intensiva; e Giuseppe Scarano, direttore di Genetica medica.
Alle ore 16, il dibattito, presieduto da Pietrantonio Ricci e moderato da Ascanio Sirignano, ordinario di Medicina legale dellíUniversit‡ di Camerino, continuer‡ con altre tre relazioni: ìI confini dellíaccanimento terapeuticoî di Pasquale Mastronardi, ordinario di Anestesia e Rianimazione dellíUniversit‡ Federico II di Napoli; ìDiritto a morire e morire con dignit‡î di Giuseppe Gristina, coordinatore della Commissione bioetica della SIAARTI, Centro Rianimazione I del San Camillo di Roma; ìIl testamento biologicoî di Rosanna Pane, ordinario di Diritto privato dellíUniversit‡ del Sannio. Interverranno alla discussione Elvio De Blasio, direttore Anestia e Rianimazione del Rummo; Bruno Daniele, direttore Oncologia medica del Rummo; Antonella Tartaglia Polcini, direttore del Dipartimento Pe.Me.Is. dellíAteneo sannita; Giuseppe Vacchiano, associato di Medicina Legale allíUniversit‡ del Sannio.

C.S. 03.11.09
LíUNIVERSIT¿ DEL SANNIO E LA UNIVERSIDADE DE COIMBRA
FIRMANO UN ACCORDO PER UN ìDOUBLE MASTER SCIENCE DEGREEî IN BIOLOGIA

Il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, e il rettore dellíUniversidade de Coimbra in Portogallo, Doutor Fernando Seabra Santos, hanno firmato, lo scorso 30 ottobre, presso la sede del Rettorato del prestigioso Ateneo portoghese, un importante accordo di cooperazione per líistituzione di un ìDouble Master Science Degreeî, nel campo della Biologia.
In particolare, il programma permetter‡ agli studenti iscritti alla Laurea magistrale in Biologia ed al Master Science in Cell and Molecular Biology ,che avranno conseguito 60 CFU presso líUniversit‡ ospitante, di ottenere contemporaneamente un doppio titolo: uno rilasciato dallíUniversit‡ di Coimbra, il Master Science in Cell and Molecular Biology, e líaltro dallíUniversit‡ del Sannio, la Laurea magistrale in Biologia.
Per il periodo di studio allíestero, gli studenti che parteciperanno al corso saranno sostenuti finanziariamente con fondi del Programma Erasmus .
Si consolidano ulteriormente gli scambi culturali e scientifici dellíAteneo sannita con una delle pi? antiche universit‡ europee, oltre che importante centro di ricerca e di cultura europeo. Ogni anno, infatti, un numero sempre maggiore di studenti sanniti viene selezionato per partecipare a corsi di primo e secondo livello presso líUniversit‡ di Coimbra nellíambito del Programma Erasmus.
Alla cerimonia per la firma dellíaccordo hanno partecipato, tra gli altri, anche il pro-rettore, Cristina Robalo Cordeiro, insieme al preside della Facolt‡ di Scienza e Tecnologia, Jo„o Gabriel Silva, la coordinatrice del Master Science in Cell and Molecular Biology, Emila Duarte e il rettore dellíUnit‡ di Neurobiologia e Delegato Erasmus, Carlos B. Duarte. Per líUniversit‡ del Sannio, insieme al Rettore, hanno partecipato il presidente del Corso di Laurea Specialistica in Biologia, Lorella MT Canzoniero, e il docente delegato ai Rapporti internazionali, Pasquale Daponte.
Nellíoccasione il rettore Bencardino ha incontrato anche gli studenti Erasmus della facolt‡ di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dellíUniversit‡ del Sannio che stanno frequentando líUniversit‡ di Coimbra.
Il bando di selezione per líammissione degli studenti al Double Degree, riservato a tre studenti per ciascuna Universit‡, sar‡ pubblicato dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio entro il mese di maggio 2010.

C.S.04.11.09
RESOCONTO
CONVERSAZIONE con MARC JAEGER
Presidente del Tribunale di primo grado delle Comunit‡ europee
GARANTIRE LíACCESSO A UNA GIUSTIZIA DI QUALIT¿.
VENTI ANNI DOPO, A CHE PUNTO SI TROVA IL TRIBUNALE?

Si Ë svolta, ieri pomeriggio, presso líAuditorium SantíAgostino dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, la Conversazione con il Presidente del Tribunale di primo grado delle comunit‡ europee, Marc Jaeger, sul tema ìGarantire líaccesso a una giustizia di qualit‡. Venti anni dopo a che punto si trova il Tribunaleî. Líincontro, moderato da Roberto Virzo, ricercatore di Diritto internazionale della Facolt‡ di Economia, si Ë aperto con i saluti del preside della Facolt‡ di Economia dellíUniversit‡ del Sannio, Anna Clara Monti, e del direttore del Dipartimento Pe.Me.Is., Antonella Tartaglia Polcini.
La Conversazione con il Presidente Marc Jaeger ha costituito uníimportante occasione per riflettere sul ruolo del Tribunale di primo grado delle Comunit‡ europee a venti anni dallíassunzione delle funzioni dei suoi membri e sui futuri sviluppi istituzionali, inclusi quelli previsti dal Trattato di Lisbona, di tale organo giurisdizionale comunitario.
ìLa qualit‡ della giustizia ñ ha dichiarato Jaeger - dipende dalla preparazione del giudice combinata allíefficienza, ovvero la capacit‡ di dare risposte in tempi ragionevoli. Nella met‡ anni í80 fu posta líattenzione sul forte carico di lavoro della Corte di giustizia delle Comunit‡ europee. Negli anni í70, infatti, la durata media di un processo era di 8 mesi e mezzo, nellí85 di 24 mesi. Emerse, quindi, una seconda esigenza: creare un doppio grado di giudizio. Questo esigenza fu affidata al legislatore che nellí86 con líAtto Unico europeo istituisce, accanto alla Corte, una giurisdizione specializzata, il Tribunale di primo gardo delle Comunit‡ europee. Il nostro contenzioso ñ ha continuato Jaeger - Ë in aumento. Per garantire la qualit‡ della giustizia possiamo fare alcuni cambiamenti allíinterno: potremmo, per esempio, attribuire pi? cause a un giudice unico, oppure fare modifiche strutturali nellíarchitettura del Tribunale dellíUnione europea, creando una camera di giuristi specializzata soprattutto in materia di marchi: un diritto che puÚ essere scorporato. Oppure potremmo aumentare il numero di giudici nel tribunale di I gradoî.
La successiva analisi del professore Felice Casucci, direttore del Centro di studi di Diritto comunitario del Dipartimento Pe.Me.Is., in tema di garanzie per líaccesso a una giustizia di qualit‡ si Ë soffermata sulla necessit‡ della formazione continua di tutto personale giudiziario. ìSenza una competenza e uníadeguatezza dei giudici nazionali tutto il ragionamento Ë claudicante ñ ha dichiarato. Non si puÚ prescindere, inoltre, anche da altri fattori come líuguaglianza, la trasparenza, líaccessibilit‡, la tempestivit‡, la certezza e líindipendenzaî. Le conclusioni sono state affidate al professore Pietro Perlingieri, coordinatore della Scuola di dottorato internazionale ìPersona Mercato e Istituzioniî.
Líincontro con il presidente Jaeger ha inaugurato anche il secondo ciclo dellíinsegnamento in ìDiritto e Letteraturaî del corso di laurea in Giurisprudenza dellíAteneo sannita.

