skip to content
  • it
UNIVERSITÀ DEGLI STUDI
DEL SANNIO   Benevento

Laurea in Scienze Geologiche

Informazioni generali

Tipo di corso: 
Classe di "corso": 
Codice: 
173
Titolo di accesso: 
Diploma
Tipo di accesso: 
Test di autovalutazione
Durata in anni: 
3
Crediti: 
180
Anno attivazione: 
2011
Lingua del corso: 
Italiano
Curriculum corso: 
GENERALE
Requisiti di ammissione: 

Per essere ammessi al Corso di Laurea è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo.
Per gli studenti che intendono iscriversi al Corso di Studio è prevista una valutazione della preparazione iniziale (VPI), obbligatoria ma non selettiva, basata su indicazioni provenienti da un consesso nazionale e predisposto dal consorzio CISIA, il cui esito non pregiudicherà l'immatricolazione e la fruizione del Corso, per il quale si manterrà l'accesso libero nel rispetto dei requisiti di numerosità previsti dalla normativa vigente. Il test verterà sui contenuti (saperi minimi) tradizionalmente impartiti nelle istituzioni scolastiche riguardo alle discipline matematiche, fisiche, chimiche e alle scienze naturali s.l.; inoltre, nel test di valutazione della preparazione iniziale, come già accade, sono previsti quesiti tesi a valutare la capacità di comprensione del testo scientifico, la cultura generale e le capacità logiche dell'immatricolando. Il test di VPI, effettuato in fase di pre-immatricolazione, avrà lo scopo di:

rilevare il livello di formazione complessiva degli immatricolandi;

fornire una indicazione per colmare, attraverso personali percorsi formativi o corsi di recupero o pre-corsi, eventuali lacune di preparazione degli immatricolandi;

modulare tempi, forme e modalità di svolgimento delle attività formative del Corso, specialmente del primo anno.

Alle matricole che evidenzieranno lacune significative nella preparazione di base, il Consiglio di Corso di Laurea suggerirà di partecipare ad apposite attività formative propedeutiche o di sostegno e di autoapprendimento e/o di studio assistito e tutorato, da realizzare ad inizio del primo anno di corso, e organizzate dal Dipartimento.

 

È previsto un test di valutazione non selettivo, finalizzato ad accertare le conoscenze pregresse dello studente, con particolare riferimento alle abilità matematiche, fisiche e chimiche. Il test è nazionale ed è organizzato dal CISIA e si svolgerà sia in modalità prova di orientamento in presenza (TIP) sia modalità online (TOLC-S, Test On-Line CISIA, Altri Corsi dell'Area Scienze).
a) La prova di orientamento in presenza (TIP) è organizzata dal CISIA, in collaborazione con le varie sedi universitarie e si svolge giovedì 13 settembre 2018, con inizio della prova alle ore 14.30. Il test è nazionale e la prova di orientamento consisterà, per il corso di Laurea Triennale in Scienze Geologiche, nella soluzione di 50 quesiti a risposta multipla, di cui una sola esatta tra quelle indicate, da affrontare in complessive 1 ora e 50 minuti suddivise nelle seguenti aree:
- Matematica di Base: 20 quesiti in 50 minuti;
- Ragionamento e Problemi: 10 quesiti in 20 minuti;
- Comprensione del Testo: 10 quesiti in 20 minuti;
- Scienze di Base: 10 quesiti in 20 minuti;
I quesiti proposti sono suddivisi in più sezioni tematiche in successione fra di loro secondo un ordine preciso. Per affrontare ciascuna sezione è concesso un tempo prestabilito sopra indicato, facilmente controllabile in aula mediante il colore delle pagine di stampa, diversi per ciascuna sezione. Scaduto il tempo previsto per ciascuna sezione si deve obbligatoriamente passare alla sezione successiva.
La modalità di attribuzione del punteggio, nel caso di TEST sostenuti in presenza (TIP) è la seguente:
- per ogni risposta corretta si attribuisce 1 punto;
- per ogni risposta non data si attribuisce 0 punti;
- per ogni risposta errata si attribuisce una penalizzazione di -0,25.
Il Consorzio CISIA mette a disposizione prove degli anni precedenti e test di esercitazione sul suo sito web (www.cisiaonline.it).
b) La prova di orientamento in modalità online (TOLC-S, Test On-Line CISIA, Altri Corsi dell'Area Scienze) si svolge secondo il calendario concordato da ciascuna sede universitaria con il CISIA all'interno delle finestre temporali individuate dal CISIA (sessione anticipata periodo Febbraio – Luglio e sessione ordinaria periodo Settembre – Novembre).
Il TOLC-S è composto da quesiti delle seguenti sezioni:
- Matematica di Base: 20 quesiti in 50 minuti;
- Ragionamento e Problemi: 10 quesiti in 20 minuti;
- Comprensione del Testo: 10 quesiti in 20 minuti;
- Scienze di Base: 10 quesiti in 20 minuti.
La modalità di attribuzione del punteggio, sia nel caso di TEST sostenuti in presenza(TIP) che nel caso di Test On-line di tipo S (TOLC-S) è la seguente:
- per ogni risposta corretta si attribuisce 1 punto;
- per ogni risposta non data si attribuisce 0 punti;
- per ogni risposta errata si attribuisce una penalizzazione di -0,25.
Sia nel caso di TEST sostenuti in presenza (TIP) sia nel caso di Test On-Line CISIA, altri Corsi dell'Area Scienze (TOLC-S), il punteggio conseguito nella prova di orientamento non condiziona, comunque, la possibilità di immatricolazione.
La immatricolazione potrà avvenire in qualsiasi sede universitaria che ha aderito alla convenzione CISIA per il TOLC-S.

