skip to content
  • it
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento

NeaPolis Innovation Summer Campus

NeaPolis Innovation Summer Campus

Riconoscimenti ai progetti degli studenti Unisannio all’HackFest della Neapolis Innovation Summer Campus. All’evento che si è svolto dal 29 agosto all’8 settembre, presso STMicroelectronics di Arzano, hanno partecipato più di 110 studenti provenienti dai 5 atenei campani, dall'Università degli Studi di Cassino e dal Politecnico di Bari.

L’Università degli Studi del Sannio è stata presente con 12 studenti dei corsi di studio in Ingegneria informatica ed Ingegneria elettronica per l’Automazione e le Telecomunicazioni, ed anche quest’anno ha raccolto due premi della giuria: menzione speciale dell’assessore Fascione per il progetto Navibelt e menzione speciale dei tutor per il progetto Easy Shop.

L’iniziativa ha lo scopo di avvicinare gli studenti all’uso di piattaforme basate sui microcontrollori a 32 bit e, dopo una parte preliminare di seminari e lavoro individuale, i partecipanti vengono raggruppati in team per ideare e sviluppare un progetto. I gruppi di lavoro quest’anno sono stati 30 e hanno presentato i loro progetti alla giuria  dell’HackFest, un hackathon a cadenza annuale che si svolge in concomitanza con la fine del NeaPolis Innovation Summer Campus. La giuria, composta da esperti ST, rappresentanti di Regione Campania, università e mondo associativo, e presieduta dall’assessore all’innovazione Valeria Fascione, ha premiato quattro gruppi, nei quali erano presenti tre studenti Unisannio.

In particolare il gruppo B1 avente come componenti Carmen Compare e Daniela Zendoli dell’Università degli studi del Sannio, Damiano Morra e Agostino Carratù dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, ha vinto e ricevuto il premio dell’HackFest: la menzione speciale “Neapolis Innovation Technology Day”, presentando il progetto NAVIBELT. 

NAVIBELT è una cintura AID SUPPORT ideata per persone affette da disturbi visivi, quali più comunemente: ipovisione e cecità. 

Il dispositivo permette movimenti più autonomi nello spazio circostante, capta potenziali ostacoli e si interfaccia all’utilizzatore mediante feedback sonori, di vibrazioni ed un innovativo sistema di notifica Braille. Il

Nel Team C3S Squad era presente l’altro studente Unisannio, Benedetta Sansone, che insieme a Marco Caianiello, Nadia Cenatiempo, Gianluca Covino di UniNa hanno ricevuto la menzione speciale dei tutor per il progetto Easy Shop.

Si tratta di un dispositivo pensato per l’ottimizzazione dei tempi della spesa e della customer experience. Può essere utilizzato nella gestione delle code (sia alla cassa sia al banco), della lista della spesa, del carrello e della posizione delle merci.  In futuro potrebbe includere il monitoraggio del comportamento dei clienti grazie a sensori.

L’Unisannio ha visto partecipanti in questa edizione anche gli studenti: 
Francesco Anzoino, Domenico Antonio Di Biase, Ivan Festa, Gabriele Fioretti, Andrea Garau, Carlo Giannini, Giuseppe Renzo, Alessia Rivellini, Benedetta Sansone, Alberto Sanzari.