C.S.05.11.09
GAETANO TELESIO » IL NUOVO DIRETTORE AMMINISTRATIVO
DELLíATENEO SANNITA

Il Consiglio di amministrazione dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ha nominato, con voto unanime, il nuovo direttore amministrativo dellíAteneo sannita. Si tratta di Gaetano Telesio, 49 anni, nativo di Salerno, laureato in Giurisprudenza. Attualmente ricopre líincarico di dirigente di ruolo a tempo indeterminato presso líAteneo sannita, in qualit‡ di Capo della Divisione seconda ìRisorse umane, Organizzazioni, Affari Generali e Attivit‡ Negozialiî, Capo Ufficio Organi Collegiali e Capo di Gabinetto del Rettore.
Telesio subentra a Maria Vincenza Rivellini. Prender‡ servizio il prossimo lunedÏ 16 novembre e rimarr‡ in carica per due anni.
Sar‡ da subito impegnato nella predisposizione del bilancio consuntivo del 2009, nella nuova organizzazione delle strutture amministrative, nel confronto con le parti sociali, nei processi di modernizzazione e automazione dei sistemi informativi, nel miglioramento dei servizi agli studenti.
ìLa decisione del Cda ñ spiega il rettore Filippo Bencardino - premia certamente uníalta professionalit‡, una figura che coniuga gli elementi dellíesperienza con quelli della disponibilit‡ allíinnovazione e al cambiamento e che certamente giover‡ alla prosecuzione dellíazione amministrativa gi‡ intrapresa proficuamente dal precedente Direttoreî.
Numerose le altre esperienze professionali maturate da Telesio: prima come funzionario amministrativo presso le Universit‡ degli Studi della Basilicata e di Salerno e poi come vicedirigente e dirigente a contratto presso líUniv\ersit‡ degli Studi del Sannio.
ìRingrazio il Rettore e il Consiglio di Amministrazione ñ ha dichiarato Telesio - per la fiducia che mi hanno accordato con il conferimento di questo importante e prestigioso incarico. ContinuerÚ ad assicurare tutto il mio impegno e la mia dedizione per dare un decisivo impulso al processo di ammodernamento e di sviluppo dellíapparato amministrativo e per garantire líefficacia e líefficienza della sua azione, migliorando, in tal modo, la qualit‡ e la quantit‡ dei servizi offerti agli studenti, e per favorire, attraverso la necessaria sinergia con il mondo produttivo e delle istituzioni locali, una pi? stretta interazione con il territorio. A tal fine, sar‡ prioritario consolidare il senso di appartenenza e il coinvolgimento di tutto il personale tecnico amministrativo nelle politiche di governo e gestionali dellíAteneo, nella consapevolezza che tali risultati importanti potranno essere raggiunti solo con líimpegno di tuttiî.

C.S. 06.11.09
ADISU
SOSTEGNO ALLE FACOLT¿ PER PROGETTI A FAVORE DEGLI STUDENTI
APPROVATO UN REGOLAMENTO PER LE SPONSORIZZAZIONI

LíADISU di Benevento, nellíintento di favorire attivit‡ extra-curriculari a favore degli studenti, mette a disposizione finanziamenti per progetti elaborati dalle singole Facolt‡ dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Ciascuna facolt‡, infatti, potr‡ presentare un unico progetto, finanziabile entro un importo di 10mila euro. I progetti dovranno essere approvati dai Consigli di Facolt‡ e presentati presso la sede dellíADISU entro e non oltre le ore 12 del prossimo 30 novembre.
Le azioni previste dai progetti, che dovranno concludersi entro il 31 ottobre 2010, potranno riguardare viaggi di studio, escursioni, elaborati finali di laurea, servizi a favore degli studenti disabili, servizi informativi, eventi culturali.
In base al tipo di attivit‡ prescelta, il progetto dovr‡ essere a vantaggio del maggior numero di studenti o di quelli pi? meritevoli per carriera di studi e per posizione reddituale.
LíADISU, inoltre, nellíultima seduta del Consiglio di amministrazione, ha approvato un regolamento per le sponsorizzazioni di progetti ed attivit‡ promosse dalla stessa Azienda. Si tratta di uno strumento usato da poche pubbliche amministrazioni ma che puÚ risultare, invece, efficace per favorire líinnovazione dellíorganizzazione, il miglioramento della qualit‡ dei servizi istituzionali e maggiori economie, nel rispetto delle disposizioni della L.449/1997, art 43.

C.S. 09.11.09
QUELLI CHE IL CUT
1? FORUM NAZIONALE SUL TEATRO UNIVERSITARIO
10 novembre 2009 - ore 16.00
Sala delle Lauree - P.zza Guerrazzi 1

Domani, martedÏ 10 novembre, nella Sala delle Lauree di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi, si terr‡ il 1? Forum nazionale sul teatro universitario dal titolo ìI gruppi universitari teatrali si incontranoî.
Líiniziativa, che si avvale di contributi messi a disposizione dallíAteneo sannita, Ë organizzata dal gruppo universitario ìQuelli che il CUTî e nasce allíindomani del successo di Universo Teatro, il festival di teatro universitario che coinvolge atenei di tutto il mondo. In particolare, nellíultima edizione, il CUT Unisannio si Ë distinto per la messa in scena di ìErennio Decimo Lavativoî, diretto da Ugo Gregoretti.
Apriranno líincontro i saluti del rettore Filippo Bencardino e di Rossella Del Prete, delegata alle Attivit‡ culturali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Gilda Lorizio, del Centro Universitario Teatrale degli Studi del Sannio, introdurr‡ e coordiner‡ il dibattito. Le conclusioni saranno, invece, affidate a Katia Cogliano, del CUT Unisannio.
Al forum parteciperanno anche i CUT di Viterbo, Campobasso e Salerno.