Modalità prova finale: 

Per il conseguimento del titolo, lo Studente deve aver superato la Prova finale prevista dal percorso formativo. Tale prova consiste nella discussione davanti ad un pubblico e in presenza di un'apposita Commissione di Laurea, come commissione giudicatrice, nominata con Decreto del Direttore del Dipartimento, di una relazione (denominata Relazione finale) o tesi avente per oggetto un argomento geologico s.l., trattato in maniera compilativa o sperimentale, sviluppato sotto la guida di un Relatore assegnato dal Consiglio di Corso di Laurea. La valutazione della tesi è espressa in centodecimi con eventuale lode.
 

Contenuti

Descrizione: 

L'immatricolazione al corso di studio è subordinata alla partecipazione ad un test di ingresso non selettivo obbligatorio. Il conseguimento del titolo di studio prevede l'acquisizione di 180 crediti formativi universitari (CFU). Le attività previste dai CFU comprendono: a) attività formative negli ambiti disciplinari di base previsti dalla Classe di appartenenza;
b) attività formative negli ambiti disciplinari caratterizzanti la Classe;
c) attività formative in vari ambiti disciplinari affini o integrativi rispetto a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare;
d) attività formative autonomamente scelte dallo studente, purché coerenti con il suo progetto formativo;
e) attività relative alla preparazione della prova finale per il conseguimento del titolo di studio;
f) attività relative alla conoscenza di almeno una lingua dell'Unione europea diversa dall'italiano;
g) attività formative volte ad acquisire ulteriori conoscenze linguistiche, nonché abilità informatiche e telematiche, relazionali, o comunque utili per l'inserimento nel mondo del lavoro;
h) attività formative relative a stages, volte ad agevolare le scelte professionali mediante la conoscenza diretta del settore lavorativo cui il titolo di studio può dare accesso, e a tirocini formativi e di orientamento presso imprese, pubbliche amministrazioni, enti pubblici o privati, ivi compresi quelli del terzo settore, studi professionali e collegi professionali, sulla base di apposite convenzioni.
Il Corso di studio si propone di fornire allo studente competenze basilari inerenti le metodiche di analisi, rilevamento, rappresentazione e caratterizzazione di materiali e risorse geologiche s.l. e quindi le metodiche classiche su cui si basano gli studi geo-mineralogici, in generale, e più precisamente quelli che riguardano gli aspetti litologici e litotecnici, stratigrafici e strutturali, minero-petrografici e geochimici, geofisici e geomorfologico-applicativi, ecc. corredati indissolubilmente del necessario supporto analitico di tipo matematico-fisico-chimico che costituisce un fattore conoscitivo di base fondamentale. Sotto il profilo professionale, la solida preparazione di base dei laureati in Scienze Geologiche consente di rispondere a richieste di impiego in vari settori pubblici e privati (mansioni tecniche e operative), ove non sia necessariamente richiesta una preparazione specifica e di alta qualificazione. I laureati potranno altresì trovare un coerente e diretto sbocco lavorativo nel campo della libera professione, regolamentata dal DPR 328/2001 che permette ai laureati triennali l'iscrizione, dopo il superamento di un esame di stato, a un apposito albo nazionale con la qualifica di "Geologo junior" (Categoria "Junior" o Sezione B dell'Albo professionale dei Geologi). Oltre agli aspetti formativi e culturali la preparazione dei laureati in questo Corso di Studio prevede alcune attività formative esplicitamente volte alla acquisizione di specifiche competenze nel campo professionale anche attraverso l'esperienza del tirocinio. In generale, il Corso di Studio prepara alla professione di Geologo junior s.l. e relative professioni correlate.

Profilo e sbocchi professionali: 

Profilo professionale e sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

funzione in un contesto di lavoro:
I laureati saranno in possesso di conoscenze idonee a redigere cartografie geologiche e geotematiche; saranno in grado di seguire ed interpretare semplici indagini in situ di tipo geognostico realizzate con metodi diretti ed indiretti (sondaggi meccanici per l'esplorazione del sottosuolo, indagini geofisiche). Saranno altresì capaci di realizzare semplici analisi di laboratorio geotecnico.

competenze associate alla funzione:

Il corso di studio dovrà fornire le competenze minime necessarie ad un corretto riconoscimento dei materiali geologici e dei processi naturali che hanno presieduto alla loro formazione. Inoltre, le competenze maturate nel corso di laurea forniranno gli strumenti per una corretta elaborazione ed interpretazione del dato di campagna e/o di laboratorio.

sbocchi occupazionali:

I laureati potranno avere accesso, oltre al Corso di Laurea Magistrale LM-74 (Scienze e Tecnologie Geologiche), a varie tipologie di master universitari di primo livello inerenti genericamente alle “Scienze della Terra”. Sotto il profilo professionale, il laureato in Scienze Geologiche potrà rispondere a richieste di impiego in vari settori pubblici e privati (mansioni tecniche e operative), ove non sia richiesta una preparazione specifica di alta qualificazione. I laureati potranno altresì trovare un coerente e diretto sbocco lavorativo nel campo della libera professione, regolamentata dal DPR 328/2001 che permette ai laureati triennali l'iscrizione, dopo il superamento di un esame di stato, a un apposito albo nazionale con la qualifica di “Geologo junior” (Categoria “Junior” o Sezione B dell'Albo professionale dei Geologi).

Il corso prepara alla professione di (codifiche ISTAT)

  1. Tecnici geologici - (3.1.1.1.1)
  2. Tecnici minerari - (3.1.3.2.2)
  3. Guide ed accompagnatori naturalistici e sportivi - (3.4.1.5.1)

Uffici