Il lavoro di pubblica utilità entra all’Università del Sannio. Il 7 ottobre 2021 è stata stipulata una convenzione tra l’Ateneo sannita, il Tribunale Ordinario di Benevento e l’Ufficio Esecuzione Penale Esterna di Benevento. Si tratta di un accordo che mette a disposizione due posti nella Biblioteca dell’Università del Sannio per consentire ai condannati alla pena del lavoro di pubblica utilità di prestare attività non retribuita in favore della collettività. Hanno sottoscritto il documento la Presidente del Tribunale di Benevento Marilisa Rinaldi, su delega del Ministero della Giustizia, la Direttrice dell’Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Benevento Marisa Bocchino e il Rettore dell’Università del Sannio Gerardo Canfora.

Educare è una delle missioni principali dell’Università. Aprire le porte di UniSannio ai condannati consente non solo lo svolgimento di un servizio di pubblica utilità ma dà la possibilità di entrare a contatto con una comunità fondata su valori positivi di crescita culturale oltre che personale. L’intento è anche quello di sperimentare pratiche innovative e avvicinare ulteriormente l’Università ai bisogni della società, contribuendo a una crescita equa ed inclusiva.