C.S. 10.11.09
QUELLI CHE IL CUT
1? FORUM NAZIONALE SUL TEATRO UNIVERSITARIO
PER CREARE UNA RETE NAZIONALE

Si Ë svolto questo pomeriggio, nella Sala Rossa delle Lauree di Palazzo San Domenico, il 1? Forum nazionale sul teatro universitario dal titolo ìI gruppi universitari teatrali si incontranoî, allíindomani di Universo Teatro, festival internazionale organizzato per il terzo anno consecutivo a Benevento.
ìForum come insieme di persone e di idee - ha spiegato Gilda Lorizio, membro del gruppo universitario ìQuelli che il CUTî - che vogliono radicarsi sul territorio italiano condividendo valori culturali e umaniî.
Nei saluti di apertura, il rettore Filippo Bencardino si Ë soffermato sullíopportunit‡ di fare una riflessione su quanto gi‡ fatto per rilanciarlo in uníottica di rete, annunciando anche líintenzione di altri Atenei europei, come quello di Coimbra, di partecipare alla prossima edizione di Universo Teatro.
Al primo Forum hanno partecipato anche rappresentati dei CUT di Salerno, Viterbo e Campobasso. Per líUniversit‡ molisana Ë intervenuto il professore Pasquale DíAmbrosio, docente di Drammaturgia e referente CUT.
» stata uníoccasione per confrontare esperienze e avviare le linee guida per un protocollo díintesa che porti alla realizzazione di un ambizioso progetto: creare una rete nazionale strutturata.
Katia Cogliano, responsabile CUT Unisannio, ha illustrato, infatti, le finalit‡ di un possibile ìnetworkî, ispirato alla struttura organizzativa dellíassociazione onlus ESN Italia. Partendo dalle realt‡ locali, dunque, la volont‡ Ë quella di realizzare una struttura nazionale.
ìLíesperienza del teatro ñ ha dichiarato Rossella Del Prete, delegata alle Attivit‡ culturali dellíAteneo sannita - si ritaglia a Benevento uno spazio importante in un contesto disciplinare pi? tecnico che umanistico. Per portare avanti questa progettualit‡ in una prospettiva a lungo termine ñ ha esortato - líimpegno degli studenti Ë fondamentaleî.

C.S. 11.11.09
LA PERSONA ìDIVERSAMENTE ABILEî RISORSA PER LíECONOMIA
13 novembre 2009 - ore 15:30
Comune di Salerno-Via Roma
Palazzo di Citt‡: Sala del Gonfalone

Il prossimo 13 novembre, líUniversit‡ degli Studi del Sannio, insieme allíUniversit‡ di Salerno, hanno organizzato, presso la Sala del Gonfalone del Palazzo di Citt‡ del Comune di Salerno, un convegno dal titolo ìLa persona diversamente abile risorsa per líeconomiaî.
Si tratta di un tema meritevole di attenzione da parte di tutti, a beneficio di una societ‡ pi? equa e una vita pi? serena.
Dopo i saluti del sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, del preside della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ del Sannio, Massimo Squillante, del direttore del Dipartimento di Studi e ricerche aziendali dellíUniversit‡ di Salerno, Aurelio Tommasetti, sono previste le relazioni di Pietro Barbieri, presidente nazionale Fish (Federazione italiana superamento handicap); di Saverio Lorini, direttore Cefos (Centro formativo orientamento e sviluppo) Fondazione don Carlo Gnocchi onlus; di Gerardino Metallo, professore ordinario di Management e sviluppo di impresa e di Finanza aziendale nellíUniversit‡ di Salerno; di Salvatore Parisi, coordinatore regionale Anffas Campania (Associazione nazionale famiglie di Persone con Disabilit‡ intellettiva e/o Relazionale); di Paolo Ricci, professore ordinario di Economia aziendale e di Economia delle aziende e delle Amministrazioni pubbliche nellíUniversit‡ del Sannio. Le conclusioni saranno affidate a Elio Borgonovi, ordinario di Economia delle Aziende e delle Amministrazioni pubbliche nellíUniversit‡ ìLuigi Bocconiî di Milano, dove Ë direttore dellíIstituto di Pubblica Amministrazione e Sanit‡ e responsabile del gruppo di coordinamento delle iniziative sulla Corporate Social Responsibility.
Il coordinamento Ë di Guido Migliaccio, ricercatore e docente di Economia aziendale e di Programmazione e controllo nellíUniversit‡ del Sannio. Durante líassise sar‡ presentato il volume a cura di Gerardino Metallo, Paolo Ricci, Guido Migliaccio, intitolato La risorsa umana ìdiversamente abileî nellíeconomia dellíazienda. Disability management e accountability (Giappichelli, Torino, 2009).

C.S. 12.11.09
LAUREATI E LAUREANDI: ESPERIENZE A CONFRONTO
DALLA TESI DI LAUREA ALLíESPERIENZA IMPRENDITORIALE
Una nuova impresa nella commercializzazione di cialde da caffÈ
LunedÏ, 16 novembre 2009, ore 11
Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali ñ Aula Ciardiello
Via Delle Puglie, 82 ñ 82100 Benevento

