Il 13 novembre, nell'Aula Magna dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria sono stati consegnati i Premi Anassilaos 2020-21.

Il Premio Anassilaos sezione musica, che in passato è stato conferito, tra gli altri, al Maestro Riccardo Muti e al Maestro Jean Ferrandis, è stato attribuito al CADMUS ( Consorzio Amici della Musica dell'Università del Sannio). Nel ritirare il premio il prof. Massimo Squillante, Presidente del Cadmus, ha sottolineato la grande attenzione che l’Ateneo sannita riserva alle attività culturali e, in particolare, alla musica. 
Ha ricordato, inoltre, i tanti eventi che il Cadmus ha organizzato anche all’estero, con i concerti di David Carfì a Siviglia e alla Sorbonne-Pantheon. Infine, ha idealmente dedicato il Premio Anassilaos a Carlo d’Angiò, grande protagonista della musica folk e colta del Sud Italia e che fu protagonista di uno splendido concerto nell’Aula Magna dell’Università degli studi del Sannio.

Hanno inoltre ricevuto il premio Anassilaos, tra gli altri, le giovani studiose di Metodi decisionali presso il Dipartimento DEMM di Unisannio Gerarda Fattoruso e Maria Grazia Olivieri; Maria Incoronata Fredella, formatasi a Unisannio e che svolge la sua attività di ricerca e di project management presso le infrastrutture di ricerca dell'UE; Alessio Ishizaka, direttore di ricerca presso l'università NEOMA di Rouen ( FR) e membro del Collegio del Dottorato " Persona. Mercato, Istituzioni" del DEMM di Unisannio; Antonio Di Nola, già Presidente dell'Associazione Italiana di Logica e con cui al DEMM si stanno conducendo diverse attività.