Il sistema Universitario del nostro Paese ha saputo far fronte alla pandemia, garantendo la continuità delle attività formative e di ricerca, grazie all’uso delle nuove tecnologie e dei canali per la didattica e il lavoro collaborativo a distanza.   La nostra Università non si è fatta trovare impreparata e ha garantito non solo didattica e ricerca, ma anche tutti i servizi e le altre attività che contribuiscono alla ricchezza dell’esperienza di studio (tirocini, laboratori, workshop e seminari) combinando attività online e in presenza sulle base dell’evoluzione del quadro pandemico.

Ora è il momento di guardare al futuro e lavorare per il ritorno a una nuova normalità che sappia fare tesoro dell’esperienza dei mesi scorsi, salvaguardando quanto di buono è emerso dalle esperienze di didattica a distanza, e, al contempo, sappia correggere le distorsioni e gli eccessi e, soprattutto, sappia rimediare ai danni del prolungato periodo di isolamento su un’intera generazione di ragazzi.

Per un Ateneo come il nostro, questo significa rimettere al centro il valore dell’Università come luogo di incontro e socializzazione, spazio di confronto ed esperienza. Significa riaffermare il valore della comunità, della formazione come attività collettiva che travalica la mera trasmissione di competenza per abbracciare la dimensione della crescita personale, oltre che professionale.

Siamo convinti che le competenze disciplinari sono un fattore chiave nel successo professionale, ma non l’unico. Stimolare lo sviluppo di un personale senso critico, favorire la contaminazione fra saperi, sensibilità ed esperienze diverse, aiutare gli studenti a maturare la consapevolezza del ruolo e della responsabilità a cui saranno chiamati nella società, sono parte integrale dei nostri obiettivi formativi.

È per questo che sentiamo forte la responsabilità di spiegare ai giovani e alle loro famiglie l’importanza di tornare in presenza. È per questo che, dopo l’estate, all’Università del Sannio, si rientra in presenza, nel pieno rispetto degli standard di sicurezza.

I canali di didattica a distanza integreranno i percorsi in presenza con l’obiettivo di garantire la massima partecipazione possibile agli studenti appartenenti a fasce fragili o che si trovino in temporanee condizioni di difficoltà. La didattica a distanza riguarderà, in particolare, la possibilità di seguire le lezioni di tipo teorico, mentre sarà obbligatoria la partecipazione in presenza alle attività di tipo esperienziale che arricchiscono e completano il processo formativo, quali laboratori, esercitazioni, prove pratiche, workshop, visite sul campo e lavori di gruppo.

Nello specifico, per l’anno accademico 2021/22, fatta salva la possibilità di modifiche sulla base dell'andamento del quadro pandemico territoriale, le attività didattiche saranno organizzate come segue.

LEZIONI

Tutte lezioni si svolgeranno in presenza.

Per favorire la massima partecipazione di tutti gli studenti, le sole lezioni frontali saranno trasmesse a anche distanza mediante la piattaforma Webex.

I docenti sono autorizzati alla registrazione delle lezioni e alla loro condivisione, eventualmente per un periodo limitato, con gli studenti appartenenti al gruppo classe, esclusivamente attraverso la piattaforma Webex.

Laddove necessario, sarà contingentato l’accesso alle aule, garantendo principi di rotazione per assicurare a tutti gli studenti accesso equo alle lezioni in presenza.

In ogni caso, fatti salvi documentati impedimenti dovuto al COVID-19, il docente terrà la lezione dalle aule o comunque dai locali dell’Ateneo.

ESAMI DI PROFITTO E SESSIONI DI LAUREA

Gli esami di profitto si svolgeranno in presenza.

Laddove necessario, per gli studenti in una documentata situazione di quarantena, o comunque temporaneamente impossibilitati a raggiungere le sedi dell’Ateneo per motivi dovuti al COVID-19, saranno predisposte sedute aggiuntive.

Sarà possibile prevedere sedute di esami a distanza per gli studenti internazionali che non possono spostarsi dal Paese d’origine per motivi sanitari.

Le sedute di laurea si svolgeranno in presenza, con eventuali restrizioni al numero di accompagnatori che potranno essere ammessi, definite sulla base di autonome valutazioni dei Dipartimenti.

LABORATORI

I laboratori didattici e le attività a carattere esercitativo si svolgeranno in presenza, nel rispetto degli standard di sicurezza.

Laddove necessario, al fine di consentire l’accesso in sicurezza a tutti gli studenti, le attività saranno replicate e cadenzate in più sessioni.

ATTIVITÀ FORMATIVE A CARATTERE ESPERIENZIALE

Tutte le attività a carattere esperienziale, quali, esercitazioni, prove pratiche, workshop, visite sul campo e lavori di gruppo, si svolgeranno in presenza.

RICEVIMENTO E TUTORAGGIO

Il ricevimento degli studenti e le attività di tutoraggio si svolgeranno in presenza con una cadenza almeno settimanale.

Potranno essere previste ulteriori sedute di ricevimento e tutoraggio, eventualmente da svolgersi anche a distanza, previo appuntamento con il docente.

TIROCINI

I tirocini interni si svolgeranno in presenza. I tirocini esterni si svolgeranno, di norma, in presenza, fatte salve esigenze particolari di ricorso a modalità agili avanzate dagli enti esterni e previo accoglimento da parte del CdS competente.

L’Università del Sannio continuerà ad applicare, come fatto nei mesi scorsi, norme e procedure adeguati a garantire la massima sicurezza dei propri studenti e di tutta la comunità accademica.

 

L’Università del Sannio continuerà ad applicare, come fatto nei mesi scorsi, norme e procedure adeguati a garantire la massima sicurezza dei propri studenti e di tutta la comunità accademica.