Si terr‡ lunedÏ 16 novembre, alle ore 11, presso líAula Ciardiello di via delle Puglie, líundicesimo appuntamento del ciclo di seminari ´Laureati e laureandi: esperienze a confrontoª, organizzato dalle cattedre di Storia economica della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Líiniziativa, inoltre, si Ë arricchita di un importante riconoscimento: la concessione del patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali.
Il seminario, dal titolo ´Dalla tesi di laurea allíesperienza imprenditoriale. Una nuova impresa nella commercializzazione di cialde da caff˪, si articoler‡ attorno alla metodologia e ai risultati della tesi di laurea in Economia del cambiamento tecnologico su ´Líhome espresso on line: il caso della Caffestore.comª del dott. Flavio Gioia, nonchÈ alle vicende che hanno consentito di attuare líidea di business basata su una passione, ´il caff˪, e sulla considerazione che ´i maggiori produttori di caffË sfruttano poco lo strumento internet come canale distributivoª.
Il lavoro del giovane laureato in Economia & Management, che si avvalso dellíimportante collaborazione del suo relatore, prof. Eugenio Corti, Ë stato sviluppato anche grazie alle competenze acquisite durante il corso di Marketing e alle capacit‡ sviluppate in seguito alla partecipazione al Premio Marketing (con il conseguimento di un ottimo posizionamento) e al Progetto Copus-Oru, organizzato dallíAteneo del Sannio.
Il seminario si aprir‡ con i saluti del magnifico rettore, Filippo Bencardino; del preside della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali, Massimo Squillante; del presidente del corso di laurea in Economia & management, Arturo Capasso; del presidente del corso di laurea in Economia e commercio, Maria Rosaria Napolitano; della delegata di Facolt‡ al tirocinio e sostegno degli studenti, Vittoria Ferrandino; e della vice-presidente dellíAssociazione studentesca Unisea, Antonietta Lombardi.
Seguiranno i saluti e líintroduzione del senatore Pasquale Viespoli, sottosegretario di Stato per il Lavoro, la Salute e le Politiche sociali.
I lavori, moderati dalla giornalista Enza Nunziato, proseguiranno con gli interventi di Dora Costantini, presidente di CONFAPI ñ Benevento, di Marcello Fasano, presidente di CONFIDI ñ Salerno, di Paola Pietrantonio, presidente Confindustria GiovaniñBenevento e di Gennarino Masiello, presidente della CCIAA ñ Benevento.

C.S. 13.11.09
IL SOSTEGNO DELLE ATTIVIT¿ CULTURALI
IL CASO DELLA MUSICA
17 novembre 2009, ore 10.30
Aula Ciardiello - Facolt‡ di Scienze economiche ed aziendali
Via delle Puglie 82 - Benevento

MartedÏ 17 novembre 2009, alle ore 10.30, la Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio ha organizzato, presso líAula Ciardiello, in via delle Puglie, un seminario su ìIl sostegno delle attivit‡ culturali. Il caso della musicaî.
Il programma prevede, dopo i saluti del rettore Filippo Bencardino; del presidente della Provincia, Aniello Cimitile; dellíassessore comunale alla Cultura, Raffaele Del Vecchio; del preside della Facolt‡ SEA, Massimo Squillante; del direttore del Dipartimento D.A.S.E.S., Riccardo Realfonzo; gli interventi di: Matthias Vogt, ordinario di Politiche culturali e Storia della cultura allíUniversit‡ Zittau/ Gˆrlitz, su ìIl modello sassone, ovvero líorchestra obbligatoriaî; Alessandro Leon, ricercatore CLES ñ Centro di Ricerche e Studi sui Problemi del Lavoro, su ìI profili economici del sostegno alla liricaî; Giorgio Mion, ricercatore in Economia aziendale allíUniversit‡ degli Studi di Verona, su ìLíanalisi aziendale delle Fondazioni liricheî; Pierpaolo Forte, associato di Diritto amministrativo allíUniversit‡ degli Studi del Sannio, su ìIl modello della Fondazione partecipativaî. Presiede Paolo Ricci, ordinario di Economia aziendale allíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Le conclusioni saranno affidate a Oberdan Forlenza, assessore ai Beni culturali della Regione Campania.

C.S. 13.11.09
ECONOMIA DEL TURISMO: IMPRENDITORI GRECI IN VISITA
17 novembre 2009 - ore 16
Aula A. Ciardiello - Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali
Via delle Puglie - Benevento

Nellíambito di un Progetto Mobilit‡ realizzato a valere sul Programma Comunitario Leonardo, una delegazione di 24 imprenditori provenienti dalla Regione Greca di Evia, Isola del Mar Egeo, realizzer‡ un articolato programma di visita per conoscere le eccellenze e le peculiarit‡ del sistema Turistico Italiano. Gli imprenditori, guidati dai responsabili della Camera di Commercio di Evia, visiteranno non solo le principali citt‡ díarte italiana ma sono anche interessati a conoscere le altre frontiere del turismo quale quello religioso, quello dei centri minori e del mondo rurale.
In questa logica il prossimo 17 novembre, nellíAula Ciardiello della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali dell'Universit‡ degli Studi del Sannio, alle ore 16, si accoglier‡ la delegazione per un incontro finalizzato a illustrare le dinamiche di sviluppo di queste tipologie di turismo.
Parteciperanno all'incontro: Filippo Bencardino (Rettore dell' Universit‡ degli Studi del Sannio); Massimo Squillante (Preside della Facolt‡ di Scienze Economiche e Aziendali); Carlo Falato (Assessore alla cultura della Provincia di Benevento); Raffaele Del Vecchio (Assessore alla Cultura del Comune di Benevento); Gennarino Masiello (Presidente Camera di Commercio di Benevento); Giovanni La Motta (Presidente EPT di Benevento); Achille Mottola (Presidente del Conservatorio Statale di Musica N. Sala); Rossella Del Prete (Delegata alle attivit‡ Culturali, Universit‡ del Sannio); Orazio F. Piazza (Delegato in materia di Attivit‡ artistiche e musicali ed Incontri di Ateneo, Universit‡ del Sannio); Matthias Vogt (Esperto di Turismo Culturale, Universit‡ di Gorlitz/Zittau, Germania); Sara Furno (Ufficio Ricerca Nazionale, Europea ed Internazionale, Universit‡ del Sannio). Coordina i lavori Biagio Simonetti (Universit‡ del Sannio).

C.S. 16.11.09
LA SOLIDARIET¿ DEL RETTORE BENCARDINO
A DE GIROLAMO, COLASANTO E BARONE

Il rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio, Filippo Bencardino, esprime solidariet‡ al portavoce provinciale del PdL Luigi Barone e ai deputati Nunzia De Girolamo e Luca Colasanto per il grave atto intimidatorio di cui sono stati vittime.
ìPurtroppo ñ ha dichiarato - si tratta di episodi che nel Sannio si stanno ripetendo con una frequenza allarmante, mettendo a dura prova il regolare svolgimento delle funzioni istituzionali e politiche. Esprimo la mia pi? sentita solidariet‡ agli onorevoli De Girolamo e Colasanto e al portavoce provinciale del PdL Barone, perchÈ non si lascino intimorire da una azione tanto vile quanto criminale, confidando nel fondamentale lavoro svolto dalle Forze dellíOrdineî.

