skip to content
  • it
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento
 

Carmela Galdi

Contatti

Carmela Galdi
Professore Associato
ING-INF/03 - Telecomunicazioni
0824305583

Attività curriculare

Carmela Galdi è professore associato di Telecomunicazioni presso l'Università degli Studi del Sannio di Benevento. Ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica nel dicembre 1992 presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II dove, nel 1997, ha conseguito il dottorato in Ingegneria Elettronica con una tesi su modelli statistici della retrodiffusione radar dalla superficie del mare. Nel febbraio 2000 è diventata ricercatrice presso l'Università degli Studi del Sannio dove, dal febbraio 2005, è professore associato. Dal 2011 al 2015 è stata Presidente del Corso di Laurea e Laurea Magistrale in Ingegneria Elettronica per l'Automazione e le Telecomunicazioni, e nel 2013 è stata nominata dal Rettore come membro del Commissione per l'Orientamento dell'Università degli Studi del Sannio.

Ha lavorato in Alcatel Face (Divisione Italia) nel 1993/94 e nel 1994 ha iniziato il programma di dottorato. Nel periodo 1995-1998, ha trascorso diversi periodi di studio e ricerca all'estero: presso la Signal Processing Division, University of Strathclyde a Glasgow (Regno Unito), dove ha lavorato su tecniche basate su trasformata wavelet per l'elaborazione e la codifica di immagini SAR; presso il Dipartimento di Ingegneria Elettronica, University College London, (Regno Unito) per attività di ricerca sui modelli statistici di retrodiffusione radar da superfici naturali, con particolare attenzione ai problemi di stima dei parametri; presso la Defense Evaluation and Research Agency (DERA) di Malvern (UK) per il progetto di ricerca "CFAR algorithms for compound Gaussian clutter" in collaborazione con il Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Gli interessi scientifici di Carmela Galdi sono nell'area dell'elaborazione statistica dei segnali, con applicazione alla rivelazione radar e al telerilevamento. Le attività di ricerca sono incentrate sull'elaborazione e l'analisi di dati di telerilevamento, sulla modellizzazione e l'estrazione di informazioni relative alla superficie terrestre e marina e anche sulla stima della concentrazione di gas traccia in atmosfera. Principali interessi di ricerca negli anni passati sono

- modelli non gaussiani per la rivelazione radar;

- elaborazione dei dati MODIS per l’individuazione di anomalie termiche sulla superficie terrestre;

- stima delle concentrazioni verticali di gas traccia da dati iperspettrali.

Attualmente le attività di ricerca sono focalizzate sulla riflettometria GNSS per l’analisi delle caratteristiche della superficie marina e delle zone di terra ricoperte da acqua. I punti chiave sono

- definizione di un modello fisico / statistico per simulare l'intero sistema e generare il segnale ricevuto e le mappe delay-Doppler con diverse condizioni oceaniche;

- caratterizzazione statistica del secondo ordine del segnale ricevuto per un corretto utilizzo delle proprietà di correlazione nel processo di simulazione;

- recupero della velocità del vento dalle mappe delay-Doppler;

- studio di fattibilità per la rivelazione di navi sulla superficie del mare;

- analisi del segnale riflesso da zone umide e acque interne.

Alcune delle attività di cui sopra sono incluse in un accordo di cooperazione nell’ambito del progetto CYGNSS della NASA, a cui Carmela Galdi è associata come membro esterno del team scientifico dal 2015.

Nel periodo 2007-2012, ha anche collaborato con il National Oceanography Centre (NOC) a Southampton, nel Regno Unito, su un progetto riguardante la riflettometria GNSS da superficie oceanica. In questo contesto è stata supervisore di una tesi di laurea in Ingegneria delle Telecomunicazioni, sviluppata presso i laboratori NOC, membro di un panel di dottorato e co-tutor di una tesi di dottorato presso l'Università di Southampton.

Carmela Galdi è stata coinvolta in progetti di ricerca FIRB-CMCC (Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici), che sono stati sviluppati presso il Centro inter-dipartimentale TEDASS (Tecnologie per la Diagnostica Ambientale e lo Sviluppo Sostenibile) dell'Università degli Studi del Sannio.

Ha partecipato alla progettazione e alla realizzazione del MARSec, Agenzia Mediterranea per il telerilevamento e il controllo ambientale, a Benevento, e ha avuto collaborazioni scientifiche con il centro, in particolare sul tema del rilevamento di anomalie termiche e incendi. Ha lavorato con lo Space Science Engineering Center, University of Wisconsin, Madison, per il coordinamento delle attività per la ricezione di dati satellitari presso la stazione di terra al MARSec.

Carmela Galdi è stata nel comitato organizzatore della missione EAQUATE (European AQUA Thermodynamic Experiment) nel 2004; nel 2009 la missione ha ricevuto il premio dalla NASA "for outstanding achievement in conducting EAQUATE including deployment of the NAST-I instrument aboard the Proteus aircraft ". Ha partecipato all'organizzazione dell'International NASA EOS / NPP Direct Readout Meeting, tenutasi al MARSsec di Benevento dal 3 al 6 ottobre 2006. È stata nel comitato organizzatore della IEEE Radar Conference 2008, ed è stata general co-chair nella conferenza IEEE GNSS+R 2019, organizzata e ospitata presso l'Università del Sannio a Benevento. È Guest Editor per il numero speciale su Cyclone Global Navigation Satellite System (CYGNSS) Early on Orbit Performance e per il numero speciale su Recent Advances in Reflectometry using GNSS and other Signals of Opportunity, pubblicati su IEEE Journal of Selected Topics in Applied Earth Observations and Remote Sensing.

Data: 
lunedì, 22 luglio, 2019 - 17:45