C.S.16.11.09
RESOCONTO
LAUREATI E LAUREANDI: ESPERIENZE A CONFRONTO
DALLA TESI DI LAUREA ALLíESPERIENZA IMPRENDITORIALE
Una nuova impresa nella commercializzazione di cialde da caffÈ

Si Ë tenuto stamani, alle ore 11, presso líAula Ciardiello di via delle Puglie, líundicesimo appuntamento del ciclo di seminari ´Laureati e laureandi: esperienze a confrontoª, organizzato dalle cattedre di Storia economica della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Líiniziativa si arricchisce di un importante riconoscimento: la concessione del patrocinio del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali.
Il seminario, dal titolo ´Dalla tesi di laurea allíesperienza imprenditoriale. Una nuova impresa nella commercializzazione di cialde da caff˪, si Ë articolato attorno alla metodologia e ai risultati della tesi di laurea in Economia del cambiamento tecnologico su ´Líhome espresso on line: il caso della Caffestore.comª del dott. Flavio Gioia, nonchÈ alle vicende che hanno consentito di attuare líidea di business basata su una passione, ´il caff˪, e sulla considerazione che ´i maggiori produttori di caffË sfruttano poco lo strumento internet come canale distributivoª. Secondo uníindagine avviata con la tesi di laurea, infatti, il mercato on line del caffË Ë un universo ancora inesplorato che potr‡ dare ottimi risultati nel prossimo futuro.
Il lavoro del giovane laureato in Economia & Management, che si avvalso dellíimportante collaborazione del suo relatore, prof. Eugenio Corti, Ë stato sviluppato anche grazie alle competenze acquisite durante il corso di Marketing e alle capacit‡ sviluppate in seguito alla partecipazione al Premio Marketing (con il conseguimento di un ottimo posizionamento) e al Progetto Copus-Oru, organizzato dallíAteneo del Sannio.
Il seminario si Ë aperto con i saluti del preside della Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali, Massimo Squillante; del presidente del corso di laurea in Economia & management, Arturo Capasso; del presidente del corso di laurea in Economia e Commercio, Maria Rosaria Napolitano; della delegata di Facolt‡ al tirocinio e sostegno degli studenti, Vittoria Ferrandino; e della vice-presidente dellíAssociazione studentesca Unisea, Antonietta Lombardi. I lavori, moderati dalla giornalista Enza Nunziato, sono proseguiti con gli interventi di Dora Costantini, presidente di CONFAPI ñ Benevento; di Marcello Fasano, presidente di CONFIDI ñ Salerno; di Paola Pietrantonio, presidente Confindustria GiovaniñBenevento; di Gennaro Masiello, Presidente della Camera di Commercio di Benevento.
Il prossimo incontro con Laureati&Laureandi Ë previsto per il 10 dicembre con la presentazione dei risultati conseguiti da un gruppo di ex studenti di Ingegneria costituiti in spin-off universitario.
C.S. 17.11.09

RESOCONTO
IL SOSTEGNO DELLE ATTIVIT¿ CULTURALI
IL CASO DELLA MUSICA

ìIl sostegno delle attivit‡ culturali. Il caso della musicaî Ë il titolo del seminario che si Ë svolto stamani presso la Facolt‡ di Scienze economiche e aziendali dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
ìIl nostro Ateneo ñ ha dichiarato nel saluto di apertura il rettore Filippo Bencardino -sostiene da tempo numerose iniziative culturali nella consapevolezza di essere, dal punto di vista disciplinare, un centro tecnico-scientifico e nella volont‡ di offrire ai nostri studenti altre sollecitazioni di tipo umanisticoî.
ìLe attivit‡ culturali ñ ha dichiarato líassessore provinciale alla Cultura, Carlo Falato - sono onerose ma il beneficio, anche se indiretto, contribuisce alla crescita complessiva della comunit‡î. Sia Falato che il vicesindaco del Comune di Benevento, Raffaele Del Vecchio, hanno posto líattenzione sulla scadenza del 2013 dei fondi strutturali dellíUnione europea a sostegno di iniziative culturali e sulla necessit‡ per le pubbliche amministrazioni di individuare entro quel termine modalit‡ autonome di finanziamento.
La questione del sostegno alle attivit‡ culturali Ë stata affrontata sotto il profilo aziendale, economico generale e sotto una prospettiva giuridica. Il professore Paolo Ricci, ordinario di Economia aziendale allíUniversit‡ degli Studi del Sannio, che ha presieduto líincontro, ha analizzato i principali interventi normativi e si Ë soffermato su una questione di fondo: ìil rapporto inquinato nel nostro Paese tra cultura e economia e il sistema radio-televisivo sempre molto distratto sulle questioni culturaliî.
Nel caso specifico della musica si Ë evidenziato il ruolo centrale svolto in Italia dalle Fondazioni liriche, in tutto quindici. Numerose restano, perÚ, le questioni irrisolte: problemi di carattere organizzativo generale, la governance e il finanziamento delle fondazioni liriche.
Un altro aspetto significativo Ë stato quello sollevato da Alessandro Leon, ricercatore CLES ñ Centro di Ricerche e Studi sui Problemi del Lavoro: ìSe non formiamo gli artisti ñ ha detto - la musica lirica si perde. Senza rappresentazione non cíË, infatti, il bene culturaleî. Alla discussione sono intervenuti anche Matthias Vogt, ordinario di Politiche culturali e Storia della cultura allíUniversit‡ Zittau/ Gˆrlitz, su ìIl modello sassone, ovvero líorchestra obbligatoriaî; Giorgio Mion, ricercatore in Economia aziendale allíUniversit‡ degli Studi di Verona, su ìLíanalisi aziendale delle Fondazioni liricheî; e Pierpaolo Forte, associato di Diritto amministrativo allíUniversit‡ degli Studi del Sannio, su ìIl modello della Fondazione partecipativaî.

C.S. 17.11.09
COOPERAZIONE INTERISTITUZIONALE
PER LO SVILUPPO DELLíOCCUPAZIONE:
FIXO NELLA PROSPETTIVA DELLíUNIVERSIT¿ DEGLI STUDI DEL SANNIO
20 novembre 2009 - ore 10.30
Maschio Angioino-Antisala dei Baroni-Napoli

Il giorno 20 novembre, alle ore 10.30, nellíAntisala dei Baroni del Maschio Angioino, a Napoli, si terr‡ un incontro su ìCooperazione interistitruzionale per lo sviluppo dellíoccupazione: FIxO nella prospettiva dellíUniversit‡ degli Studi del Sannioî.
Il convegno si svolger‡ a conclusione del corso di formazione in ìSpecialistica dellíinnovazione dei processi contabili in ambito sanitarioî, organizzato dallíUniversit‡ degli Studi del Sannio e da SO.RE.SA Spa, Societ‡ Regionale per la Sanit‡, nellíambito di un Progetto FIxO (promosso e sostenuto dal Ministero del lavoro e della previdenza sociale con la collaborazione di Italia lavoro, mirante a favorire lo sviluppo di un efficace modello di integrazione tra universit‡ e sistema produttivo).
Al corso, finalizzato a formare figure professionali di livello direzionale in campo sanitario, hanno preso parte circa 100 laureati delle facolt‡ di Economia e Commercio, Ingegneria Gestionale, Giurisprudenza e Scienze Politiche.
Líincontro, moderato da Roberto Jannelli (Responsabile scientifico Progetto Fixo dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio), vedr‡ gli interventi di Antonio Bassolino (Presidente della Regione Campania), Filippo Bencardino (Rettore dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio), Francesco Tancredi (Direttore Generale della So.Re.Sa. Spa), Natale Forlani (Presidente e Amministratore Delegato di Italia Lavoro Spa), Paola Nicastro (Dirigente del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali), Mario Luigi Santangelo (Assessore alla Sanit‡ della Regione Campania), Tonino Pedicini (Direttore Generale dellíIstituto Nazionale per lo studio e la cura dei tumori-Fondazione ìG.Pascaleî Napoli) e Pasquale Viespoli (Sottosegretario del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali).

C.S. 24.11.09
IL RETTORE BENCARDINO INTERVIENE SULLíULTIMA CLASSIFICA MIUR

Una nuova classifica ministeriale apparsa ieri sulle pagine del Sole 24 Ore penalizza inaspettatamente líUniversit‡ degli Studi del Sannio. Lo scorso luglio lo stesso Ministero aveva, invece, premiato líAteneo di Benevento. Allíindomani della notizia appresa dalla stampa e dopo una lettura attenta dei parametri utilizzati per la valutazione, interviene il rettore Filippo Bencardino.
ìNon ho mai creduto nella validit‡ delle classifiche: non riescono ad essere univoche in quanto basate ogni volta su parametri troppo discordanti che se da un lato premiano un aspetto, dallíaltro possono essere penalizzanti. CiÚ si Ë verificato nel caso specifico della nostra Universit‡: a luglio premiata e a novembre declassata. I parametri utilizzati, che emergono dallíarticolo, inoltre, finiranno sempre per penalizzare le giovani universit‡. Non Ë un caso che sia accaduto a noi, autonomi dal 1998, e agli altrettanto giovani atenei di Foggia e Molise.
Le valutazioni della ricerca, per esempio, si basano sulle pagelle del comitato di valutazione della ricerca, risalenti al 2001/2003, che non sono attendibili in riferimento a giovani universit‡ che in quegli anni avviavano appena il loro percorso di autonomia. Inoltre, líaltro indicatore riguardante il peso dellíateneo sui fondi distribuiti in base al numero dei docenti con valutazione positiva nei progetti Prin 2005/2007 viene calcolato in maniera assoluta e non relativamente alla consistenza numerica dei docenti di ogni Ateneo.
In ogni caso, quello che ci preoccupa maggiormente Ë che ancora una volta il nostro Ateneo soffre una riduzione di finanziamenti, cosÏ come tante altre piccole universit‡, soprattutto del Centro-Sud, in fase di crescitaî.

C.S. 25.11.09
CONFERENZA STAMPA
LíADISU presenta allenamenti
30 novembre 2009 ñ ore 10.30
Via T. Pellegrini, nei pressi di Piazza Guerrazzi

LíAdisu dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio indice una conferenza stampa il 30 novembre prossimo, alle ore 10.30, presso la sede dellíAzienda per il diritto allo studio universiario, in via T. Pellegrini, nei pressi di Piazza Guerrazzi.
Nellíoccasione sar‡ presentato il programma di ìallenamentiî, líevento che si svolger‡ il 14 e il 15 dicembre 2009, presso líAuditorium SantíAgostino, con la partecipazione di autorevoli personaggi del mondo della cultura. Sar‡, inoltre, mostrato in anteprima alla stampa il nuovo logo istituzionale dellíente.
Interverranno allíincontro con i giornalisti, il presidente dellíAdisu, Paolo Ricci e il direttore amministrativo dellíAzienda regionale, Antonio Scianguetta.

C.S. 25.11.09
DDL DI RIFORMA DELL'UNIVERSIT¿:
AZIONI, SCENARI E PROSPETTIVE
INTERVIENE ANTONELLO MASIA
30 novembre 2009 - ore 16.00
Sala Rossa delle Lauree - Palazzo San Domenico
P.zza Guerrazzi - Benevento

Il prossimo lunedÏ 30 novembre, nella Sala Rossa delle Lauree di Palazzo San Domenico, in Piazza Guerrazzi, alle ore 16.00, il dottor Antonello Masia, capo dipartimento per l'Universit‡, l'Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica e per la Ricerca del Ministero dell'Istruzione dell'Universit‡ e della Ricerca, incontrer‡ i docenti e il personale tecnico amministrativo dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio.
Masia, dallíalto della sua ricca esperienza in ambito universitario, potr‡ fornire utili spunti di riflessione allíAteneo sannita.
Líillustre ospite vanta, infatti, una solida esperienza amministrativa, finanziaria e organizzativa nel settore dellíistruzione universitaria e della ricerca scientifica, specie in relazione alla programmazione e alla gestione strategica ed ha ricoperto importanti incarichi per il settore ricerca e formazione presso numerose Universit‡ ed enti di ricerca, arrivando anche ad assumere il ruolo di Direttore Generale per líUniversit‡ del Ministero dellíUniversit‡ e della Ricerca.
Ha, tra líaltro, sviluppato competenze negli aspetti dello sviluppo e del riequilibrio del sistema universitario italiano e comunitario e nella revisione dei processi formativi, a seguito della legge n.341/90 sugli ordinamenti didattici e dei DM 509/99 e 270/04.
Ha inoltre curato líattuazione dei provvedimenti delegati e regolamentari sul riordino del sistema pubblico della ricerca e sul completamento dellíautonomia universitaria a seguito delle leggi n. 59 e n. 127 del 1997.

C.S. 27.11.09
AL DIPARTIMENTO PE.ME.IS. DELLíATENEO SANNITA
IL PRIMO CORSO DI FORMAZIONE SPECIALISTICA
IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONI NON PROFIT
PER I QUADRI DIRIGENTI DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Il Ministero dello Sviluppo Economico (MSE) - Dipartimento per líImpresa e líInternazionalizzazione - Direzione Generale per il Mercato, la Concorrenza, il Consumatore, la Vigilanza e la Normativa Tecnica - Divisione XII - Consiglio nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU) e líIstituto per la Promozione Industriale (IPI) hanno affidato al Dipartimento di Studi Giuridici, Politici e Sociali, Persona, Mercato e Istituzioni (PE.ME.IS.) dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio líincarico di organizzare e realizzare, nella settimana dal 30 novembre al 4 dicembre prossimi, un corso in materia di ìEconomia e gestione delle organizzazioni non profitî, diretto alla formazione specialistica di 40 dipendenti, aventi la qualifica di ìquadriî, delle Associazioni dei consumatori del CNCU provenienti da tutte le Regioni del Paese.
Si tratta del primo di tre interventi di formazione specialistica per i ìquadriî delle Associazioni del CNCU, programmati dal Ministero a partire dal 2009.
Líindividuazione del Dipartimento Pe.Me.Is. dellíAteneo sannita quale soggetto attuatore su tutto il territorio nazionale di questa prestigiosa iniziativa Ë il risultato di una selezione operata dalla Direzione Generale del MSE tra le proposte presentate da diverse Universit‡ del Nord, del Centro e del Sud Italia.
Il progetto, elaborato da un gruppo di ricerca del PE.ME.IS., composto dai professori Concetta Brescia Morra, Antonella Malinconico, dai dottori Roberta Mongillo, Marco Mocella e Marcello DíAmbrosio, con il supporto tecnico-amministrativo del dott. Pasqualino Pascucci, segretario amministrativo del Dipartimento ed il coordinamento scientifico della prof.ssa Antonella Tartaglia Polcini, direttore del Dipartimento, si Ë collocato al primo posto della classifica nazionale ottenendo il massimo del punteggio assegnato per la validit‡ dei contenuti, líorganicit‡ del disegno complessivo e segnalandosi, fra líaltro, per líarticolazione particolarmente ricca dei temi e problemi affrontati anche in relazione agli obiettivi del MSE e del CNCU.
Il corso si aprir‡ lunedÏ 30 novembre, presso la sede del Pe.Me.Is., in Piazza Arechi II, alla presenza della dirigente del Ministero dello Sviluppo Economico, Antonella Martelli e si articoler‡ in cinque moduli tematici. Il primo, dal titolo ìLe organizzazioni non profit tra diritto ed economiaî, vedr‡ avvicendarsi, dalle ore 14.00, le relazioni di Raffaele Di Raimo, ordinario di Diritto privato nellíUniversit‡ del Salento e componente della Commissione ministeriale per la riforma organica della disciplina delle associazioni e delle fondazioni; e di Riccardo Resciniti, ordinario di Economia e gestione delle imprese nellíUniversit‡ del Sannio. Il secondo modulo, dal titolo ìLe organizzazioni non profit nei sistemi normativiî, programmato per martedÏ 1 dicembre 2009, a partire dalle ore 9.00, si avvarr‡ del contributo di Andrea Fusaro, ordinario di Diritto privato comparato nellíUniversit‡ di Genova e componente della Commissione ministeriale per la riforma organica della disciplina delle associazioni e delle fondazioni; e di Manolita Francesca, ordinario di diritto privato nellíUniversit‡ del Salento e docente di Diritto degli enti non lucrativi presso la Scuola di Specializzazione in Diritto civile dellíUniversit‡ di Camerino. Il terzo modulo, dedicato a ìLa funzione finanziaria e di rendicontazione nelle organizzazioni non lucrative: profili giuridici ed economiciî, si svolger‡ nel pomeriggio di mercoledÏ 2 dicembre, dalle ore 14.00, con le relazioni di Antonella Malinconico, associato di Economia degli intermediari finanziari nellíUniversit‡ del Sannio e di Concetta Brescia Morra, associato di Diritto dellíeconomia nellíAteneo sannita.
GiovedÏ 3 dicembre, alle ore 10.00, avr‡ inizio il quarto modulo, su ìI profili fiscali e contabili nella disciplina e nellíamministrazione delle organizzazioni non lucrativeî, con le relazioni di Gianpiero Porcaro, associato di Diritto tributario nellíUniversit‡ del Sannio, Mauro Travaglione, docente di Diritto tributario italiano e comunitario e Liberino Porcaro, docente di Diritto tributario díimpresa nellíAteneo sannita.
La giornata di chiusura, venerdÏ 4 dicembre 2009, sar‡ dedicata a ìLa gestione del personale nelle organizzazioni non profitî, con le relazioni di Severino Nappi, ordinario di Diritto del lavoro nellíUniversit‡ della Calabria e Marco Mocella, ricercatore di Diritto del lavoro e docente di Diritto comunitario del lavoro nellíAteneo sannita.

C.S. 30.11.09
LíADISU presenta allenaMENTI
14 e 15 dicembre 2009
Complesso SantíAgostino - Benevento

Alessandro Cecchi Paone, Aldo Masullo ed Elio Borgonovi saranno i primi ospiti di AllenaMENTI, il ciclo di eventi, organizzato dallíAzienda per il Diritto allo Studio Universitario di Benevento, che prender‡ il via i prossimi 14 e il 15 dicembre. Il programma della due giorni, intitolata ìGiovani, Ricerca, Formazione, Universit‡î, Ë stato illustrato stamani nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il presidente dellíAdisu, Paolo Ricci e il direttore amministrativo dellíAzienda regionale, Antonio Scianguetta.
Líincontro con i giornalisti Ë stato occasione anche per fare un primo bilancio delle attivit‡ svolte dal nuovo Consiglio di amministrazione, a sei mesi dal suo insediamento.
ìLa mission che líAdisu si Ë data ñ ha spiegato il professore Ricci ñ Ë la proficua rimozione di ogni ostacolo al libero ed effettivo accesso allo studio universitario e nel contempo la promozione di ogni azione utile alla piena realizzazione della vita formativa dello studenteî. Tra le prime attivit‡ svolte: líapprovazione del Piano annuale delle attivit‡; líadeguamento dei principali Regolamenti aziendali; la predisposizione di contributi alle Facolt‡, al Conservatorio musicale e alle associazione studentesche. Prevista anche una azione di accertamento e controllo delle dichiarazione rese dai beneficiari di provvidenze, con il coinvolgimento della Guardia di Finanza. » stata, inoltre, avviata uníanalisi di customer satisfaction, a partire dai servizi offerti dalla mensa universitaria.
Tra le attivit‡ dei prossimi mesi, ha continuato Ricci, líAdisu provveder‡ allíadeguamento sia funzionale che estetico della mensa e alla redazione del Bilancio Sociale.
In particolare, AllenaMenti sar‡ il primo di una serie di eventi volti a indurre gli studenti a riflettere su temi di attualit‡, a presentare il nuovo corso dellíAdisu nelle sue diverse funzioni, a costituire un legame forte, anche culturale, con la comunit‡ di riferimento, a contribuire a creare una nuova immagine dellíAzienda, pi? moderna, pi? efficiente e soprattutto cultural oriented.
Il primo allenaMENTI vede tre presenze importanti che potranno contribuire alla riflessione giovanile in ordine a tre aspetti della loro vita universitaria: il valore della ricerca e la vita dei ricercatori. Cecchi Paone ha scelto, infatti, quale paragrafo della video biografia di Umberto Veronesi da commentare, quella dal titolo ìla ricerca rende liberiî; i giovani, la scienza e la formazione. Aldo Masullo ha dedicato una vita alla filosofia, dunque alla vita e ai giovani, formando intere generazioni di studenti; la riforma dellíuniversit‡ e della pubblica amministrazione. Elio Borgonovi, professore di un Ateneo privato ma profondo studioso e attento conoscitore della cosa pubblica, potr‡ contribuire ad una riflessione con pochi precedenti soprattutto nellíattuale fase storica dellíUniversit‡ italiana.

C.S.30.11.09
RESOCONTO
DDL DI RIFORMA DELL'UNIVERSIT¿:
AZIONI, SCENARI E PROSPETTIVE
INTERVIENE ANTONELLO MASIA

CONFERENZA DI ATENEO
LA NUOVA RIFORMA DELL'UNIVERSIT¿: CRITICIT¿ E PUNTI DI FORZA
2 dicembre 2009 - ore 10.00
Auditorium del Complesso SantíAgostino ñ Benevento

Antonello Masia, capo dipartimento per l'Universit‡, l'Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica e per la Ricerca del Ministero dell'Istruzione dell'Universit‡ e della Ricerca ha incontrato questo pomeriggio i docenti e il personale tecnico amministrativo dellíUniversit‡ degli Studi del Sannio. Líincontro, dal titolo ìD.D.L. di Riforma dellíUniversit‡: azioni, scenari e prospettiveî si Ë concentrato sulle novit‡ introdotte dal nuovo disegno di legge del ministro Gelmini, per il quale presto si avvier‡ líiter parlamentare. Nellíoccasione, Ë intervenuto anche líex ministro Ortenzio Zecchino.
ìSi avverte il tentativo ñ ha dichiarato il Rettore dellíAteneo sannita, Filippo Bencardino ñ di uniformare organicamente líUniversit‡, con un modello importato dallíestero, molto vicino alla struttura francese. Il documento Ë molto complesso e, se sar‡ in gran parte confermato dal Parlamento, ci metter‡ di fronte a un grosso processo di cambiamento in termini di governanceî.
Masia, partendo dal disegno riformistico di Ruberti, la famosa ìlegge dellíautonomiaî universitaria, del 1990, ha sintetizzato i provvedimenti pi? significativi del recente passato, arrivando a illustrare le novit‡ dellíultimo disegno di legge sullíUniversit‡. ìQuesto d.d.l. ñ ha affermato ñ dovr‡ cercare di affrontare quelle criticit‡ emerse non solo sul piano politico ma riverberate dai media e riscontrate gi‡ alla fine della XIII e durante la XIV Legislaturaî. Esposti i dati Ocse che penalizzano líItalia con indici negativi in termini di tassi di abbandono dei corsi di laurea da parte degli studenti, di percentuale di laureati e dottori di ricerca sulla popolazione attiva, di investimenti pubblici nel sistema di istruzione superiore, e di scarso livello di internazionalizzazione.
ìLa riforma non va vista solo nel suo effetto sanzionatorio, ma va calata nella difficile fase congiunturale che sta attraversando líeconomia mondiale, e quindi anche quella italiana, che ci impone cambiamenti profondi e coraggiosiî, ha risposto Masia ad alcune perplessit‡ sollevate dai docenti presenti, per quanto riguarda, ad esempio, i meccanismi premiali nella distribuzione delle risorse che spesso penalizzano le piccole universit‡. Ripercorse le principali linee guida del disegno di legge: dai nuovi poteri del Rettore e del Direttore generale, alle nuove funzioni del Senato accademico e del Consiglio di amministrazione, dalla possibile enfatizzazione dei Dipartimento rispetto alla Facolt‡ fino alla possibilit‡ per le Universit‡ di federarsi o fondersi.
ìCi auguriamo ñ ha concluso il senatore Zecchino - che il percorso parlamentare di questo d.d.l., concentrato principalmente sulla governance, possa essere pi? fortunato di quello di altri passatiî.
Il confronto sul d.d.l. di riforma dellíUniversit‡ italiana allíinterno dellíAteneo sannita proseguir‡ il prossimo 2 dicembre, presso l'Auditorium del Complesso Sant'Agostino, nel corso di una conferenza pubblica, a cui sono stati invitati i rappresentanti delle Istituzioni provinciali e le Autorit‡ politiche. Líincontro Ë intitolato "La nuova riforma dell'Universit‡: criticit‡ e punti di forza".